Libia: Msf, attaccata nostra nave di soccorso a migranti

(ANSA) – ROMA, 25 AGO – “Il 17 agosto, un motoscafo non identificato ha attaccato e sparato contro la Bourbon Argos, una delle navi di Medici Senza Frontiere (Msf), mentre svolgeva attività di ricerca e soccorso nel Mar Mediterraneo centrale”: è quanto denuncia l’ong in una nota. L’attacco, spiega Msf, è avvenuto in acque internazionali, a 24 miglia nautiche a nord della costa libica. Uomini armati a bordo del motoscafo hanno sparato da una distanza di 400-500 metri verso la Bourbon Argos e poi sono saliti a bordo, dove non c’erano persone soccorse durante la giornata e dove sono rimasti per circa 50 minuti per poi andare via senza prendere nulla. Né i membri dell’equipaggio né i membri dello staff di Msf sono stati feriti. Dopo l’incidente, la Bourbon Argos ha raggiunto la Sicilia, dove rimarrà mentre verrà analizzato quanto accaduto, spiega ancora l’organizzazione.

Condividi: