Siria: i curdi si ritirano. Nuova strage bimbi a Aleppo

Pubblicato il 25 agosto 2016 da ansa

A view of damages caused by several rocket that hit some residential neighborhoods in the northern city of Aleppo, Syria, on 25 August 2016. EPA/STR

A view of damages caused by several rocket that hit some residential neighborhoods in the northern city of Aleppo, Syria, on 25 August 2016. EPA/STR

BEIRUT – La città siriana di Jarablus, al confine turco, è stata strappata all’Isis e le forze curde hanno accettato di ritirarsi ad est dell’Eufrate, abbandonando ad un consiglio militare la città di Manbij da cui due settimane fa avevano cacciato i jihadisti dello Stato islamico con l’aiuto degli Usa.

La Turchia sembra avere raggiunto gli obiettivi dell’operazione ‘Scudo dell’Eufrate’, lanciata ieri quando le sue forze speciali avevano varcato il confine con la Siria. Ma Ankara avverte che per ora i suoi militari rimarranno a Jarablus.

Ad Aleppo invece gli attivisti denunciano l’ennesima strage di civili e bambini per un bombardamento con barili-bomba effettuato da elicotteri governativi siriani su un quartiere della città ‘martire’ in mano agli insorti.

L’Aleppo Media Center fornisce un bilancio di 13 uccisi. L’Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) parla di 15 morti, dei quali 11 minorenni. Osama Abo Elezz, un medico citato dall’Ap, afferma che i bambini uccisi sono 10, compreso uno di due mesi e una bambina di 3 anni.

Usa e Russia, nel frattempo, tornano a discutere di una possibile azione congiunta che, nelle intenzioni di Washington, dovrebbe portarli a concentrarsi sulla lotta all’Isis con bombardamenti congiunti in Siria.

Il segretario di Stato John Kerry e il ministro della Difesa Serghei Lavrov si incontreranno domani a Ginevra, da dove oggi l’inviato speciale dell’Onu, Staffan De Mistura, è tornato a chiedere una tregua di almeno 48 ore per portare aiuti umanitari alla popolazione di Aleppo, sia nella parte orientale in mano agli insorti, sia in quella occidentale controllata dal governo.

– La Russia ha già detto di sì, ora aspettiamo la risposta degli altri, i nostri convogli sono pronti a partire – ha sottolineato De Mistura.

Ma per ora la popolazione di entrambe le parti continua a rimanere ostaggio dei combattimenti. E prima della notizia della strage di bambini, altri 8 civili erano stati uccisi da razzi lanciati da gruppi di insorti sui quartieri controllati dai lealisti.

A minacciare i tentativi di collaborazione tra Usa e Russia potrebbe essere un nuovo scontro all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, dopo che un’inchiesta durata un anno delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac) ha stabilito che il regime siriano ha usato in almeno due occasioni gas cloro nei bombardamenti, e una volta l’Isis ha impiegato iprite.

Se gli americani dovessero chiedere di sanzionare il governo di Damasco, potrebbero trovarsi ad affrontare la resistenza di Mosca e della Cina. Secondo media di Ankara oggi altri 10 carri armati turchi hanno varcato il confine con la Siria, aggiungendosi ai 20 di ieri, nell’ambito dell’operazione ‘Scudo dell’Eufrate’, in cui sono impegnati anche 350 militari a terra e aerei che bombardano le postazioni dell’Isis insieme a quelli americani. E per ora non se ne andranno.

La Turchia, ha detto il ministro della Difesa di Ankara, Fikri Isik, “ha diritto a rimanere” con il suo esercito nel nord della Siria finché la zona di Jarablus non sarà totalmente sotto il controllo dei ribelli dell’Esercito siriano libero (Esl), entrati anch’essi dal territorio turco.

Ma la preoccupazione principale di Ankara sembra quello di tenere lontani dalla frontiera le formazioni curde dell’Ypg, che con la conquista di Jarablus avrebbero potuto saldare vasti territori sotto il loro controllo nel nord della Siria.

E’ stato John Kerry oggi a comunicare al ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu che le forze curde avevano cominciato a ritirarsi ad est dell’Eufrate, come chiesto dalla Turchia e promesso dagli Stati Uniti. Il ministro Isik ha confermato che l’abbandono dei curdi è iniziato e dovrebbe completarsi “entro due settimane”. Oltre che con gli Usa la Turchia sembra intenzionata a rimanere in stretto contatto anche con la Russia, tenendola informata sulle proprie mosse militari.

Sempre fonti di stampa turche hanno detto infatti che la situazione sarà esaminata domani ad Ankara in un incontro tra i capi di Stato maggiore delle forze armate russe e turche, Valeri Gherasimov e Hulusi Akar. Intanto il primo ministro iracheno Haidar al Abadi ha annunciato oggi che le forze governative hanno strappato all’Isis la città di Qayyara, una sessantina di chilometri a sud di Mosul, la ‘capitale’ dello Stato islamico in Iraq.

La vittoria odierna, ha aggiunto Al Abadi, rappresenta “un passo importante” per la riconquista di Mosul. Le forze governative sono entrate a Qayyara dopo una settimana di combattimenti. Il mese scorso avevano strappato all’Isis una vicina base aerea.

Ultima ora

10:00Usa: Alabama, giustiziato detenuto sfuggito al boia 7 volte

(ANSA) - MONTGOMERY (ALABAMA), 26 MAG - Era stato soprannominato 'Houdini' perché per ben sette volte era riuscito ad evitare il boia con vari appigli legali. Ma dopo l'ennesimo rinvio, per lui ieri sera non c'è stato più nulla da fare. Il detenuto Tommy Arthur, 75 anni, è stato giustiziato in un carcere nel sudest dell'Alabama, in Usa, con un'iniezione letale dopo essere stato condannato per un omicidio avvenuto nel 1982. La vittima, Troy Wicker, fu ammazzata a colpi di pistola mentre dormiva nella cittadina di Muscle Shoals. All'epoca, la moglie disse di essere stata violentata da un afroamericano che poi ammazzò il marito. Dopo confessò dicendo di aver pianificato con Arthur l'uccisione del consorte e l'uomo si presentò a casa loro con una parrucca stile afro per compiere il delitto. La donna lo pagò con 10mila dollari. Tra il 2001 e il 2016 sono state fissate sette condanne a morte, tutte rinviate dopo i vari appelli degli avvocati. Fino a ieri sera.

09:58‘Ndrangheta: confiscata villa a esponente e sicario cosca

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 26 MAG - La Guardia di finanza del gruppo di Lamezia Terme ha eseguito un provvedimento di confisca di una villa appartenente ad un esponente di rilievo, indicato anche come sicario, di una cosca locale della 'ndrangheta. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura distrettuale antimafia del capoluogo. Le indagini dei finanzieri hanno consentito di mettere completamente in luce la pericolosità sociale del soggetto, la sua appartenenza alla cosca, tra le più agguerrite del lametino, e il compimento di gravi reati. La villa ubicata a Lamezia Terme, nella disponibilità del soggetto anche se intestata ad un congiunto, è valutata circa 300 mila euro, valore ritenuto sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi effettivamente dichiarati.(ANSA).

09:58Migranti: in 465 su nave arrivata nel porto di Taranto

(ANSA) - TARANTO, 26 MAG - Sono in corso all'hotspot di Taranto le procedure di identificazione dei 465 migranti sbarcati questa mattina al molo san Cataldo del porto mercantile dalla nave general cargo ship 'Sds Green'. I migranti sono stati salvati mercoledì scorso nel golfo della Sirte, al largo della Libia. La nave, assistita da un'agenzia del Gruppo Campostano, li ha presi in consegna da due unità Search and Rescue Vessels (ricerca e soccorso): 252 dalla Echo H87 e 213 dalla Iuventa. Una parte dei migranti, dopo l'identificazione, sarà subito smistata verso altre località a bordo di bus privati. Si tratta del secondo sbarco a Taranto nel giro di pochi giorni. Altri 952 erano giunti la notte tra il 21 e il 22 maggio scorsi a bordo del pattugliatore "Diciotti" della Guardia Costiera. (ANSA).

09:58Basket: Nba, James supera Jordan, record punti playoff

(ANSA) - BOSTON, 26 MAG - LeBron James spodesta Michael Jordan dalla testa della classifica dei migliori marcatori di sempre dei playoff Nba. La 'stella' dei Cleveland Cavaliers ha messo a segno una 'bomba' da tre punti nel terzo quarto di gara-5 nella finale Est a Boston contro i Celtics raggiungendo i 29 punti nella partita e i 5.989 complessivi nella sua carriera della fase finale del torneo. L'asso dei Chicago Bulls aveva messo a referto 5.987 in 179 gare dei playoff dal 1985 al 2003. Quello di stasera e' invece il 212/o match di James nella fase decisiva della stagione.

09:55Giro: si sale ancora da San Candido a Piancacallo, 191 km

(ANSA) - SAN CANDIDO (BOLZANO), 26 MAG - Il Giro d'Italia continua a procedere con il naso all'insù, oggi 19/a tappa, da San Candido (Bolzano) a Piancavallo (Pordenone), per un totale di 191 km. E grande spazio per gli ultimi attacchi alla vetta della classifica generale, sempre dominata da Tom Dumoulin. La tappa, classificata come di 'alta montagna', presenta ampi tratti pianeggianti nella parte finale, prima dell'ultima salita. I corridori, tuttavia, saranno subito chiamati a superare il Gpm del Passo di Monte Croce Comelico (dopo 13,9 km, a 1.696 di quota) e la Cima Sappada (1.242 metri, dopo 47,3 km), su strade mediamente ampie e in buono stato, prima della lunga discesa fino a Tolmezzo. Il secondo Gpm di giornata (2/a Categoria) arriverà dopo 104,7 km, a quota 955 metri. Il percorso diventerà pianeggiante fino ad Aviano. L'ultima salita che porterà all'arrivo di Piancavallo (1.290 metri) misura 15,4 km, e una pendenza media del 7,3%, con un picco del 14%.

09:46Basket: Nba, Golden State-Cavs finale per 3/o anno di fila

(ANSA) - BOSTON, 26 MAG - Per il terzo anno consecutivo e' Golden State Warriors contro Cleveland Cavaliers la finale dei playoff Nba che assegnera' l'anello dei vincitori. Grazie ai 35 punti di LeBron James, che gli danno il primo posto nella classifica 'all time' dei marcatori dei playoff, i Cavaliers hanno battuto i Celtics a Boston in gara-5 per 135-102 chiudendo sul 4-1 la serie di finale della Eastern Conference e potranno cosi' provare a difendere il titolo conquistato nel 2016. Kyrie Irving ha messo a segno 24 punti e Kevin Love 15, in una partita senza storia, con Cleveland avanti anche di 39 punti. Per Lebron James, in particolare, sara' la settima finale Nba consecutiva, dopo le quattro con Miami (due vinte e due perse) e quelle degli ultimi due anni con i Cavaliers contro i Golden State (persa nel 2015 e vinta lo scorso anno).

09:45Sequestro reperti archeologici in Veneto, quattro denunce

(ANSA) VENEZIA, 26 MAG - Una quarantina di reperti archeologici risalenti al III e IV secolo a.C., di cui 12 falsi ma posti in vendita come autentici, sono stati recuperati in varie province del Veneto dai carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Venezia. Quattro persone, residenti tra le province di Venezia Verona e Treviso, sono state denunciate per ricettazione, impossessamento di beni culturali e contraffazione. Il valore dei reperti è di un milione di euro.

Archivio Ultima ora