Polemiche in Egitto sulla legge che approva la costruzione di chiese

Pubblicato il 01 settembre 2016 da ansa

An Egyptian man holds a poster for Boutros Boutros-Ghali the former Secretary-General of the United Nations outside the Saints Peter and Paul Coptic Orthodox church in Abassya district, in Cairo, Egypt, 18 February 2016. EPA/MOHAMED HOSSAM

An Egyptian man holds a poster for Boutros Boutros-Ghali the former Secretary-General of the United Nations outside the Saints Peter and Paul Coptic Orthodox church in Abassya district, in Cairo, Egypt, 18 February 2016. EPA/MOHAMED HOSSAM

IL CAIRO. – “E’ l’unico paese al mondo in cui è necessaria una legge per costruire una chiesa”. “La religione dell’Egitto è l’Islam, secondo la costituzione, e la fonte del diritto principale è la Sharia (legge coranica)”. Tra questi due punti di vista contrapposti, rispettivamente dei coopti e dei musulmani (soprattutto i salafiti), si snoda un intenso dibattito dopo la recente approvazione di una legge sulla costruzione e la ristrutturazione delle chiese nel paese delle Piramidi.

L’argomento è di grande delicatezza nel momento in cui il regime del presidente Abdel Fattah El Sisi è impegnato a elaborare misure economiche che colpiranno anche i redditi più bassi (di questi giorni è l’introduzione dell’Iva, che però non dovrebbe riguardare benzina e combustibili), ma anche a combattere il terrorismo esterno e interno. E la regolamentazione precedente della questione risale all’impero ottomano.

In un paese di oltre 90 milioni di abitanti, i cristiani sono una minoranza che rappresenta poco più del 10 per cento della popolazione: poco più di 10 milioni che lamentano di avere soltanto 2.690 chiese, cioè una ogni 5.500 persone, rispetto alle oltre 100mila moschee diffuse in Egitto.

La polemica in parlamento sul testo della legge è stata superata, almeno in apparenza, con un compromesso che ha visto notevoli sforzi soprattutto da parte della comunità cristiana nelle sue tre componenti, i coopti ortodossi, i coopti cattolici e quelli evangelici. Sono stati necessari incontri della Sacra Congregazione delle Chiese (105 membri), con in testa il patriarca Tawadros II, con rappresentanti di governo e con lo stesso Sisi.

Fino a poco prima del voto, però, dichiarazioni di fuoco hanno sottolineato che ”la legge conferma la condizione di cittadini di seconda classe per i cristiani” e che ”si ratifica così che la maggioranza ha il diritto di scegliere come e dove la minoranza può esercitare i suoi diritti di culto”.

Anche dopo che i due terzi dei 569 membri dl parlamento hanno detto sì, e gli 11 deputati salafiti hanno opposto un secco no, i rancori delle due parti non si sono dissolti. Per gli oppositori la legge viola l’articolo 2 della costituzione (Islam religione di stato).

Per qualche deputato cristiano ”è una legge farsa, imposta ai cristiani”, sia perché prevede che la superficie della chiesa sia proporzionale al numero dei fedeli di quella zona, sia perché sarà il governatore ad autorizzare la costruzione, considerando anche eventuali rischi per la sicurezza. Ma anche perché i ricorsi contrari saranno valutati da tribunali amministrativi, che decidono dopo anni, e non dai tribunali per gli affari urgenti.

In passato musulmani infuriati hanno spesso attaccato e incendiato chiese a causa di contrasti tra famiglie o liti su confini di proprietà. Tra le aggressioni più pesanti quella del 2013, durante il regime di Mohamed Morsi, contro la Cattedrale del Cairo quando per ore furono sparati colpi d’arma da fuoco e lanciati sassi da fanatici islamici, con l’accusa mai verificata che vi si fosse rifugiata una musulmana che voleva convertirsi.

(di Remigio Benni/ANSA)

Ultima ora

09:03Terremoti: due forti scosse alle Fiji

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Le isole Fiji sono state colpite oggi da due violenti terremoti, di magnitudo 5,1 e 6,4: lo rende noto l'Istituto geofisico americano (Usgs). Il primo, di minore potenza, é stato registrato 289 chilometri a nord dell'isola di Ndoi e ad una profondità di 579 chilometri mentre il secondo - molto più potente - ha colpito a sud delle isole, ad una profondità di 98 chilometri. Il Pacific Tsunami Warning Centre ha escluso un rischio tsunami.

08:52Mo: Hamas, attacco di oggi è nuovo capitolo Intifada

(ANSAmed) - TEL AVIV, 26 SET - Hamas da Gaza plaude per l'attacco palestinese di oggi che ha causato 3 morti israeliani: "è un nuovo capitolo dell''Intifada di Al-Quds (Gerusalemme)", ha detto Hazzam Qassam portavoce della fazione, citato dai media. "Significa che ogni tentativo di 'giudaizzare' la città non cambia il fatto che Gerusalemme è arabo-musulmana: i suoi cittadini e la gioventù non risparmieranno alcun sforzo per redimerla con il loro spirito e sangue", ha aggiunto.

08:24India-Usa: Mattis a New Delhi per Afghanistan e armamenti

(ANSA) - NEW DELHI, 26 SET - Il Segretario alla Difesa statunitense James Mattis è giunto oggi a New Delhi per una visita di due giorni che avrà al centro la lunga crisi in Afghanistan e la cooperazione indo-americana in campo militare, con un possibile annuncio da parte dell'India dell'acquisto di aerei da caccia e droni. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa Ani. Subito dopo il suo arrivo Mattis, che è il primo ministro americano a visitare l'India dall'insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca, ha incontrato la collega Nirmala Sitharaman, mentre in giornata sarà ricevuto dal premier Narendra Modi.

08:22Mo: polizia, ucciso terrorista autore attacco

(ANSAmed) - TEL AVIV, 26 SET - La polizia ha annunciato che è stato ucciso il palestinese autore dell'attacco terroristico di questa mattina a Har Adar in Cisgiordania, che ha causato la morte di tre israeliani. L'uomo - 37 anni di Beit Sourik con regolare permesso di lavoro in Israele - è arrivato ai cancelli del villaggio assieme ad un gruppo di manovali palestinesi ed ha aperto il fuoco sui guardiani da distanza ravvicinata.

08:21Brexit: May incontrerà Tusk oggi a Downing Street

(ANSA) - ROMA, 26 SET - La premier britannica Theresa May incontrerà il presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk oggi a Downing Street. L'incontro, scrive la Bbc online, si terrà parallelamente al quarto round di negoziati sulla Brexit con Londra a Bruxelles. Tusk aveva annunciato martedì scorso, a margine dell'Assemblea Generale Onu, di avere accettato di incontrare May oggi a Londra.

07:57‘Ndrangheta: arrestato sindaco di Seregno, corruzione

(ANSA) - MONZA, 26 SET - Il sindaco di Seregno (Monza) Edoardo Mazza, di Forza Italia, è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Milano in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dai Gip dei Tribunali di Monza, nell'ambito della maxi inchiesta sulle infiltrazioni della 'Ndrangheta in Brianza e in Lombardia. E' accusato di corruzione: avrebbe favorito gli affari con un imprenditore legato alle cosche, il quale si sarebbe a sua volta adoperato per procurargli voti. A legare a "doppio filo" politica e 'ndrangheta, secondo l'inchiesta della Procura di Monza e della Dda di Milano, sarebbe stato un imprenditore edile di Seregno il quale avrebbe intrattenuto rapporti con politici del territorio, e coltivato frequentazioni e rapporti fatti di reciproci scambi di favori con esponenti della criminalità organizzata. Il suo ruolo sarebbe stato "determinante" per l'elezione del sindaco arrestato.(ANSA).

07:55Mo: attacco Cisgiordania, 3 israeliani uccisi

(ANSAmed) - TEL AVIV, 26 SET - Tre israeliani sono rimasti uccisi nell'attentato avvenuto oggi a Har Hadar, in Cisgiordania. Lo rende noto la polizia israeliana secondo cui l'assalitore e' giunto ai cancelli del villaggio assieme con un gruppo di manovali palestinesi ed ha aperto il fuoco sui guardiani da distanza ravvicinata.

Archivio Ultima ora