Dalla Costa Azzurra parte una nuova scommessa

Pubblicato il 01 settembre 2016 da Emilio Buttaro

Mario Balotelli ai tempi della Nazionale con il giornalista Emilio Buttaro

Mario Balotelli ai tempi della Nazionale con il giornalista Emilio Buttaro

C’è sempre qualcosa di azzurro quando si parla di Mario Balotelli. La maglia, quella della Nazionale non lo è più da qualche tempo, e allora ecco che spunta la Costa…Già, perchè l’ex attaccante di Milan e Manchester City prova a ripartire, e lo fa da Nizza, città che ha dato i natali a Giuseppe Garibaldi.

Un anno di contratto e ingaggio stabile a 4,5 milioni, niente male per uno che nel giro di qualche anno è passato dall’appellativo di Supermario a quello di Minimario. C’è da recuperare tutto il tempo perduto dopo stagioni di promesse mai mantenute e magari dimostrare ai numerosi detrattori, che di quel talento è rimasto più di qualcosa.

Insomma è in Costa Azzurra che Mario potrà trovare davvero l’ultima spiaggia, anche se l’impresa non è affatto facile. I tifosi del Nizza hanno ancora negli occhi le strabilianti giocate di Ben Arfa, appena trasferitosi al Psg ed autentico leader nella passata stagione di una squadra che ha sfiorato l’accesso in Champions League. A far divertire i tifosi del Nizza adesso dovrà pensarci il nuovo Balo di Francia, andato subito in gol al primo allenamento e dunque quasi pronto per il debutto in campionato l’11 settembre nella gara col Marsiglia.

Eppure tra luglio e agosto il nome di Mario è stato accostato a diverse formazioni italiane: dal Chievo alla Lazio, dal Bologna al Palermo, tutte squadre che probabilmente gli avrebbero dato una certa visibilità nel nostro campionato anche in ottica Nazionale.

Nel calcio come nella vita, mai dire mai, e allora ecco che dalla Costa Azzurra l’ex attaccante del Milan riparte alla riconquista della maglia azzurra, lo fa dalla città più italiana della Francia, quella dove nacque l’Eroe dei due mondi indossando una nuova maglia, ancora rossonera come qualche tempo fa.

Dalle parti di Monte Carlo, patria di Casinò parte una nuova intrigante scommessa.

emiliobuttaro
Emilio Buttaro

Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all'età di sedici anni. Nell'85 ha vinto il concorso nazionale "Vota lo speaker" indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l'anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in scienze politiche, si occupa anche della conduzione di eventi sempre con uno stile giornalistico. Ha collaborato e collabora con varie testate nazionali tra cui: Il Messaggero, La Stampa (redazione sportiva), Radio 24 - Il Sole 24 Ore, Radio Tv Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress




Ultimi articoli


27 novembre 2017

Il nuovo Milan di Ringhio



01 novembre 2017

La rivincita del Faraone



18 settembre 2017

L’ora dei bomber



28 agosto 2017

Samp con le grandi



22 maggio 2017

Juve, come te nessuno mai



02 maggio 2017

Inzaghi re di Roma



20 febbraio 2017

Riapre Zemanlandia



08 febbraio 2017

Il festival del gol



30 gennaio 2017

Juve normal, Inter dream!!!



16 gennaio 2017

Giochi riaperti



09 gennaio 2017

Anno nuovo, vita vecchia



19 dicembre 2016

Juve 100 punti in 12 mesi



13 dicembre 2016

L’anti-Juve si chiama Roma



29 novembre 2016

La rinascita di Candreva



21 novembre 2016

Insigne riconquista Napoli



31 ottobre 2016

La carica del Capitano



24 ottobre 2016

L’aeroplanino ora vola davvero



26 settembre 2016

Cuore Toro



19 settembre 2016

Vita da bomber



12 settembre 2016

Pupone no limits



29 agosto 2016

E’ sempre Napoli champagne



22 agosto 2016

Partita la caccia alla Juve



25 luglio 2016

Altafini, l’ex core ‘ngrato



08 luglio 2016

Quel Contismo da preservare