Batteria esplode, Samsung blocca le vendite del Galaxy Note 7

Pubblicato il 02 settembre 2016 da ansa

Samsung ritira Galaxy Note 7 dopo esplosione batteria

Samsung ritira Galaxy Note 7 dopo esplosione batteria

ROMA – A pochi giorni dal lancio mondiale del nuovo iPhone, arriva una batosta per Samsung: blocca le vendite del Galaxy Note 7, il dispositivo lanciato meno di un mese fa, con cui probabilmente contava di riprendere la marcia verso la redditività e tenere alta la rivalità con Apple. Il colosso tecnologico coreano ritira il dispositivo, ancora non disponibile in Italia, dopo che si sono verificati 35 casi di esplosione delle batterie durante la carica.

“Siamo consapevoli che questo possa causare degli inconvenienti sul mercato, ma è necessario per continuare a garantire la distribuzione di prodotti di altissima qualità. Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner per assicurare che la sostituzione del prodotto avvenga senza ulteriori inconvenienti e in modo efficiente”, spiega Samsung.

“Abbiamo condotto un’indagine approfondita – aggiunge – e abbiamo trovato un problema nella batteria. Fino ad oggi ci sono 35 casi segnalati a livello globale, stiamo conducendo un controllo approfondito con i nostri fornitori per identificare eventuali batterie difettose sul mercato”.

Secondo le stime, la batteria sarebbe infiammabile in 24 unità ogni milione.

“C’è stato un piccolo problema nel processo di produzione, difficile dire quanto ci costerà, ma mi duole il cuore”, afferma Koh Dong-jin, presidente della sezione ‘mobile’ della società coreana. Secondo una stima di Credit Suisse, l’incidente potrebbe costare a Samsung 1,5 trilioni di won (pari 1,34 miliardi di dollari) nell’utile operativo del 2016. Nel peggiore scenario fino a a 30,3 trilioni di won.

Il Galaxy Note 7, che fa parte della famiglia dei phablet, i telefoni di dimensioni più grandi (misura 5,7 pollici) era stato lanciato il 3 agosto ed era disponibile dal 19 agosto in dieci paesi nel mondo, tra cui Corea del Sud e Stati Uniti. In Italia e in altri paesi d’Europa sarebbe dovuto arrivare proprio in questi giorni.

I primi casi di esplosione della batteria dei Galaxy Note 7 erano circolate nei giorni scorsi sui blog specializzati e sui social network, dove erano state postate dagli utenti foto di dispositivi bruciati. Al momento non ci sono notizie di incidenti correlati. Non è la prima volta che si verificano episodi di esplosione di smartphone, nel tempo hanno interessato diversi marchi, compresi i prodotti del rivale Apple e in passato anche di Nokia.

Il Wall Street Journal definisce però quest’ultimo “uno dei più importanti casi di richiamo di dispositivi”. Secondo la testata statunitense, Samsung aveva spedito 2,5 milioni di Galaxy Note 7 nei paesi in cui era disponibile e aveva prenotazioni per il dispositivo più alte di quelle verificatesi in passato per altri smartphone della serie Galaxy.

Samsung ha puntato molto su questa famiglia di dispositivi: il modello Galaxy S7, diretto rivale dell’iPhone lanciato a marzo scorso, ha risollevato i conti dell’azienda che a giugno ha messo a segno la trimestrale più redditizia degli ultimi due anni.

Ora il testimone sarebbe dovuto passare al Galaxy Note 7, appena ritirato. Samsung è il maggiore produttore di smartphone a livello mondiale: secondo le rilevazioni di Gartner, i suoi prodotti coprono il 22% del mercato della telefonia mobile. Appena dietro c’è Apple, con una percentuale del 12%. E Cupertino si prepara a presentare il nuovo iPhone il prossimo 7 settembre.

(Titti Santamato/ANSA)

Ultima ora

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

20:43Gb: custode zoo Cambridgeshire uccisa da una tigre

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - Una custode dello zoo di Hamerton nel Cambridgeshire è stata uccisa da una tigre. Ne dà notizia la polizia locale che ha evacuato e chiuso la struttura assicurando che nessun animale è fuggito. Secondo la ricostruzione, la tigre è riuscita ad entrare nella recinzione che doveva proteggere l'addetta dello zoo. I visitatori non sarebbero mai stati in pericolo.

Archivio Ultima ora