Sisma: Veneto a Governo, ogni Regione ‘adotti’ un paese

(ANSA) – VENEZIA, 1 SET – “Dateci un Comune, un centro, una frazione e il Veneto si occuperà di tutto quello che serve alla comunità che lì risiede, fino a quando la vita tornerà alla normalità e non ci sarà più bisogno della nostra presenza”. E’ l’offerta di ‘adozione’ di un paese tra quelli distrutti dal terremoto nel centro Italia avanzata al Governo dalla Regione Veneto. La proposta l’ha fatta oggi l’assessore alla protezione civile, Gianpaolo Bottacin, durante la Conferenza delle Regioni a Roma, in cui si è discusso del coordinamento degli aiuti alle zone colpite. Bottacin ha assicurato che il Veneto, “con la stessa logica della colonna mobile, autonoma e autosufficiente”, può occuparsi di uno dei Comuni che vuole risorgere dalle sue rovine. “Se ad ogni Regione che vuole dare aiuto verrà assegnata un’area di cui occuparsi totalmente – ha concluso – le popolazioni oggi angosciate potranno guardare al futuro con più speranza”.

Condividi: