Serie A: Cagliari Roma 2-2, genovesi e Sassuolo in vetta con la Juventus

Pubblicato il 29 agosto 2016 da ansa

Cagliari's Marco Borriello (R) scores the goal during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio vs AS Roma at Sant'Elia stadium in Cagliari, Sardinia island, Italy, 28 August 2016. ANSA/GIUSEPPE UNGARI

Cagliari’s Marco Borriello (R) scores the goal during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio vs AS Roma at Sant’Elia stadium in Cagliari, Sardinia island, Italy, 28 August 2016.
ANSA/GIUSEPPE UNGARI

ROMA. – La Juve è già in fuga e dopo due giornate ha due punti su Napoli e Roma, tre su Fiorentina e Milan, cinque sull’Inter. Allo stop per le nazionali in compagnia dei bianconeri ci sono a sorpresa le due genovesi e il Sassuolo.

Dopo gli acuti di Juve e Napoli negli anticipi la seconda giornata regala soprattutto le frenate di Roma e Inter: ai giallorossi non bastano un doppio vantaggio all’inizio della ripresa perché il Cagliari merita alla fine il pari a cui contribuisce ancora l’ex Borriello. La difesa nonostante i tanti acquisti ancora non funziona.

Ma se Spalletti non ride De Boer ha quasi da piangere: contro il Palermo pochi spunti e pareggio in rimonta per un’Inter ancora in confusione e già in crisi. La notte agostana del pallone esalta il Genoa che stravince in rimonta a Crotone, la Samp che sorpassa una buona Atalanta, il Sassuolo che regola il Pescara e soprattutto il Torino che abbatte 5-1 il Bologna con una tripletta di Belotti nonostante il secondo rigore sbagliato in due partite. Primi punti per la Fiorentina e l’Udinese che fanno fuori Chievo e Empoli. In chiave azzurra, oltre a Belotti, splendida doppietta di Pavoletti.

I risultati della seconda giornata di Serie A

Cagliari-Roma 2-2
Crotone-Genoa 1-3
Fiorentina-Chievo 1-0
Sampdoria-Atalanta 2-1
Sassuolo-Pescara 2-1
Torino-Bologna 5-1
Udinese-Empoli 2-0

Pesa il ko in Champions della Roma e De Rossi perde la fascia da capitano a favore di Florenzi. Ma l’avvio è un’autostrada per Spalletti con il terzo rigore trasformato da Perotti. Ma il Cagliari schiuma rabbia e assalta il fortino giallorosso. Borriello di testa colpisce il palo. Nella ripresa entra Dzeko e in 45′ confeziona un assist per Strootman che scaccia i fantasmi del lungo infortunio e raddoppia. Ma basta un’incertezza difensiva perché il Cagliari rientri in gioco con una ribattuta dell’ex Borriello su gran tiro respinto di Sau. La Roma balla e Spalletti inserisce Fazio ma alla fine Sau spizza di testa il pallone e trova un pari meritato.

Continua l’odissea di De Boer, l’Inter stecca anche a San Siro lasciandosi imporre il pari da un modesto ma combattivo Palermo. Mezz’ora anonima, poi i nerazzurri creano quattro occasione. Nella ripresa l’ottimo Rispoli porta in vantaggio i suoi con un tiro deviato da Santon e l’Inter va in apnea. Lo scossa la crea Candreva, che crea un assist per il pari di testa di Icardi. Ma poi la squadra non morde, in attesa di Joao Mario e Gabigol.

La Fiorentina pensa al mercato ma il Chievo merita la massimo attenzione. I viola passano con Carlos Sanchez sugli sviluppi di un angolo ma i veneti nella ripresa creano grossi grattacapi. Poi la Fiorentina certifica il successo con una traversa di Ilicic.

Bella partita a Torino coi granata aggressivi che perdono ancora Ljiajc, ma sale in cattedra Belotti che punisce il Bologna di testa. Poi Taider fa tutto da solo bevendosi mezza squadra, ma il ‘Gallo’ sente aria di azzurro e trova un raddoppio da rapinatore d’area. Nella ripresa poi chiude i conti con Martinez e Benassi. Belotti poi sbaglia un rigore ma poi su azione trova egualmente il tris. Per Donadoni una severa lezione.

Il Sassuolo tiene il passo delle grandi ma il Pescara fa soffrire Di Francesco: Defrel e Berardi (che poi si infortuna) lanciano il Sassuolo, l’ex interista Manaj riporta in gioco gli abruzzesi ma è troppo tardi.

Fa harakiri invece il Crotone schiacciando il Genoa nel primo tempo: palo di Rosi, traversa di Palladino che poi porta in vantaggio i suoi. Ma la matricola s’incarta nella ripresa e in pochi minuti prima Gazpè poi una pregevole doppietta (testa e tiro al volo) di Pavoletti regala la seconda gioia a Juric.

Festeggia anche l’altra sponda genovese: la Samp fatica a carburare con l’Atalanta che passa col terzo gol di Kessiè poi un rigore di Quagliarella e un colpo di testa di Barreto costringono alla resa i bergamaschi.

Complicato il successo dell’Udinese su un ottimo Empoli: Felipe regala il vantaggio poi Saponara suona la carica e colpisce il palo, ma un rosso a Laurini rende meno problematico il finale dei friulani che raddoppiano in chiusura con Perica

Ultima ora

13:24Trump: Cina conferma suoi impegni di Parigi su clima

(ANSA) - PECHINO, 29 MAR - La Cina conferma tutti gli impegni sul taglio dei gas serra nonostante il presidente Usa Donald Trump abbia allentato le restrizioni sull'uso dei combustibili fossili, in una sorta di passo indietro: il portavoce del ministero degli Esteri, Lu Kang, ha affermato che si tratta di "una sfida di fronte a tutto il genere umano" e Pechino ha tutta l'intenzione di tener fede e sostenere l'accordo sul clima faticosamente raggiunto a Parigi.

13:22Trump: Xi a summit di Mar-a-Lago, ma non ospite del tycoon

(ANSA) - PECHINO, 29 MAR - Il summit tra Donald Trump e Xi Jinping si terrà il 6 e 7 aprile prossimi a Mar-a-Lago, in Florida, ma il presidente cinese non sarà ospite nella residenza super esclusiva di Palm Beach del tycoon: lo riporta, in base ai report dei media locali e a un portavoce dei servizi segreti americani, il South China Morning Post, il quotidiano in lingua inglese di Hong Kong, rilevato dal patron di Alibaba Jack Ma. Xi e tutta la delegazione cinese avranno come tappa in Usa solo Palm Beach, malgrado manchi ancora l'annuncio ufficiale sul summit. Del resto, sarebbe stato difficile vedere il presidente cinese anche semplicemente camminare sul green, rispetto ai ferri incrociati e alla pratica congiunta fatta a febbraio da Trump col premier nipponico Shinzo Abe.

13:20Calcio: Lega A, al via assemblea, si cerca intesa su statuto

(ANSA) - MILANO, 29 MAR - La riforma dello statuto ma anche le linee guida per la vendita dei diritti tv per il triennio 2018-2021 saranno fra i temi discussi nella quarta puntata dell'assemblea elettiva della Lega Serie A, che ha ripreso i lavori lasciati in sospeso già tre volte, l'ultima una settimana fa con la spaccatura fra grandi e medio-piccole società. Non è escluso che si discuta anche della possibilità di anticipare l'inizio del prossimo campionato, come auspicato dal ct della Nazionale Gian Piero Ventura. L'assemblea, da poco iniziata (assente il Crotone), è presieduta da Ezio Maria Simonelli, diventato reggente della Lega Serie A dopo che la Federcalcio nei giorni scorsi ha dichiarato decaduti il presidente Maurizio Beretta, il vicepresidente e il Consiglio di Lega. Negli ultimi giorni i dirigenti e legali hanno cercato una mediazione fra big e club medio-piccoli.

13:19Trump: media, legami affari anche con criminali russi

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - Donald Trump, la sua società ed i suoi partner si sono rivolti ripetutamente a ricchi cittadini e oligarchi russi - molti dei quali presumibilmente legati alla criminalità organizzata - per espandere negli anni le loro attività immobiliari. Così il quotidiano Usa Today che cita casi giudiziari, documenti legali e governativi e un'intervista ad un ex procuratore federale: sono emersi legami con almeno 10 uomini d'affari dell'ex Unione sovietica presumibilmente collegati ad organizzazioni criminali o al mondo del riciclaggio.

13:14Calcio: Barcellona difende Messi, ‘sanzione sproporzionata’

(ANSA) - BARCELLONA, 29 MAR - Il Barcellona si è schierato con Leo Messi dopo la squalifica per quattro giornate con la nazionale argentina inflitta alla 'pulce' dalla Fifa per offese al guardalinee nella partita con il Cile. Il Barca ha espresso in una nota "sorpresa e indignazione" per una sanzione "ingiusta e del tutto sproporzionata" da parte della Commissione disciplinare della Fifa. Il club catalano ha ribadito pieno appoggio a Messi, "uno sportivo esemplare per il suo comportamento dentro e fuori dal campo".

13:12Calcio:Le Monde a 1 anno caduta Platini,torna idea complotto

(ANSA) - PARIGI, 29 MAR - La caduta proprio quando "l'elezione alla presidenza Fifa sembrava cosa fatta": un anno dopo il crollo del mito di Michel Platini, il quotidiano francese Le Monde ricostruisce le vicende di quei mesi, rivisitando le ipotesi del "complotto" per far cadere l'ex numero 10 juventino e quelle dell'esistenza di "una talpa alla Fifa". Caduto insieme con Sepp Blatter per alcuni pagamenti di dubbia regolarità (2 mln di franchi svizzeri) Platini non ha potuto candidarsi e poi è stato allontanato da "tutte le attività in rapporto con il calcio fino all'ottobre 2019". Se "la negligenza e gli errori del francese sono chiari", nota Le Monde, "i suoi amici non demordono: è stato bersaglio di un complotto politico, creato per sabotare la sua candidatura alla presidenza Fifa". Per il giornale Platini "non doveva diventare presidente perché responsabile del fatto che gli americani non avessero avuto il mondiale 2022", assegnato al Qatar col voto anche di Platini.

13:00Calcio:Buffon promuove Donnarumma,potrebbe essere mio figlio

(ANSA) - TORINO, 29 MAR - "Donnarumma? Ragazzo e portiere con qualità fisiche e mentali enormi. Potrebbe essere mio figlio, ma è già in grado di essere portiere del Milan e della Nazionale". Parole pronunciate da Gianluigi Buffon a margine dell'evento organizzato da Head&Shoulders il giorno dopo l'esordio da titolare con la maglia della Nazionale del 18enne, sceso in campo al posto proprio di Buffon. "Non è la prima volta che guardo una partita della Nazionale dalla panchina, mi era capitato anche con Sirigu - ha scherzato il capitano della Juventus - nessuno è eterno, é giusto che anche gli altri abbiano la possibilità di giocare".

Archivio Ultima ora