Calcio: il ct d’Israele, per l’Italia rispetto e non paura

(ANSA) – ROMA, 31 AGO – “Non abbiamo paura, ma sappiamo chi abbiamo di fronte: l’Italia è una delle squadre più forti al mondo”. Così Elishai Levy, allenatore della Nazionale israeliana che lunedì, ad Haifa, affronterà gli azzurri nella prima gara di qualificazioni ai Mondiali 2018. “Sarà sicuramente una partita difficile – ammette il ct – Ma confidiamo nel nostro pubblico e faremo le cose passo dopo passo. Certo, il girone non è dei più facili: oltre all’Italia ci sono la Spagna e l’Albania, senza dimenticare le altre. Sono tutte fortissime, ma c’è sempre una possibilità…”. Per quanto riguarda la partita di lunedì, continua Levy, “se dicessi che non sono nervoso, mentirei. La forza dell’Italia è nel gioco complessivo, sono tutti determinanti”. Ma per lui, “allenare la Nazionale israeliana è una missione e un orgoglio. E voglio che questo sia l’orgoglio di ognuno quando gli dico: vieni a giocare per la Nazionale”. Levy, infine, non dimentica di dedicare parole di solidarietà per le vittime del terremoto nel Centro Italia.

Condividi: