Brexit: qualche profezia negativa non si avvera. Ma i pericoli restano

Pubblicato il 23 agosto 2016 da ansa

(ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

(ODD ANDERSEN/AFP/Getty Images)

LONDRA. – La Brexit ancora non c’è, ma alcuni effetti già si vedono: talora allarmanti, in altri casi meno di quanto i sostenitori di Remain avessero pronosticato in campagna referendaria. E anzi, almeno per qualcuno, s’intravedono persino conseguenze positive: è il caso di chi esporta, ad esempio, come testimoniano i dati diffusi, a due mesi esatti dal referendum del 23 giugno favorevole al divorzio da Bruxelles, dalla Cbi (la Confindustria britannica) nel suo Industrial Trends Survey, rapporto periodico sull’economia del Regno Unito.

Emerge che gli ordini dall’estero hanno raggiunto il massimo degli ultimi due anni, dopo la flessione della sterlina seguita al voto sull’Ue. E a guadagnare pare soprattutto il settore chimico, che vede un forte aumento della domanda da altri Paesi.

Per Anna Leach, capo economista di Cbi, è un segnale confortante sebbene vada ricordata l’altra faccia della medaglia: il fatto che i produttori pagano di più le materie prime. Ulteriori dati incoraggianti, a dispetto di qualche ‘profezia’ nera, vengono dalle vendite al dettaglio in Gran Bretagna, cresciute a luglio dell’1,4% (ben oltre le attese) anche sulla spinta dei turisti invogliati a spendere dal cambio meno sfavorevole.

Allo stesso tempo sembrano non avverarsi talune delle previsioni più fosche fatte in campagna elettorale dal fronte pro Ue, quanto meno fra quelle che evocavano scossoni immediati. In particolare non trova conferma la ‘minaccia’ dell’ex cancelliere dello Scacchiere, George Osborne, d’una situazione tale da imporre una manovra correttiva d’emergenza lacrime e sangue già in autunno, a colpi di tagli e tasse.

Non che le incertezze si siano dissolte. Ma al momento il nuovo governo di Theresa May esclude di dover ricorrere a misure estreme e si limita ad affidarsi all’intervento tempestivo e consistente (ma limitato) della Bank of England (BoE), che ha ridotto i tassi d’interesse al nuovo record dello 0,25% e rimpinguato il ‘quantitative easing’ con titoli di Stato per 60 miliardi da riacquistare nei prossimi sei mesi.

Il governatore Mark Carney spera di scongiurare così le ombre d’una recessione. Ha tuttavia ammesso che “un rallentamento” dell’economia resta all’orizzonte, con disoccupazione più alta e calo del valore degli immobili fino a tutto il 2017, e che ci vorrà “tempo” per venire a capo dei contraccolpi in atto e di quelli prevedibili per il futuro: tanto più che l’impatto ad oggi è stato quasi solo psicologico e che i negoziati per l’uscita vera a propria dall’Ue (attesa forse per fine 2018, ma più probabilmente rinviata almeno al 2019 stando all’ultimo ‘rumor’) non sono neppure al via, in mancanza dell’attivazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona.

Intanto c’è chi non si fida della relativa bonaccia di queste settimane estive, immaginando che le mosse della BoE possano rivelarsi presto insufficienti. Secondo Countrywide, è il settore immobiliare, vitale per l’economia del Paese, a preoccupare: un calo medio dei prezzi dell’1% è già dato per scontato per l’anno prossimo ovunque salvo che in Scozia. E solo se tutto andrà bene si stima che alla fine del 2017 e nel 2018 i proprietari possano tornare a vedere il sole. In un panorama più generale rimangono poi aperte incognite di lungo periodo su terreni come quello della disoccupazione.

Gli ultimi dati sono buoni: fra aprile e giugno il tasso è sceso ancora, al 4,9%, mentre a luglio sono calate le richieste di sussidi pubblici. Ma il vero effetto strutturale della Brexit su lavoro, produzione e commercio andrà proiettato nei mesi. Meglio, negli anni.

Ultima ora

06:08Russiagate: Nbc, Kushner d’interesse in inchiesta Fbi

WASHINGTON - Jared Kushner, il genero e stretto consigliere del presidente Usa Donald Trump, e' oggetto di interesse dell'Fbi nell'ambito dell'inchiesta sul Russiagate. Lo riferisce la Nbc citando diverse fonti ufficiali. Gli inquirenti ritengono che Kushner abbia informazioni rilevanti per l'inchiesta. Cio' non vuol dire che e' sospettato di alcun crimine.

06:04Afghanistan: 21 Paesi il 6 giugno a Kabul per la pace

KABUL - Il governo dell'Afghanistan ha invitato i rappresentanti di 21 Paesi del mondo ad un incontro denominato 'Processo di Kabul', che si svolgerà il 6 giugno prossimo nella capitale afghana, per tentare di mettere fine al conflitto in corso. Lo ha reso noto oggi il vice portavoce del governo, Javid Faisal. Al riguardo il portavoce ha voluto sottolineare che "qualsiasi sforzo per raggiungere la pace in Afghanistan deve essere per iniziativa, guida e gestione del governo afghano". Fra i Paesi invitati vi sono quelli dell'Asia centrale insieme a Arabia Saudita, Iran, Pakistan, India, Cina, Stati Uniti e Norvegia. E' è prevista inoltre la partecipazione di rappresentanti dell'Onu e dell'Unione europea (Ue).

05:33Manchester: Gb torna a condividere informazioni con Usa

ROMA - Le autorità britanniche hanno ripreso a condividere le informazioni con gli Stati Uniti sull'attacco terroristico di Manchester. Lo ha annunciato Mark Rowley, numero 2 di Scotland Yard, responsabile dell'unità nazionale antiterrorismo citato dall''Huffington Post.

00:22Omicidio a Reggio Calabria, ucciso tabaccaio

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 25 MAG - Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante é stata istantanea. Ielo, nel momento dell'agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Gallico. Il commerciante era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l'incasso della giornata. Ielo era armato ma non ha fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell'occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d'arma da fuoco.

23:53Moto:paura per Valentino Rossi, incidente in motocross

(ANSA) - RIMINI, 25 MAG - Paura per Valentino Rossi rimasto vittima di un incidente durante un allenamento in motocross nella pista di Cavallara. Nulla di grave comunque per il pilota di Tavullia che avrebbe rimediato un trauma cranico e toracico addominale. Valentino è cosciente e parla ma i medici dell'Ospedale 'Infermi' di Rimini hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Ci sono con lui i genitori.

23:05Moglie uccisa a bastonate,rinvio a giudizio per Cagnoni

(ANSA) - RAVENNA, 25 MAG - E' stata depositata la richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Cagnoni, il dermatologo 52enne di Ravenna, accusato di aver ucciso a bastonate la moglie Giulia Ballestri,di 39 anni. Le ipotesi di reato formulate dalla procura sono omicidio pluriaggravato da premeditazione, crudeltà e dall'avere agito nei confronti del coniuge, e l'occultamento di cadavere nella cantina della villa dove è stato compiuto il delitto. Matteo Cagnoni é in carcere dal 19 settembre scorso, giorno del fermo a Firenze, con l'accusa di avere ucciso tre giorni prima a bastonate in una villa di famiglia di Ravenna, da tempo disabitata, la moglie. Secondo quanto contestato dai Pm Alessandro Mancini e Cristina D'Aniello sulla base delle indagini della polizia, la premeditazione sul delitto la si può dedurre in particolare da due elementi: sin dal 14 settembre Cagnoni aveva dato disposizione alla segreteria della clinica di Bologna dove prestava attività ambulatoriale, di annullare tutti gli appuntamenti per il 16, giorno del delitto.

21:44Calcio: Prandelli riparte da Emirati, nuovo tecnico Al-Nasr

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Cesare Prandelli ricomincia dagli Emirati Arabi. L'ex ct azzurro sarà infatti il nuovo tecnico dell'Al Nasr. Lo ha ufficializzato il club sul suo sito, facendo sapere che la presentazione avverrà lunedì prossimo, con una conferenza stampa. Prandelli è reduce dalla sfortunata esperienza nella Liga sulla panchina del Valencia, terminata con la risoluzione contrattuale dopo pochi mesi. Prandelli è il secondo tecnico italiano a sedersi sulla panchina dell'Al-Nasr dopo Walter Zenga (2011-2013).

Archivio Ultima ora