Partita la caccia alla Juve

Gigi Buffon con il giornalista Emilio Buttaro
Gigi Buffon con il giornalista Emilio Buttaro
Gigi Buffon con il giornalista Emilio Buttaro

Troppe difese ancora in vacanza e allora ecco che alla prima di campionato fioccano i gol, le doppiette ed anche una tripletta. La rete che guadagna più titoli sui giornali è senza dubbio quella di Gonzalo Higuain. Con qualche chilo in più e una maglia nuova non raggiungerà probabilmente i 36 gol dello scorso campionato, ma intanto gli bastano otto minuti per regalare i primi tre punti ai campioni d’Italia.

A proposito di tre, Bacca è straordinario, segna in tutti i modi ed è già capocannoniere per la gioia della Chinatown milanese rossonera. Dall’altra parte della Madoninna c’è un’Inter che malgrado un buon mercato sembra avere le stesse lacune di un anno fa. L’ultimo arrivato De Boer i miracoli non li può proprio fare, soprattutto se Icardi non è mai pericoloso e se il centrocampo nerazzurro è il deserto delle idee.

Anche il Napoli stecca la prima e solo un eterno panchinaro come Mertens riesce a salvare Sarri dall’ennesima sconfitta al debutto in campionato. Chi invece parte in quarta è la Roma che ritrova Dzeko e può vantare due attaccanti esterni fortissimi come Perotti e Salah.

Il nuovo Genoa di Juric va già a mille così come l’Euro-Sassuolo etichettato Di Francesco e Berardi. Proprio l’attaccante neroverde di origini calabresi, adesso si ricandida per la Nazionale, al pari di Mattia Destro a Bologna e di Ciro Immobile con la nuova maglia della Lazio. Discorso a parte per Gigi Donnarumma, altro grande protagonista di giornata, il futuro è tutto suo!

Nella stagione che ci lancia verso la qualificazione ai campionati mondiali, la squadra da battere rimane sempre la Juve, orfana sì di Pogba ma con un organico extralusso, allo stesso livello delle tre/quattro squadre più forti d’Europa. La strada è ancora lunga ma aggiudicarsi il sesto scudetto consecutivo permetterebbe a Gigi Buffon e compagni di entrare a pieno titolo nella storia.