Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

Pubblicato il 29 agosto 2016 da ansa

Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

Incombe il referendum, con l’Italicum i bersaniani verso il No

ROMA – Nessuna ‘pax’. Al limite un congelamento che, fra qualche giorno, potrebbe già essere un ricordo. Il sisma che ha devastato l’Italia centrale ha azzerato, o quasi, il dibattito interno ai Dem sul referendum ma, sottotraccia, il mare del Pd è tutt’altro che calmo.

E se oggi, alla festa “Fornaci Rosse” di Vicenza, l’ex premier Massimo D’Alema aprirà le danze sulla sua campagna per il No i bersaniani fanno ormai chiaramente dipendere la loro posizione dalla modifica, o meno, della legge elettorale.

– Sbaglia chi pensa che le riforme e l’Italicum siano slegate – spiega Davide Zoggia sottolineando come, al momento, non esista alcuna posizione ufficiale della minoranza. Ma, rimarca, senza un’iniziativa politica forte da parte del Pd per cambiare l’Italicum ben presto la scelta della sinistra Dem sul referendum potrebbe essere formalizzata con un documento. E non potrebbe che essere il No al referendum.

– Si tratterebbe comunque di una scelta sofferta – aggiunge Zoggia osservando come non basti certo aspettare la decisione della Consulta del 4 ottobre sull’Italicum per far cambiare idea ai bersaniani.

– Quella è una decisione tecnica, che indurrebbe comunque a interventi chirurgici – sostiene -. Qui si tratta di assumere un’iniziativa politica per cambiare l’impianto della legge.

E quanto detto dal premier nei giorni precedenti al sisma alla minoranza Pd non basta.
– Senza la modifica della legge elettorale voterò No – rimarca il senatore Miguel Gotor in un’intervista a Libero tornando a bocciare le multi-candidature e il “deficit di rappresentatività” che comporta l’Italicum e sottolineando come un’eventuale vittoria del No non comporta, automaticamente, il ritorno alle urne.

La girandola di Feste dell’Unità che investiranno le piazze italiane in settembre sarà a quel punto decisiva.
– E’ lì che ci aspettiamo qualche novità – spiegano i bersaniani. E in caso contrario, sulle riforme, il Pd tonerà a fare i conti con una frattura interna che potrebbe influenzare anche il dibattito sulla legge di stabilità dove – spiegano dalla sinistra Dem – serve “una svolta sociale”.

Matteo Renzi, da giorni, ha completato ‘la spersonalizzazione’ del referendum e a testimoniarlo è anche il sito ‘Basta un sì’ dove a trovare spazio non è il premier, ma il merito della questione referendaria e le tante voci, politiche e no, per il Si.

La scelta di nominare Vasco Errani commissario alla ricostruzione ha unito il Pd e oggi è stato lo stesso premier a chiedere a tutti “collaborazione” per il rilancio del sistema Paese. Ma già stasera, con l’intervento di D’Alema a Vicenza, gli animi potrebbero tornare a riaccendersi.

Domani l’ex premier sarà invece alla Festa nazionale di Catania dove formalmente avrà un dibattito con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. E, nelle stesse ore, toccherà a Pierluigi Bersani, intervistato da Bianca Berlinguer, salire sul palco della Festa dell’Unità a Firenze. Segno che, ‘a latere’ della tragedia del sisma il dibattito referendario tornerà presto a riprendersi il suo spazio.

(Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora