Brexit: appello per tutelare sanitari Ue in Gb

Pubblicato il 21 agosto 2016 da ansa

(ANSA) – LONDRA, 21 AGO – Tutelare i 50.000 medici e infermieri stranieri originari di Paesi Ue che reggono le sorti di molti ospedali britannici colpiti dalla crisi del sistema sanitario nazionale del regno. E magari concedere loro il passaporto. E’ il senso di un appello lanciato dal Public Policy Research, un think tank progressista che in una nuova ricerca torna a denunciare la situazione di “emergenza” della sanità pubblica sull’isola. L’appello, ripreso fra gli altri dal Sunday Mirror, è rivolto direttamente al governo di Theresa May, che finora si è rifiutata di dare garanzie formali per il dopo-Brexit ai cittadini europei residenti nel Paese in attesa di negoziati ad hoc in cui venga assicurata pure “la reciprocità” per i sudditi di Sua Maestà che vivono nel continente. Ma secondo il Public Policy Research, almeno per medici e infermieri andrebbe fatta un’eccezione: nell’interesse vitale della Gran Bretagna.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

16:29Ius soli: Delrio, ci sia voto coscienza

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Se si è lasciato un voto di coscienza su altre questioni come le unioni civili dove i 5 Stelle hanno ragionato con la loro testa, è possibile astenersi al Senato? I singoli parlamentari non si pongono un tema di fare un voto coscienza su questo? Questo è il senso del mio appello". Così il ministro dei trasporti Graziano Delrio è tornato sul tema di un voto di coscienza sullo Ius soli. "Penso - ha detto a Radio Capital - che in Senato ci siano culture, intelligenze e capacità per valutare con la propria scelta non per ordini di partito. Gli ordini di partito sui diritti a me fanno un po' ridere". All'ipotesi di un voto di fiducia sul tema, il ministro ha risposto: "Penso che sia uno dei risultati cui dobbiamo stare legati, per una questione di diritti. Penso che il Governo, se non vi sarà altra ratio, dovrà valutare e fare questa proposta".

16:27M5s: Di Maio, non ci sono divisioni, programma unico

(ANSA) - GALLODORO (MESSINA), 20 SET - "Sicuramente quello che sta accadendo in questi giorni è utilizzare ogni piccola dichiarazione per enfatizzare delle divisioni. Ma nel M5s non possono esistere divisioni perché il programma è unico per tutti i candidati. Tutti quanti ci rifacciamo alle 5 stelle e intorno a un'idea, a un programma col quale vogliamo andare al governo del Paese. Poi gli iscritti decideranno chi sarà il portavoce". Lo ha detto il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio a margine di un incontro a Gallodoro, nel Messinese. "Si vota, vediamo. Io sono tra i candidati, decideranno gli iscritti a Italia 5 stelle, che non sarà l'arrivo di un percorso, ma di partenza al governo del Paese". E "il candidato premier - ha sottolineato Di Maio - sarà a capo di una squadra di ministri che lavorerà in gruppo con tutti i vari componenti del M5s per ambire al governo".

16:26Iran: violentò e uccise bimba, impiccato

(ANSA) - TEHERAN, 20 SET - Un pedofilo assassino di 40 anni, Esmail Rangraz, è stato impiccato in pubblico questa mattina nella città iraniana di Parsabad Moghan, in provincia di Ardebil. Rangraz era stato arrestato nel giugno scorso per aver violentato e ucciso una bambina di sette anni, Atena Aslani, nascondendone poi il corpo nel parcheggio della sua abitazione. L'uccisione della piccola era avvenuto il 18 giugno scorso, ma il corpo fu scoperto venti giorni dopo. L'episodio aveva suscitato notevole collera ed emozione in Iran - ha ricordato il il procuratore di Ardebil, Nasser Atabati - e ciò ha spinto le autorità a svolgere le indagini e il processo il più presto possibile, arrivando in due mesi all'esecuzione della pena.

16:23Noemi: autopsia, lesioni provocate da mezzi diversi

(ANSA) - SPECCHIA (LECCE), 20 SET - Le "lesioni multiple" rilevate durante l'autopsia compiuta ieri sul collo e sulla testa di Noemi Durini sono state "indotte da mezzi diversi". Quali siano questi mezzi, al momento non è certo perché il corpo è fortemente interessato dai ditteri cadaverici che hanno alterato le lesioni. Saranno quindi necessari esami istologici sui tessuti. Sul corpo non sono presenti segni di colpi di pietra. Lo si apprende da fonti vicine alle indagini secondo cui i medici legali ieri sono riusciti a ricostruire quanto è avvenuto il 3 settembre scorso, giorno della scomparsa e dell' uccisione della giovane. Sulla ricostruzione dei fatti, la Procura di Lecce ha imposto il riserbo per non influenzare ulteriori atti d'indagine. Durante l'autopsia sono stati anche eseguiti tamponi che saranno inviati al Ris di Roma per verificare se vi siano tracce del Dna di altre persone che potrebbero avere avuto contatti con la vittima anche dopo la morte.

16:20Terremoto:prime 11 Sae a Castelsantangelo il 23 settembre

(ANSA) - CASTELSANTANGELO SUL NERA (MACERATA), 20 SET - "Sabato 23 settembre consegniamo le prime 11 casette a Castelsantangelo sul Nera, nella frazione Gualdo. E speriamo di velocizzare le altre assegnazioni, colmando i ritardi". Lo annuncia all'ANSA Mauro Falcucci, il sindaco del comune maceratese devastato dal sisma di un anno fa. "Le Sae sono complete di tutto, allacci della luce, dell'acqua ecc., abbiamo aspettato che fossero immediatamente abitabili prima di consegnare le chiavi alle famiglie" aggiunge Falcucci. Alla cerimonia parteciperà il presidente della Regione Luca Ceriscioli. (ANSA).

16:18Grasso, indipendenza toghe e tutela diritti cuore Stato

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "I principi dello Stato di diritto e dell'indipendenza della magistratura e la tutela dei diritti fondamentali sono al cuore della concezione italiana dello Stato e dell'evoluzione del pensiero moderno trasfuso nelle principali convenzioni internazionali". Lo afferma il presidente del Senato Pietro Grasso alla presentazione della traduzione italiana del libro di Xi Jinping. Una "ricca antologia di interventi" della quale Grasso dice di apprezzare soprattutto la parte che riguarda "la costruzione di uno Stato di diritto e la lotta alla corruzione".

16:16Roma: Minniti, Marcia Forza Nuova contrasta con norme

(ANSA) - ROMA, 20 SET - La manifestazione annunciata da Forza Nuova per il il 28 ottobre, anniversario della 'Marcia su Roma' fascista del 1922, "richiama in modo palese l'atto di nascita del regime fascista e la Marcia su Roma. E' evidente che una manifestazione così si porrebbe in chiaro contrasto con l'ordinamento giuridico, con la legge Scelba e quella Mancino". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, al question time alla Camera. Riferendosi poi al presunto pagamento da parte dell'Italia a milizie libiche per bloccare le partenze dei migranti, il ministro ha detto che i reportage giornalistici su questo tema sono stati "smentiti più volte" dal Governo. Su questo, inoltre, il premier Paolo Gentiloni "ha riferito al Copasir ed il presidente del Comitato, Giacomo Stucchi, in dichiarazioni alla stampa, non ha rilevato elementi critici".

Archivio Ultima ora