Controlli in autodromo Adria, sequestrati beni 171 mila euro

(ANSA) – VENEZIA, 2 SET – Mancato versamento per circa 600.000 euro di iva. E’ la ragione per cui le Fiamme Gialle di Adria, in esecuzione di un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Rovigo, hanno proceduto al sequestro di beni mobili ed immobili nei confronti del rappresentante legale della società che gestisce l’autodromo di Adria, che è stato indagato. Sino ad ora i finanzieri sono riusciti ad assicurare alla giustizia un importo pari a circa 171.000 euro fra valori mobiliari, conti correnti, vetture, parte di abitazioni e terreni.

Condividi: