Sisma: Scola prega per terremotati, serve recupero ecologia

(ANSA) – MILANO, 28 AGO – Una preghiera per le vittime del terremoto in centro Italia, ma anche un appello per i profughi nella messa celebrata dal cardinale Angelo Scola nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo a Vendrogno, in alta Valsassina. “L’accoglienza, doverosa ed equilibrata, è parte della nostra cultura e comincia dalla convinzione – ha detto il cardinale – che io da solo non posso fare nulla, non posso darmi da solo il compimento”. “La tragedia del terremoto – ha aggiunto – ci rimanda a recuperare il rapporto corretto con la natura che anche in questo luogo, unico per bellezza, ha bisogno della vostra cura. E questo è elemento di crescita e di educazione. Dobbiamo prenderci cura della montagna perché è il nostro ambiente di vita, è creazione di Dio. Ed è decisivo riproporre il significato dell’ecologia, a partire proprio dalla montagna, dove non mancano i giovani che stanno riprendendo il gusto di vivervi. Serve a tutta l’Italia il recupero di una ecologia integrale, per ricostruire una civiltà compiuta”.

Condividi: