Migranti:protesta attivisti Gb,occupato London City Airport

(ANSA) – LONDRA, 6 SET – Nove attivisti di Black Lives Matter, il gruppo che lotta contro le violenze e le discriminazioni nei confronti della comunità nera, hanno occupato una pista del London City Airport, scalo minore nella capitale britannica, causando gravi disagi per i passeggeri fra cui la cancellazione di alcuni voli e forti ritardi. La protesta, secondo un comunicato diffuso da Black Lives Matter UK, è stata organizzata per ricordare che mentre una ridotta elite di persone è in grado di volare nel 2016 oltre 3mila migranti sono morti o dati per dispersi mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo. ”Le persone di colore sono le prime a morire, non le prime a volare”, recita lo slogan della manifestazione. La polizia è intervenuta per riportare la situazione alla normalità. Il mese scorso era stata organizzata una protesta simile che aveva bloccato per qualche ora una strada di accesso all’aeroporto di Heathrow.

Condividi: