Terremoto: Renzi dichiara lo stato d’emergenza e lancia “Casa Italia”

Pubblicato il 25 agosto 2016 da ansa

A body is carried away as a car is covered in rubble after an earthquake, in Amatrice, central Italy, Wednesday, Aug. 24, 2016. (ANSA/AP Photo/Alessandra Tarantino)

A body is carried away as a car is covered in rubble after an earthquake, in Amatrice, central Italy, Wednesday, Aug. 24, 2016. (ANSA/AP Photo/Alessandra Tarantino)

ROMA – Il governo decide i primi interventi per affrontare il dopo-terremoto che ha sconvolto il centro Italia. In un consiglio dei ministri che Matteo Renzi definisce “triste per un conto umano devastante”, l’esecutivo ha dichiarato lo stato di emergenza, stanziando i primi 50 milioni e decidendo lo stop alle tasse delle popolazioni colpite.

Ma il premier prova a guardare oltre l’emergenza dell’assistenza ai sopravvissuti e della ricostruzione annunciando il progetto ‘Casa Italia’ per cercare “tutti insieme, al di là delle visioni politiche”, di mettere in piedi un sistema di prevenzione infrastrutturale che eviti per il futuro la triste conta dei morti che colpisce l’Italia dopo ogni terremoto.

Con volto contrito e voce bassa, Renzi scavalla i riflettori dei tg dell’ora di punta per illustrare le prime misure decise dal governo il giorno dopo che il terremoto ha spazzato vite e distrutto interi paesi. Dal fondo emergenze saranno subito messi a disposizione 50 milioni per i primi interventi oltre al blocco delle tasse a cui lavorerà a breve il Mef.

La ricostruzione di paesi e borghi verrà dopo ma il governo sembra avere idee chiare. Nessuna new town, secondo il modello molto discusso dell’Aquila, ma interventi “il più veloce possibile” e decisi insieme ai sindaci, assicura il premier, per rimettere in piedi paesi, come Amatrice, simbolo dell’Italia oltre che del reatino. E permettere agli abitanti di restare vicini alle loro radici. Magari, si impegna Renzi, evitando sprechi e ruberie sugli appalti.

– I soldi – spiega – vanno spesi bene nel rispetto dei cittadini italiani, quanti soldi sono stati buttati via in passato e in questo senso il modello Anac può essere applicato anche nella ricostruzione. Chi ruba è uno sciacallo. Se all’Aquila, c’è stato un blocco nella ricostruzione, questo – si impegna il presidente del Consiglio – non avverrà ora. Dobbiamo fare un’operazione per cui i lavori procedono spediti”, dice nella conferenza sta.

Nella conferenza stampa, dopo il cdm, con Renzi erano i ministri Delrio e Madia. Il premier esibisce la sua esperienza “da sindaco” per rilanciare il tema della prevenzione che “magari non rende in termini di consensi immediati ma fa bene al paese”. Per questo lancia un appello non solo alla politica ma anche al mondo delle professioni per definire insieme il progetto ‘Casa Italia’.

– Non basta essere all’avanguardia dell’emergenza – riconosce – possiamo avere una visione che sia capace di affermare la cultura della prevenzione, dobbiamo riuscire ad essere seri con noi stessi sulle bonifiche sul dissesto idrogeologico, sulle questioni infrastrutturali e su altri temi, dall’efficienza energetica alla diffusione della banda larga.

Renzi sa che con la prevenzione la politica in passato si è solo riempita la bocca.
– Ma – sostiene – il fatto che non ci siano riusciti in passato non vuol dire che noi non dobbiamo mettere il cuore e le energie migliori in questo progetto.

(Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

10:24Giappone: un morto in eruzione vulcano

(ANSA) - TOKYO, 23 GEN - Un soldato è morto a causa dell'eruzione del vulcano Kusatsu-Shirane, nella prefettura giapponese centro-orientale di Gunma, tornato così attivo oggi per la prima volta dal 1983. Il risveglio del vulcano, situato vicino a un resort sciistico, ha causato una valanga e la fuoriuscita di cenere e sassi che hanno colpito numerose persone. I feriti sono 16. L'eruzione e' avvenuta alle 9:59 locali (l'1:59 in Italia). Il soldato che ha perso la vita era impegnato in un allenamento di sci insieme ad altri militari, cinque dei quali sono rimasti feriti.

10:23Camorra: clan Moccia, 45 ordinanze custodia

(ANSA) - NAPOLI, 23 GEN - Agenti della Dia, della squadra mobile di Napoli e carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, anche con l'ausilio della GdF, stanno eseguendo 45 ordinanze di custodia in carcere emesse nell'ambito di una inchiesta della Dda sulle attività del clan Moccia, attivo in ampie aree dell'hinterland settentrionale. Gli investigatori hanno ricostruito il gruppo di vertice del clan, tra i quali Luigi e Teresa Moccia, Filippo Iazzetta e Anna Mazza,la 'vedova della camorra', morta negli anni scorsi.

10:15Terremoti: scossa magnitudo 6 in Indonesia

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6, e' stata registrata questa mattina in Indonesia, davanti alla costa meridionale di Giava: lo riporta l'Istituto geofisico americano (Usgs). L'epicentro del terremoto e' stato localizzato circa 40 chilometri a sud di Binuangeun, ad una profondità di 43,9 chilometri. Per ora non si hanno notizie di un rischio tsunami.

10:10Gb: fuga di gas a Londra, migliaia evacuati

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Circa 1.450 persone sono state evacuate durante la notte da un night club e un hotel nella West End di Londra - il cuore turistico della capitale - a causa di una fuga di gas: lo riporta la Bbc online, che cita i vigili del fuoco. Tutte le strade della zona di Charing Cross - dove si trova l'omonima stazione ferroviaria, una delle principali del Paese - sono state chiuse e si registrano forti disagi durante l'ora di punta di questa mattina. "Alti livelli di gas naturale sono stati rilevati nell'atmosfera", ha detto un portavoce dei vigili del fuoco di Londra. La fuga di gas e' stata provocata dalla rottura di una conduttura, di cui non si conoscono ancora le cause.

09:57‘Ndrangheta: fermato presunto reggente cosca emiliana

(ANSA) - BOLOGNA, 23 GEN - I carabinieri di Modena hanno fermato il nuovo presunto reggente della 'Ndrangheta emiliana: Carmine Sarcone, 39 anni, indagato per associazione mafiosa, fratello di Nicolino e Gianluigi Sarcone, entrambi arrestati nell'operazione 'Aemilia' del 2015. Il primo,condannato a 15 anni, era ritenuto il capo dell'organizzazione autonoma emiliana, collegata alla cosca Grande Aracri di Cutro dove è stato eseguito questo fermo di indiziato di delitto, il primo emesso dalla Dda di Bologna per questo reato. Decine le perquisizioni in corso. Le indagini hanno consentito di trovare riscontri alle dichiarazioni di vari collaboratori di giustizia e sono state dimostrate la gestione diretta di attività e patrimonio illecito, la partecipazione alle riunioni, durante le quali, per le indagini, erano pianificati i crimini della cosca e venivano prese decisioni per rafforzarla. Carmine avrebbe avuto il ruolo di rappresentante dei fratelli detenuti, con compiti direttivi e di dirimere i contrasti interni alla.

05:19Filippine: Eruzione vulcano Mayon, evacuazione di massa

(ANSA) - MANILA, 23 GEN - Sempre più intensa l'attività del vulcano Mayon, il più attivo delle Filippine, che sta eruttando fontane di lava mentre pennacchi di cenere alti fino a 700 metri escono dal cratere. Le autorità hanno avvertito che potrebbe essere imminente una violenta eruzione e hanno innalzato il livello di allerta a 4 su una scala di cinque. Oltre trentamila persone sono fuggite dai villaggi della provincia di Albay, dove si trova il vulcano, e hanno trovato rifugio negli alloggi dei centri di evacuazione predisposti dalle autorità. Secondo l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia, un'eruzione esplosiva potrebbe verificarsi entro poche ore. E' considerata di pericolo l'area fino a 8 km dal cratere, dove vivono migliaia di persone. Il fiume di lava ha già raggiunto i villaggi più vicini, colpiti anche da una pioggia di rocce e detriti. Al momento non si segnalano né morti né feriti. Molti voli sono stati cancellati, e l'intera area è stata interedetta al traffico aereo.

01:14Calcio: Liverpool battuto dall’ultima in classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Una settimana dopo aver inflitto al Manchester City, dominatore della Premier League, la sua prima sconfitta in campionato, il Liverpool è riuscito nell'impresa di andare a perdere (1-0) sul campo dello Swansea, ultima in classifica, nel posticipo del 24/o turno. Si è così interrotta la striscia di 18 risultati utili consecutivi della formazione allenata da mister Jurgen Klopp, tra tutte le competizioni. La rete di Alfie Mawson, al 40', ha siglato uno dei risultati più inattesi della stagione e lasciato il Liverpool in quarta posizione, a -3 dal Chelsea.

Archivio Ultima ora