Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

Pubblicato il 29 agosto 2016 da ansa

Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

ROMA – Nessuna ‘pax’. Al limite un congelamento che, fra qualche giorno, potrebbe già essere un ricordo. Il sisma che ha devastato l’Italia centrale ha azzerato, o quasi, il dibattito interno ai Dem sul referendum ma, sottotraccia, il mare del Pd è tutt’altro che calmo.

E se oggi, alla festa “Fornaci Rosse” di Vicenza, l’ex premier Massimo D’Alema aprirà le danze sulla sua campagna per il No i bersaniani fanno ormai chiaramente dipendere la loro posizione dalla modifica, o meno, della legge elettorale.

– Sbaglia chi pensa che le riforme e l’Italicum siano slegate – spiega Davide Zoggia sottolineando come, al momento, non esista alcuna posizione ufficiale della minoranza. Ma, rimarca, senza un’iniziativa politica forte da parte del Pd per cambiare l’Italicum ben presto la scelta della sinistra Dem sul referendum potrebbe essere formalizzata con un documento. E non potrebbe che essere il No al referendum.

– Si tratterebbe comunque di una scelta sofferta – aggiunge Zoggia osservando come non basti certo aspettare la decisione della Consulta del 4 ottobre sull’Italicum per far cambiare idea ai bersaniani.

– Quella è una decisione tecnica, che indurrebbe comunque a interventi chirurgici – sostiene -. Qui si tratta di assumere un’iniziativa politica per cambiare l’impianto della legge.

E quanto detto dal premier nei giorni precedenti al sisma alla minoranza Pd non basta.
– Senza la modifica della legge elettorale voterò No – rimarca il senatore Miguel Gotor in un’intervista a Libero tornando a bocciare le multi-candidature e il “deficit di rappresentatività” che comporta l’Italicum e sottolineando come un’eventuale vittoria del No non comporta, automaticamente, il ritorno alle urne.

La girandola di Feste dell’Unità che investiranno le piazze italiane in settembre sarà a quel punto decisiva.
– E’ lì che ci aspettiamo qualche novità – spiegano i bersaniani. E in caso contrario, sulle riforme, il Pd tonerà a fare i conti con una frattura interna che potrebbe influenzare anche il dibattito sulla legge di stabilità dove – spiegano dalla sinistra Dem – serve “una svolta sociale”.

Matteo Renzi, da giorni, ha completato ‘la spersonalizzazione’ del referendum e a testimoniarlo è anche il sito ‘Basta un sì’ dove a trovare spazio non è il premier, ma il merito della questione referendaria e le tante voci, politiche e no, per il Si.

La scelta di nominare Vasco Errani commissario alla ricostruzione ha unito il Pd e oggi è stato lo stesso premier a chiedere a tutti “collaborazione” per il rilancio del sistema Paese. Ma già stasera, con l’intervento di D’Alema a Vicenza, gli animi potrebbero tornare a riaccendersi.

Domani l’ex premier sarà invece alla Festa nazionale di Catania dove formalmente avrà un dibattito con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. E, nelle stesse ore, toccherà a Pierluigi Bersani, intervistato da Bianca Berlinguer, salire sul palco della Festa dell’Unità a Firenze. Segno che, ‘a latere’ della tragedia del sisma il dibattito referendario tornerà presto a riprendersi il suo spazio.

(Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

00:22Omicidio a Reggio Calabria, ucciso tabaccaio

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 25 MAG - Un commerciante, Bruno Ielo, di 66 anni, titolare di una rivendita di tabacchi, è stato ucciso stasera in un agguato a Catona, frazione di Reggio Calabria. Secondo quanto ricostruito dalla polizia di Stato, Ielo, mentre rientrava a casa alla guida del proprio scooter, sarebbe stato affiancato da un automezzo con a bordo almeno due persone che gli hanno sparato contro alcuni colpi di pistola. La morte del commerciante é stata istantanea. Ielo, nel momento dell'agguato, stava tornando a casa dopo avere chiuso la rivendita di tabacchi che gestiva nel quartiere Gallico. Il commerciante era preceduto in auto da una delle figlie. Tra le prime ipotesi avanzate dagli investigatori quella di un tentativo di rapina per sottrargli l'incasso della giornata. Ielo era armato ma non ha fatto in tempo a prendere la pistola per difendersi. Già lo scorso anno il commerciante aveva subito un tentativo di rapina ed anche in quell'occasione era stato fatto segno da alcuni colpi d'arma da fuoco.

23:53Moto:paura per Valentino Rossi, incidente in motocross

(ANSA) - RIMINI, 25 MAG - Paura per Valentino Rossi rimasto vittima di un incidente durante un allenamento in motocross nella pista di Cavallara. Nulla di grave comunque per il pilota di Tavullia che avrebbe rimediato un trauma cranico e toracico addominale. Valentino è cosciente e parla ma i medici dell'Ospedale 'Infermi' di Rimini hanno comunque deciso di tenerlo in osservazione nel Reparto di rianimazione ma solo per motivi di privacy e riservatezza. Ci sono con lui i genitori.

23:05Moglie uccisa a bastonate,rinvio a giudizio per Cagnoni

(ANSA) - RAVENNA, 25 MAG - E' stata depositata la richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Cagnoni, il dermatologo 52enne di Ravenna, accusato di aver ucciso a bastonate la moglie Giulia Ballestri,di 39 anni. Le ipotesi di reato formulate dalla procura sono omicidio pluriaggravato da premeditazione, crudeltà e dall'avere agito nei confronti del coniuge, e l'occultamento di cadavere nella cantina della villa dove è stato compiuto il delitto. Matteo Cagnoni é in carcere dal 19 settembre scorso, giorno del fermo a Firenze, con l'accusa di avere ucciso tre giorni prima a bastonate in una villa di famiglia di Ravenna, da tempo disabitata, la moglie. Secondo quanto contestato dai Pm Alessandro Mancini e Cristina D'Aniello sulla base delle indagini della polizia, la premeditazione sul delitto la si può dedurre in particolare da due elementi: sin dal 14 settembre Cagnoni aveva dato disposizione alla segreteria della clinica di Bologna dove prestava attività ambulatoriale, di annullare tutti gli appuntamenti per il 16, giorno del delitto.

21:44Calcio: Prandelli riparte da Emirati, nuovo tecnico Al-Nasr

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Cesare Prandelli ricomincia dagli Emirati Arabi. L'ex ct azzurro sarà infatti il nuovo tecnico dell'Al Nasr. Lo ha ufficializzato il club sul suo sito, facendo sapere che la presentazione avverrà lunedì prossimo, con una conferenza stampa. Prandelli è reduce dalla sfortunata esperienza nella Liga sulla panchina del Valencia, terminata con la risoluzione contrattuale dopo pochi mesi. Prandelli è il secondo tecnico italiano a sedersi sulla panchina dell'Al-Nasr dopo Walter Zenga (2011-2013).

21:34Usa: corte appello Virginia conferma blocco ‘bando’

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Una corte di appello federale della Virginia si è rifiutata di reintrodurre il 'bando' sugli ingressi in Usa da alcuni Paesi musulmani voluto dal presidente Donald Trump, mantenendo quindi il blocco al provvedimento anche nella seconda stesura presentata dall'amministrazione Usa. La vicenda è così a questo punto diretta alla Corte Suprema.

21:20Usa: corte appello Virginia conferma blocco ‘bando’

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Una corte di appello federale della Virginia si è rifiutata di reintrodurre il 'bando' sugli ingressi in Usa da alcuni Paesi musulmani voluto dal presidente Trump, mantenendo quindi il blocco al provvedimento anche nella seconda stesura presentata dall'amministrazione Usa. La vicenda è così a questo punto diretta alla Corte Suprema.

21:15Manchester: Cnn, kamikaze forse addestrato in Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - Il kamikaze autore della strage a Manchester, Salman Abedi, ha con tutta probabilità ricevuto addestramento dall'Isis in Siria nei mesi precedenti all'attacco, stando ad informazioni raccolte nella fase preliminare dell'inchiesta. Lo riferisce la Cnn citando fonti Usa.

Archivio Ultima ora