Referendum: Franceschini, D’Alema ricordi parole passate

(ANSA) – ROMA, 5 SET – A Massimo D’Alema, che oggi inaugura il comitato del No al referendum sulla riforma costituzionale promossa dal governo Renzi, “potrei dire di guardarsi alle spalle: ci sono le migliaia e migliaia di parole spese per invocare il superamento del bicameralismo, per chiedere piu’ poteri per il premier, per chiedere la riduzione dei parlamentari. Tutte cose che ci sono nella riforma”. Lo ha detto il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini invitando l’ex ministro a ricordarsi le posizioni del centrosinistra nel passato.

Condividi: