Calcio: Marotta, Matuidi? trattativa chiusa

Pubblicato il 27 agosto 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 27 AGO – “Matuidi? Lo abbiamo chiesto al Psg e i suoi dirigenti ci hanno risposto che non era sul mercato. Sono cose che succedono, penso che la trattativa per il francese sia chiusa. Kovacic o Sissoko nomi spendibili? La torta l’abbiamo già cucinata bene, se riusciamo a trovare la ciliegina meglio ancora, ma già la torta da sola è gustosa. Se esistono le possibilità di migliorarci lo faremo, ma non faremo operazioni tanto per farle”. Il dg Beppe Marotta fa il punto sul mercato della Juventus, con Premium Sport, prima della gara di campionato con la Lazio. “Higuain e Pjanic in panchina? Bisogna rispettare le volontà dell’allenatore – aggiunge Morotta – sono giocatori nuovi che stanno inserendosi nel sistema. Anche Dybala ci ha messo un paio di mesi prima di diventare titolare. La stagione è lunga, tra poco ci saranno incontri ravvicinati: le scelte del mister sono logiche, l’importante – chiosa il dg della Juve – è arrivare vincitori alla fine di ogni partita”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

16:20Calcio: Sarri “Milan cresciuto, sarà difficilissima”

(ANSA) - NAPOLI, 20 GEN - "La gara con il Milan ci dirà a che punto siamo noi e loro. Il Milan ha fatto passi in avanti giganteschi negli ultimi mesi, fanno benissimo in casa e hanno ricompattato un ambiente difficile, per noi sarò una gara difficilissima". Maurizio Sari si prepara così al big match con i rossoneri. "Ci saranno momenti in cui dovremo usare il fioretto e altri in cui servirà la sciabola, loro ci creeranno sofferenza ma avremo anche delle opportunità. Dobbiamo essere bravi a interpretare i momenti della partita". Sui singoli, Sarri ha spiegato che "Suso e Bonaventura sono bravi tecnicamente, saltano avversario e ci creeranno difficoltà, sicuramente saranno un punto di pericolo".

16:11Merkel riceve Fillon in cancelleria lunedì prossimo

(ANSA) - BERLINO, 20 GEN - La cancelliera tedesca Angela Merkel riceverà il candidato alla presidenza francese François Fillon, lunedì prossimo in cancelleria. Lo ha comunicato il suo portavoce, Steffen Seibert, oggi in conferenza stampa. Subito dopo Fillon terrà un discorso alla Fondazione Adenauer, vicina alla Cdu. Rispondendo alle domande dei giornalisti, Seibert ha affermato che un incontro del genere "non rappresenta alcuna interferenza" nella campagna elettorale francese, e ha ricordato che Merkel in passato ha incontrato altri candidati, sia conservatori che socialdemocratici.

16:11Di Maio, eroi salvano persone, antieroi le banche

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Ci sono eroi e antieroi. Gli eroi sono quelli che si mettono a disposizione, rischiando l'incolumità, per salvare gli altri. Gli antieroi sono quelli che si nascondono dietro sobrietà per celare disorganizzazione e incapacità". Così Luigi Di Maio commentando i salvataggi a Rigopiano. "Non è polemica è la verità. Gli antieroi hanno tempi da Bolt quando si tratta di tirar fuori dalle tasche degli italiani 20 mld per salvare la banca che hanno distrutto e sono insopportabilmente lenti quando si tratta di dare ai terremotati 28 milioni che gli italiani hanno donato con grande solidarietà".

16:11Calcio: Coppa Italia, tre giornate a Zarate

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Tre giornate di squalifica sono state inflitte a Mauro Zarate (Fiorentina) dal giudice sportivo che ha esaminato i referti relativi alla gare degli ottavi di Coppa Italia. L'attaccante argentino è stato fermato "per condotta violenta avendo, al 26' del secondo tempo, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito con un calcio un avversario", ovvero Bastien, del Chievo. Una giornata dovranno scontare Barreca (Torino) e Radovanovic (Chievo), entrambi espulsi per doppia ammonizione.

16:06Trump: suo team pensava a sfilata carri armati per cerimonia

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - La transition team del presidente eletto Donald Trump voleva che alla parata di oggi pomeriggio a Washington per l'inaugurazione del 45/mo presidente degli Stati Uniti sfilassero anche carri armati e lanciamissili in stile Russia-Corea del Nord: tuttavia, i militari, che collaborano sempre in stretto contatto con il comitato presidenziale per l'inaugurazione, hanno bocciato l'idea. Lo scrive il quotidiano online Huffington Post citando una fonte anonima. Il giornale ricorda che lo stesso Trump aveva ventilato questa ipotesi durante un'intervista al Washington Post pubblicata mercoledì scorso, lasciando intendere però che una simile iniziativa sarebbe stata presa in futuro. I militari, da parte loro, prosegue l'Huffington Post, hanno respinto la proposta temendo sia la reazione dell'opinione pubblica, sia i cingolati dei carri che avrebbero potuto distruggere l'asfalto di Pennsylvania Avenue e dintorni.

16:05Maltempo: salvati due operai da elisoccorso nel nuorese

(ANSA) - NUORO, 20 GEN - Un elicottero decollato dalla base di Decimomannu, inviato dall'Unità di crisi della prefettura di Nuoro, ha recuperato due operai dell'Agenzia Forestas che erano bloccati da vari giorni in una casermetta, in cui erano in servizio, a un chilometro della Colonia penale di Mamone, nel nuorese. I due non potevano muoversi perché circondati dalla neve e così non sono più riusciti a tornare nelle loro abitazioni. Sono stati trasportati a Bitti dove l'elicottero è atterrato sul campo sportivo. Entrambi stanno bene e sono rientrati a casa.

16:02Alpinismo: funerali di Erich Abram a Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 20 GEN - Si sono svolti nel Duomo di Bolzano i funerali dell'alpinista altoatesino Erich Abram. L'ultimo componente ancora in vita della storica spedizione italiana sul K2 del 1954 era morto lunedì all'età di 94 anni. Molti gli amici, compagni di cordata e semplici appassionati della montagna che hanno assistito alla cerimonia funebre. L'ex presidente del Alpenverein sudtirolese, Luis Vonmetz, ha ricordato le tappe salienti della carriera alpinistica di Abram e le scalate compiute assieme. Abram era nato a Vipiteno nel 1922, ma da tempo viveva con sua moglie Carla a Bolzano. Imparò il difficile e rischioso mestiere dello scalatore sulle Dolomiti, dove aprì molte vie. Grazie alle sue capacità tecniche, sia sulla roccia sia sul ghiaccio, fece parte della storica spedizione italiana sul K2. Il volo è stato la sua seconda grande passione. Già nel 1958 conseguì il brevetto di pilota d'aereo.

Archivio Ultima ora