La Vinotinto pensa già al futuro

Pubblicato il 08 settembre 2016 da redazione

esultanza_vinotinto

CARACAS – Smaltita l’amarezza per il mancato successo contro l’Argentina, possiamo analizzare un po’ il presente ed il futuro della Vinotinto. Il cammino verso la Russia è sempre più in salita, basta guardare la classifica: 2 punti in otto gare disputate, anche se la matematica non ha ancora condannato la nazionale allenata da Dudamel è difficile pensare ad una qualificazione per il mondiale. Ma nonostante questo il selezionatore nazionale ed i suoi pupilli hanno promesso di onorare la maglia fino all’ultimo.

Le prossime gare serviranno anche come test per provare nuovi innesti ed iniziare a calibrare una sorta di ‘vinotinto meccanica’, parafrasando il nome che negli anni ‘70 rese famosa l’Olanda di Cruyff, pensando già alle qualificazioni per il mondiale che nel 2022 si disputerà in Quatar.

“Abbiamo tanti giovani talenti, è sorprendente vedere come questi giovani già giocano in campionati europei. Da parte nostra non ci resta che aiutarli il più possibile e trasmettergli le nostre esperienze” ha confessato il genoano Tomás Rincón.

Nell’attuale nazionale ci sono giocatori del calibro di Juan Pablo Añor (in forza al Málaga) ed Adalberto Peñaranda (Udinese) che hanno un fututo abbastanza promettente.

“Questi ragazzi stanno migliorando di giorno in giorno il loro modo di giocare, li vedo sempre più maturi e stanno vivendo un’ meraviglioso momento con le loro squadre. Noi gli aiuteremo a crescere” ha raccontato il centrocampista del Genoa e della Vinotinto.

Nella conferesza stampa post partita Rafael Dudamel ha parlato del cambio generazionale: “Se queste partite ci servono per approdare in Russia bene, sennò faremo esperienza per arrivare a Quatar 2022. Per adesso la nazionale è un cantiere aperto”.

La Vinotinto nelle qualificazioni della Conmebol verso Russia 2018, ha disputato 8 gare racimolando due pareggi 2-2 contro Peru (in trasferta) ed Argentina (in casa) e sei ko: 0-1 contro il Paraguay (in casa), 3-1 in Brasile, 4-2 in Bolivia, 1-3 contro l’Ecuador (a Puerto Ordaz), 1-4 contro il Cile (a Barinas), 2-0 in Colombia.

In questo 2016, la nazionale allenata da Dudamel ha in programma 4 gare di qualificazione 2 in casa (Brasile e Bolivia) e 2 in trasferta (Uruguay ed Ecuador). I tifosi sperano che la gara contro l’Argentina sia servita come una sorta d’interrutore che accenda quella grinta che sembrava smarrita fino a pochi giorni fa. Per scoprire se è così, dovremmo attendere fino a primi giorni del prossimo mese.

Ultima ora

21:05Francia: Rihanna all’Eliseo, ‘un incontro incredibile’

(ANSA) - PARIGI, 26 LUG - "Un incontro incredibile", così la cantante Rihanna ha definito il suo colloquio all'Eliseo con "il presidente e la first lady" di Francia, Emanuel Macron e sua moglie Brigitte, che sono, ha detto, "incredibilmente cortesi". Durante i colloqui, "ci siamo concentrati sulla questione dell'insegnamento da un punto di vista globale e faremo un annuncio davvero grande il prossimo settembre, durante la settimana delle Nazioni Unite e faremo anche un ulteriore lavoro ad ottobre in Africa", ha detto ancora Rihanna, che è ambasciatrice dell'organizzazione internazionale Global Partnership for Education. Parlando con i giornalisti, la cantante ha anche affermato di essere "davvero ispirata dalla sua leadership", di Macron.

21:01Scherma: Mondiali, Italia oro nel fioretto uomini

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - L'Italia ha vinto la medaglia d'oro nel fioretto a squadre maschile che chiude i Mondiali di scherma di Lipsia. Daniele Garozzo, Giorgio Avola, Alessio Foconi e Andrea Cassarà hanno battuto in finale gli Stati Uniti col punteggio di 45-41.

20:41Calcio: altro stadio targato Allianz, sarà negli Usa

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Dopo che anche la Juventus ha ribattezzato il proprio impianto 'Allianz Stadium, il colosso assicurativo tedesco darà il proprio nome anche all'arena in cui gioca il Minnesota United, una delle squadre partecipanti alla Major League Soccer nordamericana. Si chiamerà Minnesota Field ed è è previsto che la capienza venga ampliata dagli attuali 19.400 posti a 24.474. Si tratterà dell'ottavo impianto nel mondo 'targato' Allianz, dopo quelli di Bayern Monaco, Rapid Vienna, Sydney FC, Nizza, Palmeiras, Juventus e London Saracens di rugby.

20:35Calcio: Galliani, questo Milan mi piace

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "Mi piace questo Milan. Sono un tifoso pazzo del Milan e non cambio maglia. I dirigenti passano, i presidenti passano ma la fede rimane": lo dice l'ex ad rossonero Adriano Galliani a margine della presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A. "Bonucci? E' super", aggiunge poi con un sorriso Galliani.

20:35Calcio: Cairo, Belotti continuerà a indossare maglia Torino

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "In Torino-Milan, sicuramente Belotti giocherà con la maglia granata": lo dice il presidente del Torino Urbano Cairo alla presentazione del nuovo calendario di Serie A, in cui il primo derby sarà proprio quello tra i granata e la Juventus. "Quella sul futuro di Belotti è una domanda che mi farete ancora, lo so. E io continuerò a dire che resta. E' un grande attaccante - continua il patron - ma il Toro non è solo Belotti. E' la punta dell'iceberg, è reduce da un campionato molto buono e mi aspetto che lo faccia altrettanto positivo in vista del Mondiale". Cairo commenta anche il sorteggio del derby con la Juventus che si giocherà alla sesta giornata: "Speriamo di non farci rimontare all'ultimo minuto come negli scorsi anni".

20:34Calcio: Marotta, Bonucci?Via campione ma rimasti tanti altri

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - "E' stata una cosa molto veloce. Scelte umane e professionali che vanno rispettate. E' andato via un campione ma e' rimasto un gruppo di campioni. Un rischio calcolato". L'ad della Juventus Beppe Marotta commenta così, alla presentazione del calendario della prossima stagione di Serie A, la cessione di Leonardo Bonucci al Milan. "Abbiamo un gruppo di difensori molti forti. Così come Bonucci si è formato da noi, abbiamo giovani interessanti che cresceranno e troveranno continuità".

20:31Calcio: Ferrero, dove va Schick? Da me che gli voglio bene

(ANSA) - MILANO, 26 LUG - ''Schick va da Ferrero che gli vuole tanto bene''. Il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, a margine della presentazione del nuovo calendario di Serie A, risponde così ad una domanda sul futuro di Patrik Schick. La trattativa con la Juventus non sarebbe ancora chiusa definitivamente e sullo sfondo resta l'Inter, molto interessata al giovane attaccante. Schick però potrebbe anche restare un anno alla Sampdoria, come da richiesta di Ferrero. Il patron blucerchiato parla anche di Antonio Cassano che ha dato l'addio al calcio qualche giorno fa: ''E' un grande calciatore non credo che smetterà davvero. E' presto per perdere un talento come il suo''. Infine evita di sbilanciarsi sulla prossima stagione: ''Non faccio pronostici, il calcio è cambiamento''.

Archivio Ultima ora