L’Ue riparte da Ventotene: “Ora avanziamo insieme”

Pubblicato il 23 agosto 2016 da ansa

L'Ue riparte da Ventotene

L’Ue riparte da Ventotene

BRUXELLES – In gioco c’è il futuro del progetto europeo, e Bruxelles non può fare a meno della spinta dei suoi tre Paesi fondatori chiave – Italia, Francia e Germania – per portare a bordo i restanti dei 27, orfani della Gran Bretagna.

Le grandi linee direttrici per rilanciare l’Ue emerse da Ventotene – investimenti e crescita, sicurezza e difesa, migranti, giovani e cultura -, anche se più simboliche che concrete trovano sponda nella Commissione Ue che ora più che mai, a tre settimane dal discorso sullo Stato dell’Unione e dal vertice della ‘ripartenza’ di Bratislava dopo la Brexit, tende la mano ed esprime il desiderio di avanzare “insieme”.

– Le questioni discusse al trilaterale tra il premier Matteo Renzi, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Francois Hollande sono estremamente di attualità e sono in cima all’agenda della Commissione da un certo temp, per questo “speriamo di poter procedere insieme rapidamente, nell’interesse di tutti i nostri cittadini – ha dichiarato un portavoce dell’esecutivo comunitario -. Nel frattempo – ha ancora assicurato – la Commissione continuerà a lavorare attivamente su questi temi.

Crescita, investimenti, giovani, sicurezza e difesa, migranti, sono infatti tutti temi che l’esecutivo Ue “ha promosso da lungo tempo”, ricordano fonti comunitarie. E il Piano Juncker in particolare è una “componente essenziale”, di cui non a caso negli scorsi mesi è già stato chiesto il rafforzamento e il prolungamento a Consiglio e Parlamento Ue. Quindi “le idee sul Piano per gli investimenti sono sempre molto benvenute”, in quanto vanno “nella stessa direzione”.

Sul fronte migrazione, che “l’Europa abbia bisogno di solidarietà lo dice il presidente Juncker da due anni”, tengono a ricordare le fonti. Ogni supporto come l’impegno preso sui ricollocamenti da parte della Germania tramite il ministro dell’Interno Thomas De Maizière con Angelino Alfano sfonda quindi porte più che aperte, con la speranza che faccia da effetto traino sugli altri stati più recalcitranti. In materia di sicurezza, la Commissione si è dotata di un’agenda “sin dal 2015”, e le misure sono a vari stadi di avanzamento.

Ora l’idea di creare un nuovo portafoglio per l’Unione della sicurezza, assegnato al nuovo commissario britannico designato Julien King.

– Siamo molto contenti – sottolineano le fonti – che anche i leader di Italia, Germania e Francia vedano le cose in questo modo. Quanto alla difesa, ci sono molte cose in cui anche noi speriamo ci siano progressi, ora che tutti hanno capito che la sicurezza interna e quella esterna è quello di cui abbiamo bisogno – sottolineano le fonti.

La proposta sulla cultura di Renzi, poi, valutano a Bruxelles, “non è certo una cattiva idea”, anzi potrebbe aiutare a creare “un sentimento di comunanza in Europa” il cui “concetto può essere parte” delle strategie comunitarie. Ora si tratterà, a partire da Ventotene, dove l’Italia ha certificato il suo rientro nel “gruppo di testa” dell’Europa come lo ha definito Alfano, di costruire un consenso tra i 27 in vista di Bratislava.

A lavorare ancora, nei prossimi giorni, Hollande e Renzi al vertice dei Paesi Pse a Parigi, e la Merkel con quelli del gruppo di Visegrad e del Nord. Di sponda con Juncker e il presidente Ue Donald Tusk.

(Lucia Sali/ANSA)

Ultima ora

00:51Vaccini: Camera conferma fiducia a governo, 305 sì

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge vaccini con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L'esame del testo proseguirà dalle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è previsto alle 12 dopo le dichiarazioni di voto che verranno trasmesse in diretta televisiva a partire dalle 10.

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

21:03Calcio: Nainggolan, ho dimostrato di voler rimanere

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Ho dimostrato quello che ho sempre voluto. Sono contento di continuare insieme". Sono le prime parole di Radja Nainggolan appena apposta la firma sul nuovo contratto che lo legherà alla Roma fino al 2021. Da Boston, dove i giallorossi sono in tournée, ha espresso soddisfazione anche il patron giallorosso James Pallotta: "Siamo felici che Radja si sia impegnato con noi a lungo termine nella fase più importante della sua carriera", ha dichiarato il presidente della Roma. "Nell'ultima stagione - ha concluso Pallotta - si è dimostrato uno dei migliori centrocampisti del mondo e non è stata una sorpresa che il suo nome sia stato accostato a quello di alcuni dei più grandi club europei. Ma non c'è mai stata la possibilità che andasse altrove, ama la Roma e noi siamo felici di averlo qui".

20:49Calcio: Mihajlovic promuove il Toro, felice Belotti resti

(ANSA) - TORINO, 27 LUG - Niente Guingamp per Andrea Belotti. L'attaccante del Torino, che nel ritiro di Bormio si è fermato per un affaticamento muscolare, non partirà per la Francia, dove sabato i granata sono impegnati in amichevole. "Ha avuto un leggero infortunio e non verrà", conferma il tecnico Sinisa Mihajlovic, soddisfatto della permanenza del giocatore. "Il presidente Cairo è stato chiaro, o clausola dall'estero o basta - sottolinea l'allenatore al sito internet del club - e lui è sereno e tranquillo". "Sono felice che sia rimasto con noi. C'è un rapporto di grande stima, fiducia e affetto", osserva il mister. Il mercato, però, è aperto fino alla fine di agosto e potrebbero esserci delle sorprese. "Noi tutti lavoriamo per il bene del Toro - taglia corto Mihajlovic - qui non ci saranno mai musi lunghi". Dopo venti giorni di ritiro, il bilancio dell'allenatore è positivo. "Ho visto impegno, voglia di far bene, applicaizone, generosità.

20:46Calcio: Roma, Nainggolan rinnova fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Radja Nainggolan ha rinnovato il suo contratto con la Roma. Il belga resterà in giallorosso fino al 2021.

Archivio Ultima ora