Eplosione Milano: perito,gesto moglie evitò strage peggiore

(ANSA) – MILANO, 9 SET – Quando Micaela Masella, la moglie di Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario in carcere per strage per aver causato, lo scorso giugno, l’esplosione della palazzina in via Brioschi a Milano, ha chiuso la valvola dell’impianto della cucina, dopo essersi accorta della fuga di gas, con il suo “gesto” ha evitato “conseguenze anche peggiori” perché se non l’avesse fatto a seguito della deflagrazione avrebbe potuto svilupparsi anche “un incendio”. Lo scrive l’ingegnere Livio Colombo nella consulenze tecnica, da poco depositata, disposta dal procuratore aggiunto Nunzia Gatto e dal pm Elio Ramondini.

Condividi: