F1: Verstappen, io dalla psichiatra? Lauda mi accompagni

(ANSA) – AMSTERDAM, 8 SET – Max Verstappen torna a far parlare di sè non solo per ciò che fa sui circuiti della formula uno nonostante la giovanissima età (19 anni) ma anche per le sue dichiarazioni polemiche. Alla tv olandese il pilota della red Bull ha commentato così delle frasi dette sul suo conto da Niki Lauda dopo il gp del Belgio: “io dovrei andare dallo psichiatra? Allora Lauda dovrebbe accompagnarmi…”. Nell’occasione Verstappen aveva effettuato manovre ‘discutibili’, a più di 300 kmh pur di non farsi sorpassare dalla Ferrari di Raikkonen. Il finlandese aveva poi detto che “non è il modo corretto di guidare, si rischia l’incidente”. Lauda aveva commentato che Verstappen “ha superato dei limiti senza che ce ne fosse bisogno. Questo ragazzo non vuole ammettere che ha sbagliato e ha bisogno di uno psichiatra se pensa che sia stata colpa di Kimi”. “Abituatevi -ha replicato oggi Verstappen- ognuno ha il proprio stile, e io il mio. Qualche mia attitudine può essere vista in modo critico, ma è solo questione di abituarsi”.

Condividi: