Guasto alla funivia sul Monte Bianco riparato, tutti salvi

Pubblicato il 09 settembre 2016 da ansa

An EC-135 helicopter operated by the French Societe' Civile hovers, Friday, Sept. 9, 2016, near three cars of the Panoramic Mont Blanc cable car that stalled around 4 p.m. (1400 GMT) on Thursday, after its cables reportedly tangled.  (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

An EC-135 helicopter operated by the French Societe’ Civile hovers, Friday, Sept. 9, 2016, near three cars of the Panoramic Mont Blanc cable car that stalled around 4 p.m. (1400 GMT) on Thursday, after its cables reportedly tangled. (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

ROMA. – Sono tutti a terra i 16 passeggeri della funivia del Monte Bianco che hanno trascorso la notte nelle cabine rimaste sospese in quota per un guasto. Risistemate le corde, le cabine sono state rimesse in movimento e sono arrivate nella stazione, dove i passeggeri sono scesi a terra. Lo si è appreso da fonti del Soccorso alpino.

Non c’erano sono alpinisti, ma anche famiglie con bambini in vacanza, tra le persone costrette a trascorrere la notte sospese a oltre 3.000 metri di quota, sopra ai ghiacciai del massiccio del Monte Bianco: a causa di un guasto dal pomeriggio di ieri erano bloccate nella cabinovia francese che collega le stazioni dell’Aiguille du Midi (3.842 metri) a quella di Punta Helbronner (3.462 metri), al confine con l’Italia. Oltre ottanta le persone evacuate dai soccorritori con gli elicotteri, costretti poi a rientrare alla base per una nuvola che toglieva visibilità e impediva di avvicinarsi ai cavi nel tratto terminale della linea, o con le funi calate per oltre 50 metri sul ghiacciaio, in una zona insidiosa per i numerosi crepacci.

Due guide alpine valdostane, portate in elicottero sopra due cabine, hanno lavorato fino a tarda serata con i colleghi francesi per portare alle persone bloccate coperte e materiale utile a trascorrere la notte in quota.

“Siamo in contatto con i clienti, hanno acqua e mezzi di comunicazione”, spiegava il presidente della Compagnia del Mont-Blanc, Mathieu Dechavanne, che gestisce la tratta. Tra gli evacuati “non mi sono stati segnalati casi di malori”, aggiungeva Roberto Francesconi, amministratore delegato di Skyway, la funivia italiana del Monte Bianco che funziona senza problemi e che ha riportato a valle le persone tratte in salvo.

Ultima ora

12:33Conferenza Famiglia: associazioni omosex, noi ignorati

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Per il governo italiano, gay e lesbiche vanno tenuti fuori dalla porta quando si discute di politiche per la famiglia". Lo denunciano, in una nota congiunta, le associazioni Famiglie Arcobaleno, Rete Genitori Rainbow e Agedo, criticando il mancato invito alla Terza Conferenza Nazionale della Famiglia organizzata per i prossimi 28 e 29 settembre a Roma. Un'iniziativa del Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio con il supporto dell'Osservatorio nazionale sulla famiglia. Le associazioni chiedono quindi "ai rappresentanti delle istituzioni e del Governo più sensibili alle istanze del mondo Lgbt di intervenire per andare oltre questa esclusione, o in alternativa di disertare un appuntamento che, così congegnato, è inaccettabilmente discriminante".

12:32Mo: Saeb Erekat in attesa trapianto di polmone

(ANSAmed) - TEL AVIV, 24 SET - Il segretario generale del Comitato esecutivo dell'Olp Saeb Erekat è in attesa di un trapianto di polmone che dovrebbe avvenire negli Usa. Lo ha detto lui stesso in un'intervista alla tv palestinese nella quale ha spiegato di essere affetto "da fibrosi polmonare da cinque anni" e di aver bisogno di un trapianto per la malattia che provoca una grande difficoltà respiratoria. Oggi, citato dai media palestinesi, ha risposto alle domande sui social che chiedevano informazioni sulla salute sottolineando di "sentirsi bene" e di "aspettare la data dell'operazione ogni giorno in base al donatore". Erekat, 62 anni, è uno dei principali protagonisti della politica palestinese da più di due decenni e per molto tempo è stato capo negoziatore in tutte le trattative con gli israeliani per un accordo di pace.

12:30Siria: radio, ministro Difesa russo atteso in Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 24 SET - Il ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, è atteso il mese prossimo in Israele per una visita di lavoro durante la quale affronterà fra l'altro la questione del coordinamento di sicurezza in Siria tra Russia ed Israele. Lo ha reso noto l'ufficio del ministro della Difesa Avigdor Lieberman, citato dalla radio israeliana. Si tratta della prima visita di Shoigu in Israele e la prima di un ministro russo della Difesa in diversi anni. I responsabili israeliani alla Difesa annettono grande importanza a questo viaggio, ha aggiunto la emittente secondo cui è anche prevedibile che Israele ribadirà la propria preoccupazione per la crescente presenza in Siria delle forze iraniane e delle milizie sciite a loro alleate.

12:24Uccise amante con 87 coltellate, donna torna in carcere

(ANSA) - BRINDISI, 24 SET - Per scontare un residuo di pena di 14 anni è stata condotta nel carcere di Lecce Anna Maria Lombardi, la 46enne di Apricena (Foggia) che nel 2013 uccise in paese Angelo Radatti, uomo con cui aveva una relazione. La donna, che a quanto venne appurato sferrò all'uomo 87 coltellate, si trovava in una comunità di Latiano (Brindisi) dove i carabinieri le hanno notificato l'ordine di carcerazione in virtù di una sentenza di condanna per omicidio volontario, diventata ormai definitiva. Secondo quanto accertato, si trattò di un delitto d'impeto, seguito alla decisione della vittima di non lasciare la moglie, dopo che la relazione extraconiugale andava avanti da 10 anni.

12:17Ritrovata turista tedesca scomparsa nel Barese

(ANSA) - MINERVINO MURGE (BARLETTA ANDRIA TRANI), 24 SET - È stata rintracciata dai carabinieri la scorsa notte, mentre vagava disorientata nelle campagne fuori dall'abitato di Minervino Murge, verso Andria, la turista tedesca, originaria della Polonia, Paulina Wischniewski, di 35 anni, uscita di casa la notte di giovedì scorso facendo poi perdere le tracce. La donna sta bene ed è stato necessario solo coprirla per il freddo e darle da mangiare. La 35enne stava trascorrendo un periodo di vacanza insieme alla madre e al compagno pugliese di quest'ultima. Era uscita a tarda ora dopo avere discusso con i famigliari che, dopo aver provato invano a contattarla sul cellulare per tutta la notte, ne avevano denunciato, preoccupati, la scomparsa.

12:16Migranti: 17 algerini soccorsi nel sud Sardegna

(ANSA) - IGLESIAS, 24 SET - Ancora sbarchi di migranti nelle coste del sud Sardegna. Un barchino con a bordo 12 algerini è approdato intorno alle 3 in località Ponti a Sant'Antioco, nel Sulcis, mentre una seconda imbarcazione con altri cinque stranieri è stata rintracciata a circa 30 miglia dalla costa dalla Guardia di finanza, grazie al Pattugliatore Veloce PV 7 "S.Ten. Paolini" del Gruppo Aeronavale di Cagliari. I migranti arrivati a Sant'Antioco sono stati bloccati dai militari delle Fiamme gialle. Dopo le visite mediche e le operazioni di identificazione sono stati trasferiti nei centri di accoglienza. Il barchino con un motore fuoribordo da 40 cavalli è stato sequestrato. Gli altri cinque, invece, sono stati trasportati in porto a Cagliari e poi trasferiti nelle strutture di accoglienza. Nelle scorse settimane si erano registrati numerosi sbarchi diretti sempre nel sud Sardegna. (ANSA).

12:04Sicurezza: De Luca a Minniti,agenti corpi speciali a Salerno

(ANSA) - NAPOLI, 24 SET - "In merito all'ultimo grave episodio verificatosi a Salerno con l'aggressione dei vigili urbani da parte di alcuni extracomunitari dediti alla vendita abusiva di merci, ho contattato questa mattina il ministro dell'Interno Minniti chiedendo l'intervento di agenti dei corpi speciali. Sono intollerabili tali atteggiamenti di violenza e di illegalità". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Piena solidarietà ai vigili urbani aggrediti, massima inflessibilità contro ogni forma di violenza e di minacce. Il ministro Minniti ha garantito il supporto necessario ad ogni azione di contrasto di tali fenomeni che registrano una preoccupante impennata nelle realtà urbane della Campania", conclude De Luca.

Archivio Ultima ora