Il Sebin impedisce l’incontro Viteri-Ledezma

Il Sebin impedisce l’incontro Viteri-Ledezma
Il Sebin impedisce l’incontro Viteri-Ledezma
Il Sebin impedisce l’incontro Viteri-Ledezma

CARACAS – Continua l’isolamento del Sindaco di Caracas, il connazionale Antonio Ledezma. Agenti del Sebin (la polizia politica) hanno infatti impedito che una delegazione di politici equadoregni potesse visitarlo.

Cynthia Viteri, candidata alla presidenza dell’Ecuador, assieme ad altri esponenti politici del suo paese ha cercato di visitare il politico italo-venezuelano al quale, per ragione di salute, il tribunale ha deciso gli arresti domiciliari.

La polizia politica, peró, non ha permesso che l’incontro si realizzasse.
– Siamo venuti a visitare il prigioniero politico Antonio Ledezma – ha detto Viteri ai giornalisti -. Non ci é stato permesso. Potete contare con l’Ecuador. Questo non é un fatto privato del Venezuela, é un fatto che interessa tutta l’America Latina.

Viteri ha quindi sottolineato che l’Opposizione venezuelana ha scelto il suo cammino, nell’ambito dell’ordine costituzionale: il referéndum revocatorio. E ha espresso la speranza che si realizzino tutti i desideri del Tavolo dell’Unità.

Dal canto suo, Mitzy Ledezma, moglie del Sindaco di Caracas, ha assicurato che “continuerá la lotta pacifica perché la democrazia non si difende con la violenza delle armi ma con i voti”.

Condividi: