“L’Unione Europea: una sfida e un traguardo” all’IIC di New York

Pubblicato il 07 settembre 2016 da redazione

All’incontro aperto al pubblico parteciperanno gli studiosi Peter Lindseth, Gian Giacomo Migone, Nadia Urbinati e Joseph Weiler

All’incontro aperto al pubblico parteciperanno gli studiosi Peter Lindseth, Gian Giacomo Migone, Nadia Urbinati e Joseph Weiler

NEW YORK – L’Istituto Italiano di Cultura di New York in collaborazione con l’European Institute della Columbia University ha organizzato un seminario di analisi e di riflessione sull’Europa dopo Brexit, momento critico del progetto tracciato dai padri del movimento europeista nel Manifesto di Ventotene, punto di partenza per una Europa stabile e democratica dopo la seconda guerra mondiale.

Gli interessati sono invitati lunedì 19 settembre alle ore 18.30 presso la sede dell’Istituto Italiano di Cultura di New York (ingresso libero).

Peter Lindseth è professore ordinario di diritto internazionale e comparato presso l’Università del Connecticut. Le sue competenze spaziano dal diritto amministrativo comparato, all’ integrazione europea, al diritto internazionale economico e storia giuridica della pubblica amministrazione.

Gian Giacomo Migone è professore ordinario di Storia delle relazioni euroatlantiche presso l’Università di Torino. Autore di Problemi di Storia nei Rapporti tra Italia e Stati Uniti (1971) e Banchieri Americani e Mussolini (1979), ha scritto numerosi saggi concernenti le relazioni euro-atlantiche prima, durante e dopo la Guerra Fredda.

Nadia Urbinati (Ph.D. Istituto Universitario Europeo di Firenze, 1989) è un teorico politico che si è specializzata nella storia del pensiero politico moderno e contemporaneo, e nelle tradizioni democratiche e anti-democratiche. Ha co-presieduto il seminario presso la Columbia University sul Pensiero politici e sociale, e presieduto il seminario su politica, religione e diritti umani.

Joseph Weiler è professore universitario nonché titolare della cattedra sull’Unione Europea Jean Monnet presso la New York University School of Law e condirettore del Jean Monnet Center per il diritto e le leggi economiche internazionali e regionali. È anche presidente dell’Istituto Universitario Europeo (IUE) di Firenze.

Ultima ora

04:29Usa: retromarcia Casa Bianca, pubblichera’ permessi lobbisti

NEW YORK - La Casa Bianca fa un passo indietro e decide che pubblichera' le dispense e i permessi concessi ad alcuni ex lobbisti per lavorare nell'amministrazione. Le esenzioni e i permessi sono necessari per coloro che vogliono lavorare a politiche governative che li vedevano direttamente coinvolti nel settore privato come lobbisti o legali di settore. Le deroghe sono emesse da ogni singola agenzia governativa e dalla Casa Bianca caso per caso, e consentono a chi le ottiene di ignorare le politiche etiche.

04:26Russiagate: Reuters, spuntano 3 nuove telefonate Kushner

NEW YORK - Jared Kushner, uno dei piu' stretti consiglieri di Donald Trump e marito di Ivanka, avrebbe avuto piu' contatti di quanto finora noto con l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Sergei Kislyak. Lo riporta la Reuters citando alcune fonti, secondo le quali Kushner avrebbe avuto almeno tre telefonate, finora non note, con Kislyak fra l'aprile e il novembre 2016. Kushner, afferma il suo legale Jamie Gorelick, non ricorda le telefonate.

04:23G7: nessuna conferenza stampa in programma per Trump

NEW YORK - Nessuna conferenza stampa in programma per il presidente Donald Trump al termine del G7. Secondo le indicazioni offerte dalla Casa Bianca, il presidente americano partecipa ai lavori del G7, con il primo appuntamento alle 9,15 del mattino italiane di sabato. Alle 11,45 Trump partecipa al pranzo del G7 e alla sessione di lavoro. Poi il programma presidenziale passa subito all'appuntamento delle 17,15 a Sigonella, dove Trump rilascera' una dichiarazione davanti alle forze militari americane. Alle 17,54 e' prevista la partenza con direzione Washington.

04:21Russiagate: Senato chiede documenti a campagna Trump da 2015

NEW YORK - La commissione di intelligence del Senato, alla quale fa capo l'indagine sulla possibile interferenza della Russia alle elezioni del 2016, ha chiesto alla campagna di Donald Trump di raccogliere e presentare tutti i documenti, le email e le telefonate con la Russia a partire dal 2015, da quando Trump ha lanciato la sua campagna elettorale. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti.

04:16Russiagate: democratici attaccano, Trump licenzi Kushner

NEW YORK - Donald Trump ''non ha altra scelta'' che licenziare Jared Kushner, uno dei suoi consiglieri piu' stretti e marito di Ivanka. Lo afferma il Democratic National Committee, commentando le indiscrezioni del Washington Post, secondo le quali Kushner avrebbe chiesto all'ambasciatore russo negli Stati Uniti un canale di comunicazione diretto e segreto con il Cremlino.

04:13Russiagate: Wp, Kushner voleva canale diretto Cremlino

NEW YORK - Jared Kushner, il consigliere di Donald Trump e marito di Ivanka, ha discusso con l'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Sergei Kislyak, la possibilita' di instaurare un canale di comunicazione segreto e sicuro fra il transition team di Trump e il Cremlino. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali Kushner avrebbe suggerito di usare le strutture diplomatiche russe per le comunicazioni in modo da schermarle.

04:06Afghanistan: talebani uccidono 18 soldati in Kandahar

KABUL - Un folto gruppo di talebani ha attaccato nella notte fra mercoledì e giovedi' una base dell'esercito afghano nella provincia meridionale di Kandahar uccidendo almeno 18 soldati e ferendone altri 16. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pajhwok. Un ufficiale, che ha chiesto di non essere identificato, ha indicato che l'attacco e' avvenuto nell'area di Zangitan del distretto di Shah Walikot provocando uno scontro a fuoco durato tre ore.

Archivio Ultima ora