Calcio: Pisa, controproposta proprietari club

(ANSA) – PISA, 24 AGO – La Britaly Post Ltd, società londinese che fa capo a Fabio Petroni, patron del Pisa, ha chiesto 6,5 milioni di euro e proposto una due diligence di una sola settimana per cedere il 100% del club, rispondendo all’offerta fatta nel pomeriggio dal fondo d’investimento di Dubai che aveva messo sul piatto 5,5 milioni di euro in contanti. La controproposta, scrive in una nota Britaly Post, scade domani alle 12. In particolare, la società stima il valore delle sue quote in 6.380.000 euro ai quali devono essere aggiunti 120 mila euro per la quietanza del direttore generale ed ex socio Fabrizio Lucchesi. Ora si attende la risposta di Dubai e l’impressione è che uno spazio per trattare ci sia ancora visto che rispetto alla richiesta di ieri il club nerazzurro ha abbassato di un milione le sue pretese, mentre gli arabi sono rimasti fermi sulla loro proposta.

Condividi: