La Germania attacca il fronte Euro-Med, irresponsabili

Pubblicato il 09 settembre 2016 da ansa

La Germania attacca il fronte Euro-Med, irresponsabili

La Germania attacca il fronte Euro-Med, irresponsabili

ATENE. – Ad una settimana dal Consiglio Ue di Bratislava l’Europa si ritrova segnata da un nuovo scontro sull’austerità. Uno scontro più che mai ‘geografico’ producendosi tra la Germania del ministro ‘falco’ Wolfgang Schaeuble e il neonato fronte dei Paesi mediterranei dell’Ue, riunito ad Atene su iniziativa del premier Alexis Tsipras.

Un vertice che si pone tra gli obiettivi primari la formazione di un fronte comune anti-austerity e che, proprio per questo, finisce già prima di cominciare nel mirino dei tedeschi.

Ad Atene arrivano i leader della sponda Sud dell’Ue: dal premier Matteo Renzi al presidente francese Francois Hollande, dal maltese Joseph Muscat al portoghese Antonio Costa fino al presidente cipriota Nicos Anastasiades mentre la Spagna è l’unica ad essere ‘sotto-rappresentata’: per Madrid partecipa infatti il viceministro agli Affari Ue Fernando Eguidazu.

Ed è tarda mattinata quando, prima ancora di leggere la dichiarazione comune che produrrà il summit Euro-Med è il capogruppo Ppe a Bruxelles Manfred Weber ad affondare: partecipare al vertice è da “irresponsabili”, afferma, riferendosi ai leader più di ‘peso’ dell’incontro, Renzi, Hollande e il ‘padrone di casa’ Tsipras.

Ancor più duro, anche perché segnato dal sarcasmo, è il commento di Schaeuble. “Quando i leader socialisti si incontrano perlopiù non viene niente di buono”, punge il titolare dell’Economia di Berlino, consapevole che l’unico leader conservatore potenzialmente presente al consesso ateniese, Mariano Rajoy, risulta assente.

Parole alle quali è Tsipras a replicare, sottolineando come il gruppo Euro-Med “voglia unire e non dividere l’Europa”, sulla base di tre concetti: crescita, sicurezza, solidarietà nella gestione della crisi dei migranti.

Ufficialmente dal governo italiano non giunge alcuna risposta mentre è il capogruppo del Pse, Gianni Pitella a replicare in modo netto: “Weber farebbe meglio a pensare ai suoi amici falchi dell’austerità, i veri responsabili della stagnazione europea”, afferma l’esponente del Pd facendo riferimento a quel surplus primario che in Germania ammonta ormai a 90 miliardi e che di fatto viola le regole Ue.

Di certo, la sensazione è che il vertice dei Paesi del Sud – ironicamente chiamato dalla stampa tedesca ‘Club Med’ – in qualche modo abbia dato fastidio, anche perché a partecipare è stato anche Hollande – che sottolinea la necessità di “unità e coesione”, fino a qualche mese fa fedelissimo all’asse franco-tedesco.

L’Italia, in questo rinnovato ‘movimento’ europeo, fa il suo gioco. Per la crescita, per un’Ue basata sui valori della cultura. “L’Europa non può continuare a essere solo regole, tecnicismi e austerity, deve concentrarsi sui valori che l’hanno fatta grande, deve essere un’Europa sociale”, scandisce Renzi da Atene sottolineando la visione diversa di Europa che viene dal summit Euro-Med. Una visione che abbia come punto d’arrivo “l’eroe greco” e il binomio “kalos kagathos” (bellezza e etica) che lo segnano nella mitologia classica.

La partita è lunga e, più che nel vertice di Bratsilava, avrà nelle celebrazioni del Trattato Ue di marzo 2017 a Roma il suo punto d’arrivo. Con la partita di gennaio del rinnovo della carica di Martin Schulz (a capo dell’Europarlamento) e Donald Tusk (a capo del Consiglio Ue) come uno dei nodi più spinosi.

Da oggi, però, in Ue c’è il fronte Euro-Med. “Il Mediterraneo non è solo il passato dell’Europa come la stragrande dei commentatori ritiene”, è la sfida lanciata da Renzi.

(dell’inviato Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

06:48Giappone, ministra della Difesa Inada rassegna dimissioni

(ANSA) - TOKYO, 28 LUG - La ministra della Difesa giapponese Tomomi Inada ha presentato la lettera di dimissioni al premier Shinzo Abe, a seguito di un'accesa campagna mediatica condotta negli ultimi mesi dall'opposizione, che accusa la ministra di aver disposto l'insabbiamento di informazioni relative alla missione delle Forze di Autodifesa nel Sud Sudan. Abe ha accettato le dimissioni, che giungono pochi giorni prima del rimpasto di governo in cui la ministra sarebbe stata con ogni probabilità sostituita, e a poche ore dall'annuncio dell'inchiesta della commissione interna per fare luce sulla vicenda.

06:36Sale la tensione in Venezuela, altri 3 giovani morti

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Cresce la tensione in Venezuela in seguito allo sciopero nazionale di 48 ore convocato dall'opposizione contro la riforma costituzionale promossa da Nicolas Maduro. Oggi altri tre giovanissimi, uno di 16, un altro di 28 e un altro ancora di 20 anni, sono morti durante le manifestazioni. Gli Stati Uniti hanno ordinato ai familiari dei diplomatici americani che vivono a Caracas di lasciare la capitale prima della prossima consultazione elettorale.

06:34Usa, Senato approva nuove sanzioni verso Russia

(ANSA) - WASHINGTON, 28 LUG - Il Senato Usa ha approvato a larghissima maggioranza - 98 voti favorevoli e 2 contrari - un provvedimento legislativo che dà il via libera a nuove sanzioni verso Russia, Iran e Corea del Nord e che include anche limiti al potere del presidente Donald Trump di alleggerire o interrompere misure verso il governo di Mosca. Portando quindi di fatto il pacchetto, dopo l'approvazione avvenuta già alla Camera, sul tavolo del presidente di cui è necessaria la firma. La Casa Bianca ha segnalato aperture a riguardo ma non ha ancora esplicitato l'impegno del presidente alla firma.

00:51Vaccini: Camera conferma fiducia a governo, 305 sì

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto legge vaccini con 305 voti a favore, 147 contrari e due astenuti. L'esame del testo proseguirà dalle 9, con le votazioni relative agli ordini del giorno. Il voto finale e definitivo sul provvedimento è previsto alle 12 dopo le dichiarazioni di voto che verranno trasmesse in diretta televisiva a partire dalle 10.

23:02Calcio:Montella,ottima vittoria ma non sottovalutare ritorno

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Il risultato è ottimo ma non ci lascia tranquilli, non possiamo sottovalutare la partita di ritorno, in cui saremo più avanti sul piano fisico e tecnico". Vincenzo Montella commenta così il successo per 1-0 con cui il suo Milan ha vinto l'andata del preliminare di Europa League in trasferta contro i romeni del Craiova. "Non mi potevo aspettare di più, il Craiova ci ha messo in difficoltà perché era più avanti di noi nella preparazione e ha giocatori abili. Mi è piaciuto il modo con cui la squadra si approccia alla sofferenza - ha detto Montella a Sky dopo la partita in Romania -. Siamo stati un po' scolastici. Si sta inserendo qualche calciatore, siamo in costruzione e ci sarà tempo per costruire. Il mio compito è portare avanti più giocatori possibili". Il risultato è stato anche salvato da una prodezza di Gianluigi Donnarumma. "Donnarumma ha fatto una parata importantissima, in un momento decisivo della partita''.

22:24Calcio: Europa League, Craiova-Milan 0-1

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Il Milan batte 1-0 (1-0) la squadra romena del Csu Craiova nella partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League. In gol per i rossoneri Rodriguez al 44' pt

21:45Sospeso processo disciplinare a Emiliano

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - Sospeso il processo disciplinare al governatore della Puglia Michele Emiliano con invio degli atti alla Consulta. È quanto ha deciso la sezione disciplinare del Csm nel procedimento a Emiliano, magistrato in aspettativa sotto accusa per la sua attività politica come dirigente del Pd. La Consulta dovrà verificare la legittimità costituzionale della norma che prevede come illecito disciplinare per un magistrato, anche se fuori, l'iscrizione ad un partito politico. "Sono molto soddisfatto, avevo più volte detto che c'era un forte dubbio interpretativo e che ci fosse la necessità di un chiarimento. Indipendentemente da come deciderà la Corte Costituzionale, il Csm ha ritenuto che la questione di legittimità da noi sollevata possa avere fondamento". Lo ha detto Michele Emiliano, commentando la decisione della sezione disciplinare del Csm di sospendere il procedimento a suo carico e trasmettere gli atti alla Consulta.

Archivio Ultima ora