La vinotinto sogna la svolta contro l’Argentina

La vinotinto sogna la svolta contro l’Argentina
La vinotinto sogna la svolta contro l’Argentina
La vinotinto sogna la svolta contro l’Argentina

CARACAS – L’11 ottobre del 2011, é una di quelle date storiche per il Venezuela calcistico: quel giorno la Vinotinto ha scritto una delle pagine piú belle e gloriose della sua storia. In quella data la nazionale venezuelana, allora allenata da Mister César Farías, riuscí nell’impresa di battere l’Argentina di Leo Messi.

La cornice di questa epica battaglia fu lo stadio José Antonio Anzoátegui di Puerto La Cruz, quel giorno non solo i 40 mila spettatori presenti nel recinto sportivo ma anche i 30 milioni di venezuelani si sono uniti in un solo coro: Goool! per festeggiare la marcatura di Fernando Amorebiata che con una sua zuccata vincente aveva sfondato la porta dei bicampioni del mondo.

Durante le qualificazioni per il mondiale Brasile 2014 solo due nazionali furono capaci di battere l’albiceleste: Venezuela (1-0) ed Uruguay (3-2). Pochi mesi dopo la selección allenata da Sabella chiuse il torneo irridato al secondo posto alle spalle della Germania.

Attualmente, la situazione della vinotinto é ben diversa, naviga nell’ultimo posto nel girone di qualificazione Conmebol con un solo punto guadagnato di 21 possibili.

Oggi, lo stadio Metropolitano di Mérida sará lo scenario della sfida tra Venezuela ed Argentina. Nell’ultima giornata la nazionale allenata da Rafael Dudamel é stata battuta per 2-0 dalla Colombia a Barranquilla, mentre l’albiceleste ha battuto gli acerrimi rivali dell’Uruguay per 1-0 grazie ad una rete di Messi.

Nella sfida di oggi il selezionatore della vinotinto dovrá fare a meno dell’ex Parma Rolf Feltscher e Wilker Ángel entrambi espulsi nella sfida contro la Colombia, Arquímedes Figuera per somma di ammonizioni e José Contreras per problema familiari. Nell’Argentina hanno dovuto alzare bandiera bianca Messi (infortunio) e lo juventino Dybala (squalifica).

La Vinotinto contro l’albiceleste ha una lista nerissima di precedenti: in 21 incontri ha rimediato 20 ko, vincendo solo una volta: il famoso 11 ottobre del 2011.

I tifosi della nazionale venezuelana sperano che stasera sia una di quelle notti magiche che dopo i novanta minuti li faccia brindare con fiumi di vinotinto alle gesta della propria nazionale.

Fioravante De Simone

Condividi: