Intercultura: nuovo bando per l’estero, 2 mila i posti per 65 Paesi

Pubblicato il 05 settembre 2016 da ansa

intercultura

ROMA. – È online il nuovo sito di Intercultura (www.intercultura.it), che pubblica il nuovo bando di concorso, aperto fino al 10 novembre, per i programmi all’estero 2017/18. Oltre 2.000 i posti a disposizione per 65 Paesi di tutto il mondo, riservati agli studenti che frequentano una scuola media superiore, nati tra il 1 luglio 1999 e il 31 agosto 2002.

Il nuovo Bando e le Borse di Studio

Anche nel prossimo anno scolastico gli studenti delle scuole superiori italiane potranno concorrere per più di 1.400 borse di studio totali o parziali (nel 2015/16 le borse assegnate sono state 1.511). Circa la metà provengono dall’apposito fondo di Intercultura e sono già disponibili nel bando pubblicato online per consentire la partecipazione ai programmi degli studenti più meritevoli e bisognosi di sostegno economico (si va dalle borse totali che coprono il 100% della quota di partecipazione, a quelle parziali che coprono una percentuale variabile tra il 20% e il 60% della stessa).

A queste se ne aggiungono le altre centinaia, tra borse di studio totali e contributi sponsorizzati, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Intercultura e diverse aziende, banche, fondazioni ed enti locali. L’elenco, già online con le prime Borse disponibili, viene continuamente aggiornato nei mesi di settembre e ottobre sul sito alla pagina http://www.intercultura.it/borse-di-studio-offerte-da-sponsor) Per gli studenti che frequentano all’estero l’intero anno scolastico, la normativa scolastica italiana riconosce la possibilità di accedere alla classe successiva senza ripetere l’anno.

Il Ministero dell’Istruzione ha chiarito in una recente nota (843/2013) che le esperienze di studio all’estero sono “parte integrante dei percorsi di formazione e di istruzione” e che sono “valide per la riammissione nell’istituto di provenienza”.

Estatate 2016, 24% partiti per l’America Latina e 14% per l’Asia

Dalla Cina alla Colombia, dall’Indonesia al Brasile, sono proprio in tutto il mondo le destinazioni scelte dagli studenti di Intercultura per frequentare il nuovo anno scolastico all’estero. 2.005 ragazzi tra i 15 e i 17 anni sono già partiti o si stanno imbarcando, scaglionati nel corso di tutta l’estate, per un’esperienza che ricorderanno per sempre, per un periodo che varia dalle poche settimane a un intero anno scolastico, ospitati da una famiglia locale e frequentando una scuola superiore con i ragazzi di pari età. Il 75,2% di questi ragazzi per un totale di 1.511 di loro, parte con una Borsa di studio totale o parziale erogata dal fondo Borse di studio di Intercultura o da uno dei numerosi sponsor che investono nel futuro dei figli dei propri dipendenti o dei giovani più promettenti del loro territorio.

Intercultura, un’esperienza che dura tutta la vita

“Quest’estate – spiega Roberto Ruffino, segretario generale dell’Associazione – più di 2.000 studenti da tutta Italia hanno fatto il primo passo di una storia che durerà per tutta la loro vita e che li aiuterà a scoprire i loro talenti nascosti. Questi adolescenti hanno deciso di accettare una sfida, un percorso educativo, un’esperienza che contribuisce alla loro crescita, e che li aiuterà a diventare la prossima generazione di innovatori, di coloro che costruiranno il cambiamento. A partire dai nostri studenti, fino alle famiglie, alle scuole e comunità, i programmi di Intercultura cambiano la vita delle persone. Questo è quello che chiamiamo l’effetto Intercultura”.

Quasi la metà degli studenti raggiunge poi l’eccellenza

“Che i tempi stiano finalmente cambiando – spiega una nota – e che anche la scuola italiana si stia rendendo conto della crescita umana e disciplinare di cui beneficiano gli adolescenti che trascorrono un periodo lungo di studio all’estero, è dimostrato dai risultati di un questionario posto anche quest’anno da Intercultura agli studenti che hanno partecipato a un programma all’estero e che hanno appena affrontato la maturità. Su 425 risposte, 103 studenti hanno preso il massimo dei voti: 100 o 100 e lode e 93 hanno ottenuto tra 91 e 99; in altre parole, quasi la metà (il 46,2%) di chi ha risposto ha conseguito risultati d’eccellenza”.

Ultima ora

14:37Totti: Zanetti, grazie ultimo imperatore Roma

(ANSA) - MILANO, 28 MAG - Da una bandiera ad un'altra bandiera, Javier Zanetti omaggia Francesco Totti, con un messaggio su Twitter, a poche ore dalla sua ultima partita con la maglia della Roma. "Caro Francesco - scrive il vicepresidente dell'Inter, ritratto con un paio di scarpini dorati 'griffati' dal capitano giallorosso - mancherai a tutti gli amanti di questo sport! Complimenti per quello che hai dato, ultimo imperatore di Roma!".

14:36Totti: Rudi Garcia, ‘non c’è fine, tu sei eterno’

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Oggi vestirai per l'ultima volta la tua seconda pelle Ma non c'é fine perché sei eterno.@Totti". Questo il tweet con cui l'ex allenatore della Roma Rudi Garcia, ora tecnico del Marsiglia, celebra il capitano oggi contro il Genoa all'ultima apparizione con la maglia giallorossa. Ai tempi della comune militanza a Trigoria i rapporti tra Garcia e Totti erano eccellenti.

14:10Tennis: Vinci subito eliminata a Parigi

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - Roberta Vinci è stata subito eliminata dal torneo parigino del Roland Garros, cominciato questa mattina. La 34enne tarantina ha ceduto in tre set (6-3, 3-6, 6-2) alla portoricana Monica Puig, oro olimpico ai Giochi di Rio 2016. La sfida tra l'italiana n.33 Wta e la n.41 del ranking mondiale è durata dopo due ore e 50 minuti, con una breve interruzione per la pioggia. Al Roland Garros, secondo slam della stagione, la Vinci non è mai andata oltre gli ottavi e negli ultimi tre anni era uscita sempre al primo turno.

13:58L. elettorale: Salvini, ok qualsiasi legge purché si voti

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Da dicembre diciamo a Renzi di portare in Parlamento qualsiasi legge e la votiamo, portano il tedesco? Va bene il tedesco. Per noi va bene qualsiasi legge perchè confidiamo nella capacità degli elettori di saper scegliere. Ma bisogna andare al voto al più presto, già abbiamo perso troppo tempo e nel frattempo la disoccupazione è cresciuta e l'immigrazione è diventata una calamità naturale una invasione che deve essere bloccata". Così il leader leghista Matteo Salvini all'Intervista di Maria Latella su SkyTg24.

13:57Voucher: Orlando, tema non aprirà crisi ma spero riflessione

(ANSA) - LA SPEZIA, 28 MAG - "Mi auguro di no". Così il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha risposto ha chi ha chiesto se il voto di Forza Italia con il Pd in commissione sui voucher potesse rappresentare un segnale per un patto tra Renzi e Berlusconi, il cosiddetto Renzusconi. Orlando ha escluso che sui voucher si possa aprire una crisi di Governo dopo che i deputati vicini al guardasigilli non hanno partecipato al voto. Alla domanda se sui voucher gli orlandiani potrebbero spaccare il Pd, il ministro ha risposto: "Mi porrò sulla questione come mi sono sempre posto. Io espongo le mie posizioni e poi mi attengo alle decisioni del partito. In un partito si deve stare così. Ma senza rinunciare a esprimere il proprio punto di vista".

13:56L. elettorale: Cicchitto, Renzi vuole liberarsi di Gentiloni

(ANSA) - ROMA, 28 MAG - "Non è esatto quello che nell'intervista al Messaggero afferma il presidente Renzi e cioè che vuole attuare direttive del presidente della Repubblica. Anche i sampietrini sanno a Roma che il suo obiettivo principale è quello di liberarsi del governo Gentiloni senza lasciare impronte digitali troppo marcate e per ottenere questo risultato è disponibile a qualunque legge elettorale: tedesca, francese, spagnola o russa che sia". Così Fabrizio Cicchitto (Ap), presidente della Commissione Esteri della Camera.

13:56Gerusalemme avrà una funivia per la Città vecchia

(ANSAmed) - TEL AVIV, 28 MAG - Gerusalemme avrà presto una funivia in grado di scaricare migliaia di escursionisti all' ingresso meridionale della Città Vecchia: la cosiddetta porta dell'Immondizia, che è la più vicina al Muro del Pianto. Lo ha annunciato oggi il premier Benyamin Netanyahu nel corso di una seduta di governo tenuta in via eccezionale in un'aula sotterranea vicino al Muro del Pianto, nel 50.mo anniversario della guerra dei sei giorni. Nel corso della seduta Netanyahu ha promesso che il suo governo farà investimenti ingenti a Gerusalemme e fra i vari progetti realizzerà anche quello di una funivia che partirà dall'edificio della antica stazione ferroviaria, sulla Hebron Road. I vagoni - secondo il sito del municipio di Gerusalemme - saranno in grado di trasportare quattromila persone all'ora. Il tragitto di 2,3 chilometri - che passerà sopra la vallata Ben Hinom e oltrepasserà il Monte Sion - durerà 5 minuti. ''Il primo viaggiatore sarò io stesso'' ha promesso Netanyahu.

Archivio Ultima ora