Parte la caccia alle risorse per sgravi e pensioni

Pubblicato il 07 settembre 2016 da ansa

Parte la caccia alle risorse per sgravi e pensioni

Parte la caccia alle risorse per sgravi e pensioni

ROMA. – Una manovra che viaggia tra i 20 e i 25 miliardi, solo per fermarsi agli annunci arrivati finora. E per la quale il governo avrà bisogno non solo del massimo di flessibilità che si riuscirà a spuntare a Bruxelles ma anche di risorse da reperire ‘in casa’.

Nel mirino, come accade da qualche anno a questa parte, torna così la sanità, anche se il ministro Beatrice Lorenzin ripete, anche questa volta, che è pronta a difendere lo stanziamento di due miliardi aggiuntivi già indicato nel Def di aprile. Una battaglia, quella sul Fondo sanitario nazionale, che la titolare della Salute combatte fin dal suo primo anno da ministro (“pronta a battermi come una leonessa”, aveva detto già nel 2013, governo Letta), arrivando perlomeno a limitare i danni, come accaduto con l’ultima legge di Stabilità.

Il comparto per quest’anno non ha subito un vero e proprio taglio ma un ‘minore aumento’ rispetto a quanto concordato con i governatori delle Regioni nel Patto per la Salute. Lo stesso meccanismo potrebbe quindi scattare anche per il prossimo: al momento la ‘torta’ del Fondo è di 111 miliardi, che dovrebbero salire a 113 nel 2017. Una cifra “totalmente adeguata” per Lorenzin ma che, secondo diverse fonti, sarebbe invece più che a rischio. I più ottimisti prevedono infatti che solo un miliardo venga ‘sacrificato’ sull’altare dei conti pubblici, ma c’è anche chi teme che l’intero aumento possa essere cancellato.

Il tema resta tra quelli delicati, anche se 2 miliardi farebbero comodo per la composizione della nuova legge di Bilancio. Se anche a Bruxelles si riuscisse a ottenere un altro mezzo punto di Pil di flessibilità (spingendo il rapporto deficit/Pil al 2,3-2,4% anche nel 2017) le risorse a disposizione non sarebbero comunque sufficienti a coprire tutte le misure sul tappeto.

A pesare resta infatti l’eredità di 15 miliardi di aumenti di Iva e accise da evitare, neutralizzando le clausole di salvaguardia. Ma per le altre misure, almeno quelle fin qui annunciate, servono all’incirca altri 8-10 miliardi, complessi da trovare solo tra spending review (che si preannuncia, stando ai bene informati, piuttosto ‘blanda’), maggiori entrate (a partire dall’Iva) e lotta all’evasione.

Oltre gli 1,5-2 miliardi che dovrebbero essere impegnati per il ‘pacchetto’ previdenza – con le critiche che già fioccano sulla ‘quattordicesima’ che andrebbe, stando ai dati Inps, in 7 casi su 10 ai redditi più alti – ci sono infatti molte altre voci di ‘peso’. Si va dai 500 milioni per rinforzare il piano povertà chiesti dal ministro Poletti ai 2 miliardi che potrebbero servire per il pubblico impiego (anche se calcoli sindacali parlano di almeno 3,2 miliardi per un rinnovo triennale da 100 euro al mese).

Anche il capitolo industria-produttività probabilmente avrà bisogno di uno stanziamento analogo, visto che il solo rinnovo del superammortamento, con un rafforzamento degli investimenti in digitale, si potrebbe portare via circa 1 miliardo, mentre in preparazione ci sono diverse altre misure, a partire dal credito d’imposta per ricerca e sviluppo (che potrebbe valere altri 500 milioni). E almeno 1 miliardo sarà necessario per gli sgravi per gli autonomi (dall’Iri che vale 7-800 milioni al taglio dei contributi, che vale circa 500 milioni).

Ancora da valutare anche un’ultima proroga degli sgravi per i neoassunti (il cui costo sarebbe comunque superiore al mezzo miliardo) e di quanto rafforzare la ‘dote’ per la detassazione dei premi di produttività (si ipotizzano almeno 300 milioni aggiuntivi). Tutte da verificare anche le risorse necessarie per ‘Casa Italia’. Il piano, ripete Matteo Renzi, punta a sfruttare i fondi che ci sono già e che vanno messi ‘a sistema’, ma con la legge di Bilancio ci sarà quantomeno da confermare gli attuali ‘super-bonus’ sull’edilizia, rafforzando l’attuale sconto del 50% sui lavori per la messa in sicurezza antisismica.

Tra le ipotesi sul tavolo ci sarebbe anche quella di consentire ai Comuni in attivo di ‘liberare’ le risorse che ora non possono spendere per i vincoli di bilancio, a patto, però che vengano investite in interventi contro le calamità (dal rischio sismico al dissesto idrogeologico).

(Di Silvia Gasparetto/ANSA)

Ultima ora

14:59Migranti: Unicef, 200 bimbi morti in 5 mesi nel Mediterraneo

(ANSA) - PALERMO, 25 GIU - Sono almeno 200 i bambini morti lungo la rotta del Mediterraneo centrale dal Nord Africa all'Italia, da inizio d'anno, per una media di più di un bimbo al giorno. Inoltre, tra il primo gennaio e il 23 maggio oltre 45 mila rifugiati e migranti sono arrivati in Italia via mare, con un aumento del 44% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questo dato comprende anche circa 5.500 minorenni non accompagnati - con un aumento del 22% dal 2016 - che sono circa il 92% di tutti i bambini arrivati in Italia traverso la rotta del Mediterraneo centrale. Sono gli ultimi, drammatici, dati diffusi dall'Unicef, in vista dell'incontro tra i leader dei Paesi del G7 a Taormina. Alla spiaggia di Sant'Erasmo, a Palermo, l'organizzazione internazionale ha realizzato l'iniziativa "Barchette in mare, non per gioco", nel corso della quale il medico di Lampedusa, Pietro Bartolo, è stato nominato "ambasciatore di buona volontà per Unicef".

14:56Russia: fermati 4 ‘terroristi Isis’, obiettivo Mosca

(ANSA) - MOSCA, 25 MAG - I servizi di sicurezza russi (Fsb) annunciano di aver fermato a Mosca quattro presunti terroristi di un gruppo affiliato all'Isis che stava preparando attentati nella rete dei trasporti della capitale russa con ordigni artigianali. Secondo i servizi segreti, i quattro prendevano ordini direttamente dall'Isis in Siria, dove prevedevano di andare dopo gli attentati. I presunti terroristi sono cittadini russi e di paesi dell'Asia centrale. "Nel corso delle perquisizioni nelle abitazioni dei fermati - fa sapere l'Fsb - è stato trovato un laboratorio per la produzione di esplosivi, un ordigno artigianale pronto per l'uso con elementi lesivi, nonché armi da fuoco automatiche, munizioni, granate, letteratura e video di carattere estremistico e terroristico".

14:47Migranti: insulta e minaccia sindaco su Fb, denunciato

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - E' stato individuato e denunciato un ventiquattrenne che, nei giorni scorsi, aveva pesantemente insultato via Facebook, augurandole di essere vittima di uno stupro, il sindaco di Cinisello Balsamo (Milano), Silvia Trezzi, dopo che il primo cittadino aveva aderito al protocollo per l'accoglienza diffusa elaborato dalla Prefettura di Milano. "Mi vergogno e chiedo scusa", avrebbe detto il giovane dai carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano) per diffamazione aggravata. Il giovane, rintracciato a seguito della querela del primo cittadino, ha riferito di aver inviato a Silvia Trezzi un messaggio di scuse. Non apparterebbe a una particolare parte politica.

14:45Manchester: la regina all’ospedale in visita ai feriti

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - La regina Elisabetta è arrivata all'ospedale pediatrico di Manchester per visitare alcuni dei feritI nell'attacco alla Manchester Arena. La regina nel corso della sua visita ha incontrato i medici e il personale sanitario che stanno curando le decine di feriti nella strage. Oltre a loro la sovrana ha portato la propria solidarietà ai ricoverati, in particolare i bambini all'interno della clinica pediatrica, e i familiari. Sono 12 i bambini - su un totale di 64 feriti - che sono stati trasportati in ambulanza nel maggiore ospedale della città inglese. Elisabetta all'arrivo è stata accolta degli applausi della gente.

14:38Commenti non graditi su Fb, coniugi aggrediscono vicino

(ANSA) - BUCINE (AREZZO), 25 MAG - Coniugi aggrediscono e minacciano un vicino di casa come risposta a commenti su Facebook nei loro confronti. E' accaduto a Bucine (Arezzo). Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la coppia, una 36enne e un 28enne, avrebbe sfondato la porta d'ingresso dell'abitazione dell'uomo, un 35enne, provocando danneggiamenti e minacciandolo poi di morte per aver postato sul social network un commento 'poco lusinghiero' soprattutto nei confronti della donna. L'uomo, spaventato, ha chiamato i carabinieri che hanno denunciato i due per danneggiamento aggravato e minacce.

14:34Ragazzi morti in cava: su cadavere zaino con arnesi scasso

(ANSA) - GENOVA, 25 MAG - Addosso a uno dei due albanesi morti dopo essere precipitati da un'altezza di oltre quaranta metri in una cava dismessa all'Acquasanta (La Spezia), è stato ritrovato uno zaino con oggetti per lo scasso. Lo si apprende dalla Questura. All'interno dello zaino sono stati ritrovati una decina di cacciaviti, un coltello, una mazza, una chiave inglese e alcune paia di guanti. Una delle ipotesi più accreditate dagli investigatori è che la coppia di giovani albanesi sia precipitata nel dirupo mentre si allontanava dopo aver tentato un furto. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, infatti, domenica alle 23 è avvenuto un tentato furto in una villa situata sulla Litoranea, poco lontano dal luogo del ritrovamento dei cadaveri. Una donna, svegliata dall'allarme, ha visto allontanarsi due persone dalla propria abitazione. Gli investigatori stanno svolgendo accertamenti per stabilire se assieme ai due giovani trovati morti ci fossero altre persone.

14:26Migranti: in arrivo a Cagliari nave con 282 profughi

(ANSA) - CAGLIARI, 25 MAG - Tra sabato e domenica a Cagliari arriverà una nave con a bordo 282 migranti soccorsi nei giorni scorsi a largo delle coste della Libia. Al momento non è stato stabilito il molo d'attracco e nemmeno si conosce l'orario previsto di arrivo. I profughi sbarcheranno dalla nave della marina militare inglese Echo inserita nel dispositivo Eunavfor Med come la Canaries arrivata domenica scorsa a Cagliari. I 282 migranti fanno parte dei 1.800 soccorsi in dieci distinte operazioni, coordinate dalla Guardia costiera, portate a termine ieri nel Mediterraneo centrale. Si trovavano a bordo di quattro gommoni e sei barchini raggiunti dalle varie unità navali. (ANSA).

Archivio Ultima ora