BMX: Stefany Hernández pensa giá ai giochi di Tokio 2020

Pubblicato il 25 agosto 2016 da redazione

BMX - Stefany Hernández pensa giá ai giochi di Tokio 2020

BMX – Stefany Hernández pensa giá ai giochi di Tokio 2020

CARACAS – La ciclista Venezuela Stefany Hernández, fresca vincitrice della medaglia di bronzo nei giochi olimpici di Rio nella modalidtá Bmx ha tenuto una conferenza stampa appena tornata a Caracas. Ed ha approfittato dell’occasione per parlare della sua seconda esperienza nei giochi dei cinque cerchi e ringraziare l’appoggio ricevuto dai suoi fans.

“La medaglia la dedico ai 30 milioni di venezuelani di destra o di sinistra, senza fare distinzioni. Il nostro paese ha bisogno di queste gioie per andare avanti”.

L’Olympic BMX Center di Rio de Janeiro é stata la cornice dove la ciclista nata il 13 giugno del 1991 ha realizzato il sogno di appendersi al collo una medaglia olímpica, e in quest’occasione ha parlato delle sensazioni dopo aver tagliato il traguardo.

“Per prima cosa ho pensato che avevo perso la medaglia d’oro, però poi mi sono resa conto della realtà: avevo vinto la medaglia di bronzo e che ero nella top 3 mondiale”.

La gara di Rio 2016, é stata vinta dalla colombiana Mariana Pajon che aveva fatto sua anche la gara olimpica della BMX del 2012 a Londra. Entrambe hanno lottato gara dopo gara in questo ciclo olimpico facendo sempre l’uno-due: con la colombiana sempre chiudendo al primo posto nei Juegos Bolivarianos di Trujillo del 2013, Juegos Sudamericanos Santiago 2014 ed i Juegos Centroamericanos di Veracruz nel 2014.

Entrambe le cicliste sono state protagoniste anche di un finale con le scintille: si sono scontrate in pista, mettendosi ko, durante i Juegos Panamericanos di Toronto nel 2015.

“In pista siamo rivali, ma fuori siamo ottime amiche, la considero come una sorella. Sono felicissima per essere stata sul podio insieme a lei”.

Calato il sipario dei giochi di Rio 2016, Stefany pensa giá al prossimo ciclo olimpico: nel 2020 i giochi si svolgeranno a Tokio nel 2020. “La prossima volta spero di rivincere una medaglia e che sia anche di un altro metallo”.

La venticinquenne ha spiegato che per entrare nell’olimpo dello sport non é facile e ci vogliono tanti sacrifici. “E’ un cammino in costante evoluzione. Vincere una medaglia non é una cosa facile, non si vince da un giorno all’altro. Sono quattro anni di preparazione e di un lavoro constante. La stagione 2016 é stata un po’ difficile per me, ci sono state tante cadute, tante lesioni, ma ne é valsa la pena: ho vinto la mia medaglia olimpica”.

Durante l’incontro coi media, la sportiva ha dichiarato che sin dai 10 anni aveva in mente di vincere la sua medaglia ai giochi olimpici.

“Appena ho saputo che la BMX era entrata nel programma olimpico, ho ritagliato l’articolo e l’ho attaccato alla parete della mia stanza. Ogni giorno mi dicevo: parteciperó ai giochi di Londra 2012 e vinceró una medaglia”.

Stefany Hernández per smaltire la sbornia di Rio si prenderá quindici giorni di relax nella sua Puerto Ordaz, poi fará il suo rientro in Svizzera dove inizierá nuovamente la preparazione per il tour mondiale e le altre prove dove sará impegnata.

“La mia vita praticamente la svolgo là, inizieró a studiare Relazioni Internazionali l’anno prossimo” ha dichiarato la campionessa della BMX che ha anche approfittao l’occasione per svelare il suo sogno nel cassetto: “Voglio essere la presidente del Comitato Olimpico Internazionale”.

Fioravante De Simone

Ultima ora

15:04Ladro a processo per direttissima fugge dal tribunale

(ANSA) - GENOVA, 23 MAG - Evasione dal tribunale di Genova questa mattina. Un marocchino di 26 anni è scappato mentre stava per essere processato per direttissima per una serie di furti in auto. L'uomo era appena stato chiamato dal giudice per il suo turno ma invece di entrare in aula, con una azione fulminea, ha iniziato a correre ed è evaso. Sul posto sono arrivate sei pattuglie della polizia che lo stanno ancora cercando.(ANSA).

14:55Terremoto: Marini, nuova scuola media Norcia è un simbolo

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 23 MAG - "Come pensava Giovanni Falcone, di cui oggi ricorre l'anniversario della morte, è possibile realizzare un'Italia diversa affidandosi soprattutto ai più giovani. Questa inaugurazione assume quindi un significato ancora più simbolico": lo ha detto stamani la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, durante l'inaugurazione (cui è intervenuta anche la sottosegretaria Maria Elena Boschi) della nuova scuola media di Norcia, realizzata dalla fondazione Rava e grazie alla raccolta fondi di Corriere della Sera, La7 e Tim. "Insieme al commissario Errani - ha aggiunto Marini - abbiamo approvato il piano scuole che prevede di restituire con il prossimo anno scolastico l'edificio che ospita le secondarie superiori di Norcia mentre attiveremo insieme al Comune la realizzazione condivisa di quelle definitive". "Inoltre - ha aggiunto Marini - la scorsa settimana con Anas abbiamo preso atto del piano di emergenza sulla viabilità che permetterà gli interventi di riparazione e consolidamento del sistema viario dell'Appennino. Quindi speriamo che la scadenza prevista per consentire il transito agevole per Castelluccio possa avvenire - ha concluso - secondo il cronoprogramma che ci hanno presentato, quindi entro i primi di luglio". (ANSA).

14:39Manchester: Firenze, in mano al David bandiera Regno Unito

(ANSA) - FIRENZE, 23 MAG - In segno di solidarietà con il popolo inglese una bandiera del Regno Unito è stata messa in mano al David di piazza della Signoria mentre una banda nera in segno di lutto è stata legata al suo braccio. "Grande tristezza e dolore per i tragici fatti di Manchester" è stata espressa dal sindaco di Firenze, Dario Nardella che su Instagram ha anche scritto: "Firenze abbraccia il popolo britannico".

14:19Venezuela: altri due morti nelle proteste a Barinas

(ANSA) - CARACAS, 23 MAG - La Procura Nazionale venezuelana ha informato oggi sulla morte di altre due persone durante le proteste, scontri e saccheggi che si sono registrati ieri a nello stato di Barinas, nell'ovest del paese. In questo modo, il bilancio di vittime dall'inizio delle manifestazioni antigovernative sale a 56 morti.

14:11Bahrein: fuoco polizia su manifestanti sciiti

(ANSA) - TEHERAN, 23 MAG - Una persona è morta e altre sono rimaste ferite a Diraz, in Bahrein, dopo che la polizia ha aperto il fuoco contro alcuni manifestanti sciiti che protestavano contro la condanna inflitta nei giorni scorsi al leader sciita Sceicco Isa Qassim. Lo riferisce l'agenzia iraniana Tasnim, citando anche l'Istituto britannico per i diritti e la democrazia in Bahrein (Bird). Secondo quanto riferito dal ministero dell'Interno di Manama, la polizia ha arrestato diverse persone "su disposizione delle autorità", aggiungendo che oggi è stato "messo in atto un intervento nel villaggio di Diraz per preservare la sicurezza e l'ordine civile, poiché la città è un rifugio sicuro per i fuggiaschi".

14:10Manchester: Mattarella, anche oggi flagello violenza e male

(ANSA) - PALERMO, 23 MAG - In un passaggio del suo discorso alla cerimonia di commemorazione del 25esimo anniversario della strage di Capaci il capo dello Stato Sergio Mattarella ha ricordato l'attentato a Manchester. "Anche questa epoca - ha detto - è flagellata dalla violenza e dal male".

14:09Chiede andare in carcere perché madre partita per Messico

(ANSA) - VENEZIA, 23 MAG - Un uomo di Chieti si è presentato presso il Corpo di Guardia della Questura in Santa Croce, raccontando di essere sottoposto agli arresti domiciliari, ma di volere essere collocato in carcere in quanto la madre era partita per lavoro per il Messico e a casa non c'era più nessuno che potesse accudirlo. Gli agenti hanno accertato che effettivamente l'uomo era destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari a Chieti ed è stato quindi tratto in arresto per evasione. Il provvedimento è stato convalidato dall'Autorità Giudiziaria e l'uomo è stato tradotto in carcere. (ANSA).

Archivio Ultima ora