Ferrovie Sud Est, fermo in deposito 70% dei treni

(ANSA) – BARI, 8 SET – Sono fermi in deposito da questa mattina 25 treni Atr 220 delle Ferrovie Sud Est dopo un provvedimento emanato dall’Ustif, Ufficio speciale trasporti a impianti fissi del ministero che controlla la sicurezza sui binari. Stando ad una circolare di ieri pomeriggio che segue una ispezione effettuata nelle scorse settimane, ruote e carrelli sarebbero troppo usurati per circolare. Si tratta del 70 per cento del parco rotabile di Fse, sostituito per alcune corse da autobus per coprire le tratte rimaste scoperte dal servizio di trasporto, facendo così scendere le corse soppresse ad un totale di circa il 10%. “Ferrovie del Sud Est si scusa per il disagio arrecato a seguito dell’improvviso provvedimento emanato dall’Ustif – afferma la società – in queste ore sono in corso incontri tecnici volti alla definizione della situazione”. Per tutto il giorno si sono registrate le proteste dei pendolari che lamentano di non essere stati informati del disservizio.

Condividi: