Calcio: caso Keita, Lazio replica a Calenda

(ANSA) – ROMA, 22 AGO – L’affaire Keita non conosce fine e, dopo le parole di Roberto Calenda in difesa del giocatore senegalese, arriva un nuovo comunicato di risposta della società biancoceleste: “In riferimento alle dichiarazioni del procuratore di Keita, Roberto Calenda – recita la nota del club – la società tiene a sottolineare come i referti medici siano inequivocabili e non consentano alcun tipo di interpretazione”. Difendendo il suo assistito, Calenda aveva attaccato: “Sono tutti contro di lui”, precisando tuttavia che Keita “non ha disertato l’allenamento”. La Lazio “non ha alcun bisogno di recuperare il consenso dei tifosi attraverso le vicende di Keita – conclude la nota biancoceleste – ma ha bisogno che i propri giocatori dimostrino, non con le parole ma con i comportamenti ed i fatti, la loro professionalità dentro e fuori dal campo”.

Condividi: