Serie A: Cagliari Roma 2-2, genovesi e Sassuolo in vetta con la Juventus

Pubblicato il 29 agosto 2016 da ansa

Cagliari's Marco Borriello (R) scores the goal during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio vs AS Roma at Sant'Elia stadium in Cagliari, Sardinia island, Italy, 28 August 2016. ANSA/GIUSEPPE UNGARI

Cagliari’s Marco Borriello (R) scores the goal during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio vs AS Roma at Sant’Elia stadium in Cagliari, Sardinia island, Italy, 28 August 2016.
ANSA/GIUSEPPE UNGARI

ROMA. – La Juve è già in fuga e dopo due giornate ha due punti su Napoli e Roma, tre su Fiorentina e Milan, cinque sull’Inter. Allo stop per le nazionali in compagnia dei bianconeri ci sono a sorpresa le due genovesi e il Sassuolo.

Dopo gli acuti di Juve e Napoli negli anticipi la seconda giornata regala soprattutto le frenate di Roma e Inter: ai giallorossi non bastano un doppio vantaggio all’inizio della ripresa perché il Cagliari merita alla fine il pari a cui contribuisce ancora l’ex Borriello. La difesa nonostante i tanti acquisti ancora non funziona.

Ma se Spalletti non ride De Boer ha quasi da piangere: contro il Palermo pochi spunti e pareggio in rimonta per un’Inter ancora in confusione e già in crisi. La notte agostana del pallone esalta il Genoa che stravince in rimonta a Crotone, la Samp che sorpassa una buona Atalanta, il Sassuolo che regola il Pescara e soprattutto il Torino che abbatte 5-1 il Bologna con una tripletta di Belotti nonostante il secondo rigore sbagliato in due partite. Primi punti per la Fiorentina e l’Udinese che fanno fuori Chievo e Empoli. In chiave azzurra, oltre a Belotti, splendida doppietta di Pavoletti.

I risultati della seconda giornata di Serie A

Cagliari-Roma 2-2
Crotone-Genoa 1-3
Fiorentina-Chievo 1-0
Sampdoria-Atalanta 2-1
Sassuolo-Pescara 2-1
Torino-Bologna 5-1
Udinese-Empoli 2-0

Pesa il ko in Champions della Roma e De Rossi perde la fascia da capitano a favore di Florenzi. Ma l’avvio è un’autostrada per Spalletti con il terzo rigore trasformato da Perotti. Ma il Cagliari schiuma rabbia e assalta il fortino giallorosso. Borriello di testa colpisce il palo. Nella ripresa entra Dzeko e in 45′ confeziona un assist per Strootman che scaccia i fantasmi del lungo infortunio e raddoppia. Ma basta un’incertezza difensiva perché il Cagliari rientri in gioco con una ribattuta dell’ex Borriello su gran tiro respinto di Sau. La Roma balla e Spalletti inserisce Fazio ma alla fine Sau spizza di testa il pallone e trova un pari meritato.

Continua l’odissea di De Boer, l’Inter stecca anche a San Siro lasciandosi imporre il pari da un modesto ma combattivo Palermo. Mezz’ora anonima, poi i nerazzurri creano quattro occasione. Nella ripresa l’ottimo Rispoli porta in vantaggio i suoi con un tiro deviato da Santon e l’Inter va in apnea. Lo scossa la crea Candreva, che crea un assist per il pari di testa di Icardi. Ma poi la squadra non morde, in attesa di Joao Mario e Gabigol.

La Fiorentina pensa al mercato ma il Chievo merita la massimo attenzione. I viola passano con Carlos Sanchez sugli sviluppi di un angolo ma i veneti nella ripresa creano grossi grattacapi. Poi la Fiorentina certifica il successo con una traversa di Ilicic.

Bella partita a Torino coi granata aggressivi che perdono ancora Ljiajc, ma sale in cattedra Belotti che punisce il Bologna di testa. Poi Taider fa tutto da solo bevendosi mezza squadra, ma il ‘Gallo’ sente aria di azzurro e trova un raddoppio da rapinatore d’area. Nella ripresa poi chiude i conti con Martinez e Benassi. Belotti poi sbaglia un rigore ma poi su azione trova egualmente il tris. Per Donadoni una severa lezione.

Il Sassuolo tiene il passo delle grandi ma il Pescara fa soffrire Di Francesco: Defrel e Berardi (che poi si infortuna) lanciano il Sassuolo, l’ex interista Manaj riporta in gioco gli abruzzesi ma è troppo tardi.

Fa harakiri invece il Crotone schiacciando il Genoa nel primo tempo: palo di Rosi, traversa di Palladino che poi porta in vantaggio i suoi. Ma la matricola s’incarta nella ripresa e in pochi minuti prima Gazpè poi una pregevole doppietta (testa e tiro al volo) di Pavoletti regala la seconda gioia a Juric.

Festeggia anche l’altra sponda genovese: la Samp fatica a carburare con l’Atalanta che passa col terzo gol di Kessiè poi un rigore di Quagliarella e un colpo di testa di Barreto costringono alla resa i bergamaschi.

Complicato il successo dell’Udinese su un ottimo Empoli: Felipe regala il vantaggio poi Saponara suona la carica e colpisce il palo, ma un rosso a Laurini rende meno problematico il finale dei friulani che raddoppiano in chiusura con Perica

Ultima ora

13:15Calcio: Montella, Milan in costruzione e non ancora completo

(ANSA) - MILANO, 21 LUG - Il Milan è "una squadra in costruzione, non ancora completa". Parola di Vincenzo Montella che a meno di una settimana dal preliminare di Europa League aspetta l'arrivo di almeno un nuovo attaccante. "Parlo tutti giorni con la società. Hanno fatto già un grandissimo mercato - ha osservato l'allenatore rossonero a Shenzhen, alla vigilia dell'ultimo impegno in Cina, con il Bayern Monaco - Va detto che molti ragazzi arrivano da campionati stranieri, per di più sono anche molto giovani. Come ha detto il ds Massimiliano Mirabelli, stiamo cercando i profili giusti che possano fare il caso nostro". "Sicuramente dobbiamo migliorare dal punto di vista della tenuta. Al momento siamo un po' indietro a livello di condizione. Cercherò di dare più minuti ai giocatori che potrebbero essere titolari nel preliminare di Europa League", ha spiegato Montella ribadendo che il Milan "deve deve puntare alla zona Champions''.

13:13Alluvione Capoterra: tutti assolti, anche ex sindaco

(ANSA) - CAGLIARI, 21 LUG - Tutti assolti con formula piena, perché il fatto non sussiste, gli otto imputati al processo per l'alluvione del 22 ottobre 2008 a Capoterra (Cagliari), che provocò la morte di quattro persone. E' la sentenza letta questa mattina dai giudici del Tribunale di Cagliari. Tra gli imputati c'era anche l'ex sindaco della cittadina a 20 km da Cagliari, Giorgio Marongiu, accusato di non aver preso provvedimenti idonei dopo l'allerta meteo, per il quale già il pm durante la requisitoria aveva richiesto l'assoluzione. L'accusa aveva chiesto la condanna a un anno e otto mesi per Giovanni Calvisi, presidente della cooperativa Poggio dei Pini, Antonio Deplano e Sergio Virgilio Cocciu, rispettivamente direttore e funzionario del Genio Civile, e l'assoluzione, invece, per gli altri cinque imputati. (ANSA).

13:13Calcio: Guardiola ufficializza Kolarov alla Roma

(ANSA) - MANCHESTER, 21 LUG - "Non mi piace lavorare con persone che non vogliono rimanere. Kolarov mi ha aiutato molto la scorsa stagione in molte cose. Ora ha una grande opportunità di tornare a Roma dove già è stato e ha detto al club, ma soprattutto a me che vuole andare via". Il tecnico del Machester City, Pep Guardiola, ufficializza praticamente lo sbarco di Aleksandar Kolarov alla Roma, squadra con cui lo stesso allenatore spagnolo ha giocato in passato. "Gli auguro tutto il meglio possibile, perché è veramente un bravo ragazzo. Abbiamo avuto un grandissimo rapporto e sono molto contento di averlo allenato. Auguro a lui e alla sua famiglia il meglio", conclude Guardiola.

12:59Catalogna: sondaggio, vince ‘no’ ad indipendenza 49% a 41%

(ANSA) - BARCELLONA, 21 LUG - Un sondaggio Ceo pubblicato oggi a Barcellona in vista del referendum sull'indipendenza del 1 ottobre indica in crescita il 'no' al 49,4% e in calo al 41,1% il 'si', con un 9,5% di indecisi. In dicembre il 45,3% si pronunciava per il 'si' e il 46,8% per il 'no'. Il presidente secessionista catalano Carles Puigdemont ha annunciato che il referendum, definito "illegale" dal premier spagnolo Mariano Rajoy che ha promesso di impedirlo, si svolgerà il primo ottobre e sarà "vincolante".

12:51Incendi: Liguria, devastati 200 ettari in Parco del Beigua

(ANSA) - GENOVA, 21 LUG - Duecento ettari di bosco sono andati in fumo nell'incendio che per cinque giorni ha devastato il Parco del Beigua, nelle province di Genova e Savona. Sul Monte Reixa, sulla Rocca Vaccaria o nella Valle della Malanotte, spiega la direzione contando i danni, "la situazione è decisamente sconfortante, con i versanti esposti più a sud pesantemente violentati dal fuoco". Sono bruciati ettari di prateria montana, pinete e arbusteti, numerosi habitat di interesse comunitario e un imprecisato numero di animali selvatici. Per quanto attiene le presenze ornitologiche, l'area è un sito importantissimo per la nidificazione di uccelli come il Calandro, la Tottavilla, il Codirossone, la Pernice rossa e molte altre specie di uccelli che nidificano al suolo. "Nelle prossime settimane i tecnici dell'ente Parco completeranno le ricognizioni sul terreno ed inizieranno a predisporre progetti specifici per attivare interventi di riqualificazione degli ambienti distrutti dagli incendi degli ultimi giorni". Per domare il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco, ma anche i volontari della protezione civile e un Canadair. I responsabili dell'ente ricordano come sia fondamentale rispettare le leggi che regolano l'uso del fuoco in un periodo dell'anno così a rischio come l'estate. (ANSA).

12:35Renzi, alzare i salari è l’elemento chiave

(ANSA) - FIRENZE, 21 LUG - "Alzare i salari è l'elemento chiave. Il tema del recuperare il potere d'acquisto è il tema fondamentale". Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, intervistato stamani in diretta da Lady Radio, commentando le affermazioni del presidente della Bce Mario Draghi sulla ripresa economica, "finalmente robusta". "Ma quando abbiamo fatto gli 80 euro, che tanti hanno preso in giro, questa è stata una cosa che finalmente dopo anni si è fatta - ha aggiunto Renzi - è un tentativo di togliere, magari dai superstipendi dei manager pubblici, perché con il decreto legge che ha introdotto gli 80 euro abbiamo anche messo il tetto ai supermanager o presunti tali, pubblici, e di dare invece a chi fa fatica ad arrivare alla fine del mese".

12:31Calcio: Bonucci carica Milan, nulla è impossibile

(ANSA) - MILANO, 21 LUG - Nulla è impossibile, uniti si vince. Appena sbarcato sul pianeta Milan, Leonardo Bonucci dimostra l'attitudine alla leadership con un paio di slogan. Il primo lo ha pronunciato al telefono quando per la prima volta l'ad rossonero Marco Fassone gli ha prospettato l'idea del trasferimento. "Era nata quasi per caso, pareva impossibile, e Leo mi ha interrotto subito: 'Direttore, niente è impossibile, quando c'è la volontà di fare le cose si possono portare a termine'", ha raccontato l'ad durante la presentazione del giocatore sul social network cinese Weibo, ringraziando Franck Kessie per aver ceduto a Bonucci la maglia 19: "E' stato comprensivo. Siamo un team, superiamo ogni granello che si voglia inserire nel nostro ingranaggio". "Il Milan merita di tornare a vestire un abito importante in Italia e in Europa - ha notato Bonucci -. Uniti si vince: la forza deve essere quella della squadra, il singolo da solo fa nulla. Tutti insieme possiamo tornare in alto".

Archivio Ultima ora