Arrivano iPhone 7, Apple Watch 2 e AirPods: ecco tutte le novità

Pubblicato il 08 settembre 2016 da ansa

Apple CEO Tim Cook announces the new iPhone 7 during an event to announce new products Wednesday, Sept. 7, 2016, in San Francisco. (ANSA/AP Photo/Marcio Jose Sanchez)

Apple CEO Tim Cook announces the new iPhone 7 during an event to announce new products Wednesday, Sept. 7, 2016, in San Francisco. (ANSA/AP Photo/Marcio Jose Sanchez)

ROMA. – C’è stato anche un piccolo giallo alla partenza ufficiale dell’iPhone 7 a San Francisco, che ha di fatto confermato tutti i rumors sul nuovo melafonino. Sul profilo ufficiale di Apple su Twitter, è stato postato un video di 15 secondi con le caratteristiche del dispositivo mentre l’ad di Apple Tim Cook stava ancora parlando di altri prodotti. L”auto spoiler’ è stato subito cancellato.

Annunciava l’addio al jack audio, due fotocamere, la resistenza all’acqua e una batteria che dura di più. Tutte caratteristiche poi confermate da Cook sul palco del Bill Graham Civic Auditorum. Ed è arrivato anche un nuovo Apple Watch con a bordo il gioco del momento Pokemon Go, mentre su App Store sbarca Super Mario di Nintendo. Ovazione del pubblico mentre l’azienda giapponese sale in Borsa.

“L’iPhone 7 è lo smartphone più avanzato mai realizzato”, spiega Cook, ricordando che fino ad oggi sono stati venduti più di un miliardo di melafonini. Il Ceo di Cupertino definisce l’iPhone 7 il “gold standard” per gli smartphone, quello a cui tutti aspirano, un “fenomeno culturale”.

Come già anticipato dalle indiscrezioni, sul nuovo iPhone saranno incluse cuffiette con il nuovo connettore e un adattatore gratuito per chi voglia continuare a usare quelle con il tradizionale jack audio. Ma Apple punta soprattutto sul wireless con il nuovo processore W1 inserito nel nuovo melafonino, e introduce gli ‘AirPods’, le cuffiette wireless con sensori di movimento e di suono.

“Crediamo in un futuro wireless” e le cuffiette sono un passo in questa direzione, spiega l’azienda. “E il coraggio di andare avanti e fare qualcosa di nuovo e migliore per tutti”, sottolinea il vice presidente Phil Schiller nel confermare l’addio ad uno standard che ormai ha quasi un secolo di vita.

Tra le altre caratteristiche dell’iPhone 7 e del 7 Plus la doppia fotocamera posteriore e un comparto fotografico migliorato, “vicino agli standard di un dispositivo professionale”. Annunci che fanno calare in Borsa il titolo di GoPro. Il nuovo melafonino è resistente all’acqua e alla polvere e una batteria che dura di più. Oltre ai colori tradizionali (oro, silver e oro rosa) sarà disponibile in due tipi di nero diverso, uno più lucido.

L’iPhone 7 e 7 Plus saranno disponibili in pre-ordine dal 9 settembre, le consegne dal 16 settembre, Italia inclusa. E il sistema operativo che li governa, iOS 10 sarà invece disponibile dal 13 settembre. Non solo iPhone, arriva anche l’Apple Watch Series 2. E’ “completamente ripensato” e resistente all’acqua fino a 50 metri, e con il Gps, accolto dall’applauso del pubblico.

“Apple Watch è lo smartwatch numero 1”, spiega Tim Cook, aggiungendo, che la Apple per gli orologi è seconda adesso solo ai Rolex. Sul palco c’è anche Jeff Williams che introduce le caratteristiche del sistema operativo watchOS3, tra cui la funzione SOS. Poi a sorpresa arriva anche il papà di Super Mario di Nintendo per annunciare che il gioco arriverà sull’App Store già nella stagione delle festività del 2016.

Mentre Pokemon Go, il gioco del momento scaricato 500 milioni di volte, sbarcherà sul nuovo Apple Watch. Dal palco, Cook ha snocciolato altri numeri dell’azienda: Apple Music ha raggiunto i 17 milioni di sottoscrittori dal lancio del 30 giugno 2015. Nell’App Store sono 140 milioni i download di app e ha raggiunto “il doppio dei ricavi del competitor più vicino”. Sullo store Apple ci sono 500mila giochi.

L’amministratore delegato di Apple ha aperto l’evento come ‘guest-star’ del popolare programma Carpool Karaoke, a cui ha partecipato anche Michelle Obama: ha cantato Sweet Home Alabama in auto, mentre veniva accompagnato da James Corden all’evento. Alla fine del keynote, durato poco meno di due ore, sul palco è salita la cantante australiana Sia: ha cantato ‘The Greatest’, la canzone dedicata alle 49 vittime della strage al Pulse di Orlando

Ultima ora

00:00Calcio: Ronaldinho si ritira, partita d’addio dopo Mondiali

(ANSA-AP) - SAN PAOLO (BRASILE), 16 GEN - Il fratello e agente del vincitore del Pallone d'Oro 2005, Roberto Assis, ha dichiarato che Ronaldinho lascia il calcio professionistico. Assis ha detto che la partita d'addio del fratello, che oggi ha 37 anni, molto probabilmente verrà disputata dopo la fine della Coppa del mondo in Russia, prevista il 15 luglio. Nel luglio dell'anno scorso, Ronaldinho, al termine di una partita-esibizione disputata in Cecenia, dichiarò che ormai si sentiva troppo vecchio per un certo tipo di calcio. 'Ronnie' aveva disputato l'ultima partita da professionista nel 2015, in Brasile, con la maglia del Fluminense. Nel corso della carriera ha vinto un titolo mondiale, nel 2002, una Champions con il Barcellona nel 2006 e il Pallone d'Oro. Ha pure giocato in Italia, con la maglia del Milan.

23:14Usa tagliano metà fondi all’agenzia Onu per i palestinesi

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - L'amministrazione Trump ha annunciato oggi di aver tagliato 65 dei 125 milioni di dollari destinati alla Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi. Lo rende noto il dipartimento di stato Usa in una lettera nella quale chiede all'agenzia un "riesame fondamentale" della sua attività. I restanti 60 milioni saranno erogati per impedire che l'Unrwa finisca il cash entro fine mese e chiuda. Era stato il presidente Donald Trump a minacciare il taglio dei fondi ai palestinesi se non fossero tornati al tavolo dei negoziati di pace con Israele.

23:03Basket: Dinamo crolla a Montecarlo, 87-55 per Monaco

(ANSA) - SASSARI, 16 GEN - La Dinamo Banco di Sardegna Sassari si arrende all'evidenza e cede il passo alla Salle Gaston-Medecin Arena di Montecarlo allo schiacciasassi As Monaco, capolista del girone a punteggio pieno, che conclude la "passeggiata" contro i ragazzi di Federico Pasquini con un eloquente 87-55. Dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia, la sconfitta odierna complica il cammino del Banco anche in Europa. Un vero peccato, perché Sassari nel primo quarto ha illuso i suoi tifosi, chiudendo sotto solo di un punto: 18-17. Ma poi l'offensiva monegasca si è fatta insostenibile e il 24-8 parziale del secondo quarto ha messo fine a ogni discorso. Domani la squadra raggiungerà Cantù dove i biancoblù prepareranno il match della prima giornata di ritorno di campionato, in programma sabato sera.

23:02Trump: il caso dei Dreamer finisce alla Corte suprema

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - La vicenda dei cosiddetti 'Dreamer' negli Stati Uniti finisce davanti alla Corte suprema. In una rara decisione l'amministrazione Trump ha infatti deciso di scavalcare la Corte d'appello e di chiedere l'intervento del massimo organo del sistema giudiziario americano. Questo dopo che un giudice federale della California giorni fa ha fermato lo smantellamento voluto da Trump del programma per proteggere gli immigrati entrati irregolarmente negli Stati Uniti quando erano minorenni. Uno stop che ha costretto l'amministrazione a ripristinare il programma che è stato introdotto dall'amministrazione Obama.

22:42Banca Marche: Bankitalia parte civile nel processo per crac

(ANSA) - ANCONA, 16 GEN - La Banca d'Italia sarà parte civile nel procedimento ad Ancona per il crac da un miliardo di euro della vecchia Banca Marche contro 16 ex manager dell'istituto di credito. Al termine di un'udienza fiume terminata in serata il gup di Ancona Carlo Cimini ha ammesso, insieme a Bankitalia, oltre 2.800 parti civili tra cui azionisti, obbligazionisti che hanno visto azzerati i valori dei titoli, rappresentati da varie associazioni di consumatori tra cui Unione nazionale consumatori (2.683 assistiti), Adusbef, Adiconsum e Federconsumatori. Il giudice ha accolto la richiesta di chiamata in causa come responsabile civile della vecchia BM in liquidazione che, a sua volta, aveva avviato un'azione civile contro il vecchio management. Non sarà responsabile civile invece Ubi Banca che ha acquisito la Nuova Banca Marche nata dopo la risoluzione del vecchio istituto di credito. Il gup ha rinviato al 13 febbraio e ha fissato diverse udienze fino al 27 marzo quando dovrebbe emettere la sentenza.

22:38Verme in Coca Cola, 12enne ricoverata ad Andria

(ANSA) - ANDRIA, 16 GEN - Una ragazzina di 12 anni è ricoverata in osservazione all'ospedale 'Bonomo" di Andria dopo avere bevuto una Coca Cola da una lattina ed essersi accorta di avere in bocca un verme. "La bambina sta bene - sottolinea il responsabile del presidio ospedaliero, Stefano Porziotta - e viene tenuta in osservazione solo per precauzione". "Stando ad un primo esame macroscopico del verme - aggiunge - non vi sono elementi che destino preoccupazioni ma invieremo il campione all'istituto zooprofilattico di Foggia per approfondimenti da parte di esperti". "La bambina - conclude il medico - non ha avuto né vomito, né diarrea o altri sintomi che possano allarmarci, resterà per qualche ora in ospedale". Intanto, sul posto, sono giunti agenti del commissariato di polizia che, con l'ufficio igiene di Andria e il Sian, il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione della Puglia, hanno sequestrato la lattina e stanno cercando di individuare il lotto per risalire alla provenienza. (ANSA).

21:55Doping: avvocato Lucioni, “nessuna responsabilità atleta”

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - "Il collegio ha riconosciuto tutte le attenuanti previste dalla normativa, ma non si è sentito di applicare la norma sull'assoluta mancanza di responsabilità, che era quello che chiedevamo in via principale". L'avvocato di Fabio Lucioni, Saverio Sticchi Damiani, ha commentato così la sentenza del Tribunale nazionale antidoping di Nado Italia che ha comminato al difensore del Benevento una squalifica di un anno (4 anni di inibizione per il medico sociale Walter Giorgione) per l'uso del Clostebol. "Dispiace, perché si poteva arrivare a una decisione del genere in tempi meno lunghi e senza illudere il ragazzo - aggiunge il legale - che è rientrato in campo e ora è stato squalificato. Era opportuna una gestione più attenta dei tempi del processo". Sicuro il ricorso in appello: "Andremo avanti, perché questo è uno dei pochi casi nei quali si può davvero escludere completamente la responsabilità dell'atleta".

Archivio Ultima ora