Filippine: Duterte all’Isis, ‘vi mangerò vivi’

(ANSA) – ROMA, 6 SET – “Sapete che posso mangiare esseri umani. Vi farò a pezzi, poi mi basta un po’ di aceto e sale, io vi mangerò vivi”: ennesima dichiarazione shock del presidente filippino Rodrigo Duterte, questa volta indirizzata ai miliziani di Abu Sayyaf, il gruppo affiliato all’Isis attivo nelle Filippine. I jihadisti lo scorso tre settembre hanno fatto strage in un mercato di Davao, nel sud, città natale di Duterte, dove in quelle ore si trovava il presidente. Tanto che si è ipotizzato che fosse proprio lui l’obiettivo dell’attentato dinamitardo, che ha causato 14 morti. “Avete visto come agisco, avrò la mia vendetta”, ha detto Duterte – citato dai media filippini – riferendosi al pugno di ferro contro criminali e spacciatori già costato la vita a oltre 2.400 persone, inclusi molti civili innocenti tra i quali due bambine di 4 e 5 anni.