Guasto alla funivia sul Monte Bianco riparato, tutti salvi

Pubblicato il 09 settembre 2016 da ansa

An EC-135 helicopter operated by the French Societe' Civile hovers, Friday, Sept. 9, 2016, near three cars of the Panoramic Mont Blanc cable car that stalled around 4 p.m. (1400 GMT) on Thursday, after its cables reportedly tangled.  (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

An EC-135 helicopter operated by the French Societe’ Civile hovers, Friday, Sept. 9, 2016, near three cars of the Panoramic Mont Blanc cable car that stalled around 4 p.m. (1400 GMT) on Thursday, after its cables reportedly tangled. (ANSA/AP Photo/Luca Bruno)

ROMA. – Sono tutti a terra i 16 passeggeri della funivia del Monte Bianco che hanno trascorso la notte nelle cabine rimaste sospese in quota per un guasto. Risistemate le corde, le cabine sono state rimesse in movimento e sono arrivate nella stazione, dove i passeggeri sono scesi a terra. Lo si è appreso da fonti del Soccorso alpino.

Non c’erano sono alpinisti, ma anche famiglie con bambini in vacanza, tra le persone costrette a trascorrere la notte sospese a oltre 3.000 metri di quota, sopra ai ghiacciai del massiccio del Monte Bianco: a causa di un guasto dal pomeriggio di ieri erano bloccate nella cabinovia francese che collega le stazioni dell’Aiguille du Midi (3.842 metri) a quella di Punta Helbronner (3.462 metri), al confine con l’Italia. Oltre ottanta le persone evacuate dai soccorritori con gli elicotteri, costretti poi a rientrare alla base per una nuvola che toglieva visibilità e impediva di avvicinarsi ai cavi nel tratto terminale della linea, o con le funi calate per oltre 50 metri sul ghiacciaio, in una zona insidiosa per i numerosi crepacci.

Due guide alpine valdostane, portate in elicottero sopra due cabine, hanno lavorato fino a tarda serata con i colleghi francesi per portare alle persone bloccate coperte e materiale utile a trascorrere la notte in quota.

“Siamo in contatto con i clienti, hanno acqua e mezzi di comunicazione”, spiegava il presidente della Compagnia del Mont-Blanc, Mathieu Dechavanne, che gestisce la tratta. Tra gli evacuati “non mi sono stati segnalati casi di malori”, aggiungeva Roberto Francesconi, amministratore delegato di Skyway, la funivia italiana del Monte Bianco che funziona senza problemi e che ha riportato a valle le persone tratte in salvo.

Ultima ora

09:14Terremoti: Kos, le due vittime sono turisti

(ANSA) - ATENE, 21 LUG - Le almeno due vittime del terremoto di magnitudo 6.7 che ha colpito questa notte l'isola di Kos sono due turisti. Lo ha detto il sindaco dell'isola Giorgos Kyritsis. I due sono un turco e uno svedese e sono rimasti uccisi dal crollo del tetto del bar nel quale si trovavano al momento della scossa.

09:12Agguato nel Napoletano: ucciso 22enne, era vicino a clan

(ANSA) - NAPOLI, 21 LUG - Un uomo di 22 anni, la scorsa notte, è stato ucciso in un agguato a Giugliano, in provincia di Napoli. Si tratta di Enis Mahmoudi, già noto alle forze dell'ordine e considerato dagli inquirenti vicino al clan dei Paparella. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri di Giugliano e del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, l'uomo dopo le due è stato raggiunto, in via Colonne, da tre colpi di arma da fuoco ed è morto sul colpo. (ANSA).

08:06Wp, legali Trump studiano come minare l’inchiesta Russiagate

(ANSA) - WASHINGTON, 21 LUG - Alcuni degli avvocati che assistono il presidente Donald Trump stanno esplorando modi per limitare o minare l'inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sul cosiddetto 'Russiagate', nel tentativo di montare il caso su quanto presumono costituisca conflitto di interesse. Lo scrive il Washington Post citando fonti informate, secondo cui inoltre i legali di Trump stanno esaminando i termini della facolta' del presidente di concedere amnistia. Per il New York Times componenti della squadra del presidente, tra avvocati e collaboratori, stanno passando al setaccio il vissuto professionale e politico degli investigatori che collaborano con il procuratore speciale.

07:58Venezuela: ucciso manifestante 24enne in periferia Caracas

(ANSA) - CARACAS, 20 LUG - Un giovane manifestante è morto e almeno altri due sono rimasti feriti oggi dopo essere stati raggiunti da spari di arma da fuoco nel quartiere di Santa Eulalia, a Los Teques, una zona popolare nell'hinterland di Caracas. La notizia, diffusa da vari media locali, è stata confermata dalla deputata Delsa Solorzano, che ha identificato la vittima come Ronney Tejera, di 24 anni. Si tratta della 96/a persona uccisa dall'inizio delle proteste antigovernative che si susseguono in Venezuela da inizio aprile. Fonti locali citate dalla stessa Solorzano hanno indicato che "uomini vestiti di nero" e presunti agenti della polizia hanno aperto il fuoco contro un gruppo nel quale si trovava Tejera e gli altri manifestanti che sono rimasti feriti.

07:50Gerusalemme: Città vecchia chiusa a chi ha meno 50 anni

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 LUG - La polizia di Gerusalemme ha adottato misure di emergenza per prevenire disordini oggi durante le preghiere del venerdi'. In particolare - ha reso noto una portavoce - l'ingresso in Citta' Vecchia e alla Spianata delle moschee sara' limitato ai musulmani di eta' superiore ai 50 anni, mentre per le donne non ci sono limitazioni. ''Sappiamo - ha precisato - che elementi estremisti vogliono infrangere l'ordine pubblico ricorrendo a violenze''. Ieri in quella zona si sono verificati incidenti. Intanto il governo israeliano ha deciso che i metal detector alla Spianata delle Moschee restano.

07:45Gerusalemme: Città vecchia chiusa a chi ha meno 50 anni

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 LUG - La polizia di Gerusalemme ha adottato misure di emergenza per prevenire disordini oggi durante le preghiere del venerdi'. In particolare - ha reso noto una portavoce - l'ingresso in Citta' Vecchia e alla Spianata delle moschee sara' limitato ai musulmani di eta' superiore ai 50 anni, mentre per le donne non ci sono limitazioni. ''Sappiamo - ha precisato - che elementi estremisti vogliono infrangere l'ordine pubblico ricorrendo a violenze''. Ieri in quella zona si sono verificati incidenti. Intanto il governo israeliano ha deciso che i metal detector alla Spianata delle Moschee restano.

07:41Terremoto Kos: anche piccolo tsunami

(ANSA) - KOS (GRECIA), 21 LUG - Alcuni testimoni oculari sull'isola di Kos hanno visto il mare ''gonfiarsi'' dopo la scossa di terremoto di magnitudo 6.7 che nella notte ha provocato anche uno tsunami circoscritto. Le autorita' avevano avvertito in effetti della possibilita' di un piccolo maremoto dopo il sisma dell'1.30 della notte ora locale. L'acqua ha invaso una strada di fronte al mare e parte dell'abitato principale dell'isola, dove si trova anche la ''citta' vecchia''. Un'imbarcazione e' stata spinta sulla strada principale e diverse automobili si sono scontrate fra loro a causa dell'innalzamento del livello dell'acqua.

Archivio Ultima ora