Sicurezza: Torino,telecamere e più controlli in campi nomadi

(ANSA) – TORINO, 30 AGO – Incremento massiccio del presidio fisso da parte del nucleo nomadi della Polizia Municipale e telecamere fisse in punti strategici per monitorare i flussi di rifiuti che sono la principale causa dei roghi. Queste le misure immediate decise oggi a Torino durante la riunione convocata in Comune dopo gli ultimi incendi al campo di via Germagnano. “Chiederemo alla Procura e al tavolo della sicurezza – annuncia la sindaca Chiara Appendino – di valutare la possibilità di avviare le verifiche economico-patrimoniali di alcune famiglie che popolano le baraccopoli, come già avvenuto in altri casi e quanto prima in consiglio comunale discuteremo della modifica del regolamento delle aree sosta attrezzate per Rom e Sinti”. “Inizieremo – dice l’assessora alle Politiche Sociali Sonia Schellinoun – un percorso di inclusione dei soggetti interessati ad essere inseriti all’interno del tessuto sociale con modalità innovative, prendendo spunto anche da esempi virtuosi presenti in alcune aree della Comunità Europea”.(ANSA).

Condividi: