Brasile: Dilma, lotto per la democrazia

(ANSA) – SAN PAOLO, 29 AGO – ”Non abdico ai principi di democrazia, di onesta’ e di giustizia per i quali ho lottato durante la dittatura, quando ho sofferto sulla mia carne la tortura e ho visto compagni e compagne violentati e assassinati. Lotto per la democrazia e la giustizia ma sento il sapore amaro dell’ingiustizia, come durante la dittatura”. Lo ha detto la presidente brasiliana Dilma Rousseff nel suo discorso al senato, ultimo atto del procedimento di impeachment aperto nei suoi confronti prima del voto per la sua destituzione. ”Le accuse contro di me sono un pretesto per un golpe costituzionale, si invoca ipocritamente la costituzione per legittimare un nuovo governo che non ha legittimazione popolare”, ha aggiunto.

Condividi: