Spunta vecchia storia molestie sessuali capo campagna Trump

WASHINGTON – Spuntano adesso accuse di molestie sessuali per il capo della campagna elettorale di Donald Trump, Stephen Bannon, gia’ nella bufera nei giorni scorsi per accuse di violenza domestica e di atteggiamenti antisemiti. Questa volta e’ il sito di informazione Buzzfeed a tirare fuori la vicenda che risale agli anni ’90 quando Bannon, che all’epoca operava in finanza, era consulente per un miliardario texano coinvolto in progetti in ambito ambientale. In sostanza rimase coinvolto in una disputa sul lavoro e nella causa che ne scaturi’ in cui furono avanzate nei suoi confronti e nei confronti di un suo collega la accuse di molestie sessuali

Condividi: