I romani tra i meno soddisfatti della propria città in Europa

Pubblicato il 07 settembre 2016 da ansa

Ue,'i romani tra meno soddisfatti di propria città'

Ue,’i romani tra meno soddisfatti di propria città’

BRUXELLES. – Mancanza di lavoro e di sicurezza, alloggi troppo costosi, trasporti, ospedali e amministrazione pubblica inefficienti. Questi gli elementi che rendono i cittadini di Roma fra i meno soddisfatti in Europa. Secondo uno studio Eurostat che nel 2015 ha raccolto le opinioni degli abitanti di 79 centri urbani europei, la Città eterna è la penultima tra le capitali Ue per gradimento da parte dei propri abitanti.

Solo l’80% si dice soddisfatto, peggio fa solo Atene (71%). Ma tra i 79 centri urbani presi in esame (in cui sono incluse anche le 28 capitali) il fanalino di coda in assoluto è Palermo, e Napoli è terzultima prima di Atene. A guidare la classifica sono invece le capitali nordeuropee, con Vilnius (98%) in testa seguita da Stoccolma e Copenhagen (entrambe 97%).

Per indagare le cause dell’insoddisfazione romana occorre partire da lavoro e case. “Le persone che vivono in città con un mercato occupazionale dinamico spesso hanno grandi difficoltà nel trovare alloggi adeguati a prezzi ragionevoli” e viceversa, rileva l’istituto di statistica europeo, “questa situazione non è stata osservata in tutte le città”.

A Roma, ad esempio, solo una piccola parte degli abitanti ritiene sia facile trovare un lavoro e una casa con costi abbordabili. La sicurezza è un’altra delle grandi preoccupazioni dei romani, che in maggioranza non si sentono protetti nella propria città. Sono però soprattutto i trasporti pubblici a rendere gli abitanti della Città eterna fra i meno soddisfatti d’Europa.

Roma fa registrare il tasso più basso di gradimento (30%) fra le capitali Ue, e per quanto riguarda la qualità dell’aria la percentuale supera di poco i 30 punti percentuali. Se si volge lo sguardo al sistema sanitario il quadro non migliora di molto: Roma è fra le sette capitali Ue dove meno del 50% dei cittadini si dice soddisfatto di ospedali e dottori.

L’Italia detiene poi il primato europeo del più basso tasso di gradimento verso l’amministrazione pubblica, e anche in questo caso Roma è della partita. Insieme a Palermo (19%) e Napoli (22%), nella Città eterna (27%) meno di un terzo dei cittadini considera i servizi amministrativi un aiuto efficiente.

Non è un caso che i tre capoluoghi italiani siano riuniti sul fondo della classifica sulla PA, visto che se si allarga lo sguardo a tutti i centri urbani considerati dallo studio Eurostat è proprio Palermo a far registrare il più basso tasso gradimento complessivo da parte dei propri cittadini (67%), seguita da Atene (71%) e Napoli (75%).

Ultima ora

15:56Calcio: Inzaghi “Napoli come Juve, è da scudetto”

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "Il Napoli è imbattuta da febbraio e nelle ultime 16 partite ne ha vinte 14 pareggiandone due: è la candidata a vincere lo scudetto assieme alla Juventus, sono stati bravi a tenere tutti i migliori giocatori". Così Simone Inzaghi alla vigilia del big match tra Lazio e Napoli. Una sfida che vede i biancocelesti imbattuti reduci da 5 vittorie nelle prime 6 partite ufficiali, con il tecnico laziale che chiede la stessa prestazione messa in campo contro la squadra di Allegri all'esordio stagionale di Supercoppa: "Ce la giochiamo alla pari - chiarisce Inzaghi in conferenza stampa - poi vedremo cosa dirà il campo. Affrontare il Napoli è come affrontare la Juventus, dovremo superarci, fare una gara perfetta, di grande corsa, aggressività e determinazione. Quando lo abbiamo fatto, anche contro squadre con budget importanti e più attrezzate di noi poi ci abbiamo sempre messo del nostro. Speriamo sia così anche domani: loro avranno tanti tifosi al seguito, ma io confido nei nostri e in un Olimpico pieno".

15:30Calcio: Montella, Han Li coinvolto, preparato e ci apprezza

(ANSA) - MILANO, 19 SET - ''David Han Li viene spesso a Milano, è molto coinvolto e preparato. Ci trasmette sempre grandissima serenità e apprezzamento per quello che stiamo facendo''. Così il tecnico del Milan Vincenzo Montella racconta il rapporto con la nuova proprietà dopo circa un mese dall'inizio del campionato. Il Milan, che finora ha conquistato nove punti, cerca la vittoria anche contro la Spal domani a San Siro. Montella però non vuole che i rossoneri sottovalutino l'avversario: ''La partita di domani è quella più importante, l'anno scorso abbiamo sofferto con le neopromosse. Domani abbiamo come unico obiettivo vincere la partita. Poi penseremo alla Samp''.

15:24Calcio: Montella difende Bonucci, con lui più esperienza

(ANSA) - MILANO, 19 SET - "Il trasferimento di Bonucci ha fatto molto effetto, sono aumentate le sue responsabilità ma l'esperienza e la solidità in difesa dipendono anche da lui, al di là dei piccoli difetti in partita che possono capitare a tutti". Il tecnico del Milan Vincenzo Montella alla vigilia della partita contro la Spal difende le prestazioni del nuovo capitano rossonero. "Credo che la squadra abbia un'identità a prescindere dai moduli. Escludendo la partita di Roma – continua Montella - non ho mai trovato una prestazione insufficiente dal punto di vista difensivo. Non sono preoccupato se subiamo gol da tre partite consecutive, se ne facciamo uno in più degli avversari sono sereno".

15:21Brexit: ‘ultimatum Johnson a May, pronto a dimettersi’

(ANSA) - LONDRA, 19 SET - Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, é pronto a dimettersi entro il week end se la premier Theresa May non accetterà la sua linea sulla Brexit. Lo scrive il Telegraph, secondo cui Johnson vuole garanzie che non verrà accettato un conto di divorzio con Bruxelles troppo 'salato' e che non sarà negoziata una sorta di membership come meno diritti sul modello delle relazioni fra Ue e Svizzera. Una riunione chiave del governo Tory sul dossier Brexit é prevista per domani, alla vigilia di un discorso che May terrà a Firenze.

15:21Wikileaks: ecco aziende russe con cui Mosca spia i cittadini

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Decine di documenti sulle aziende private utilizzate da Mosca per spiare i cittadini russi sono stati pubblicati da Wikileaks in esclusiva con Repubblica e Mediapart. Trentaquattro documenti in russo, tranne uno, accompagnati da grafici articolati e spiegazioni complesse che rivelano quali sono le tecnologie utilizzate dal Cremlino per accedere ai telefoni e alla posta elettronica della gente comune. La serie di file si chiama 'Spy Files Russia' e copre un lasso di tempo che va dal 2007 al 2015. L'azienda più importante al soldo di Mosca, si legge nell'unico documento in inglese, si chiama Peter-Service ed è stata fondata nel 1992 a San Pietroburgo. Oggi ha oltre 1.000 impiegati e uffici in diverse città della Russia e dell'Ucraina. Il ruolo di Peter-Service, rivelano i documenti, è di collaborare con "l'apparato dei servizi di intelligence". Per le leggi russe, soprattutto la Yarovaya, non c'è alcuna differenza tra 'intercettazioni legali' e spionaggio di massa senza mandato di un tribunale.

15:09Lega: finora sequestrati 1 mln e 800 mila euro

(ANSA) - GENOVA, 19 SET - Un milione e 800 mila euro: è la cifra finora bloccata dalla guardia di finanza sui conti della Lega sparsi in tutta Italia secondo quanto trapela da Palazzo di Giustizia. Le fiamme gialle, come ha anticipato oggi Il Secolo XIX, hanno eseguito il provvedimento in circa il 70% degli istituti dove il Carroccio ha un conto.

15:08Grillo a cronisti,vi mangerei solo per gusto vomitarvi

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "Questo è sequestro di persona, io vi mangerei soltanto per il gusto di vomitarvi, voi siete i principi del pettegolezzo, quindi non mi coinvolgerete più". Lo afferma, uscendo dall'hotel Forum, Beppe Grillo rivolgendosi ai cronisti che lo attendevano. "Un minimo di vergogna voi la percepite per il mestiere di che fate, sì o no? O perché fate il vostro lavoro da 10 euro al pezzo" pensate che "giustifichi tutto questo", è l'attacco che Grillo, mentre sale sulla sua auto, rivolge ai media.

Archivio Ultima ora