‘Rapisce’ bimba: richiesta trasferimento indiano in Cie

(ANSA) – ROMA, 22 AGO – Il vicequestore vicario di Ragusa Nicola Spampinato ha firmato oggi la richiesta di trasferimento in un Cie, ossia un Centro di Identificazione ed Espulsione, di Ram Lubhaya, il cittadino indiano 43enne denunciato per il tentativo di rapimento di una bimba di 5 anni di Vittoria. L’indiano infatti era destinatario di un decreto di espulsione che sarebbe scaduto proprio oggi. Il trattenimento nei Cie viene disposto dal questore per 30 giorni e sino ad un massimo di proroga di 18 mesi quando non è possibile eseguire con immediatezza l’espulsione del cittadino straniero. Ora spetta al ministero dell’Interno indicare in quale struttura trasferire l’uomo. Il caso che coinvolge Lubhaya ha fatto molto discutere perché il pm, per due volte, non ha deciso di non disporre il fermo, ritenendo che non ricorressero gli estremi. La scelta ha suscitato molte polemiche e il ministro della Giustizia Orlando ha disposto verifiche. Oggi il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, ha chiesto che Lubhaya venga espulso.

Condividi: