Raggi va in Vaticano, ma la Cei la boccia sulle Olimpiadi

Pubblicato il 09 settembre 2016 da ansa

Raggi va in Vaticano, ma la Cei la boccia sulle Olimpiadi

Raggi va in Vaticano, ma la Cei la boccia sulle Olimpiadi

ROMA. – E’ la seconda volta che il sindaco di Roma Virginia Raggi va in Vaticano, dopo l’udienza concessale il primo luglio scorso da papa Francesco. Ma questa volta varcherà l’ingresso del Petriano, in Piazza del Sant’Uffizio, non su invito o in accordo con la Santa Sede bensì dell’Azione Cattolica, che l’ha inserita tra i protagonisti, insieme al segretario generale della Cei mons. Nunzio Galantino, di un dialogo nell’Aula Paolo VI con i circa mille bambini e ragazzi dell’Acr partecipanti a Roma al Festival “A noi la parola”.

Dopo aver partecipato in mattinata in Piazza San Pietro all’udienza giubilare di papa Francesco, i bambini e ragazzi dell’Azione Cattolica rivolgeranno le loro domande, a partire dalle 15.30 nella Sala Nervi, al sindaco Raggi e a mons. Galantino, con le loro curiosità, i dubbi e le aspettative riguardanti i rapporti con le istituzioni, civili ed ecclesiali.

E non è affatto detto che, vista la singolare platea di partecipanti, per Virginia Raggi si tratti di un appuntamento del tutto distensivo, di una pausa di serenità tra le mille asprezze del suo percorso amministrativo al Campidoglio. Sarà comunque un momento significativo per i suoi rapporti col mondo cattolico, così importanti, tradizionalmente, per il primo cittadino della capitale d’Italia e, allo stesso tempo, della cristianità.

Da questo punto di vista, dopo le prime aperture di credito provenienti dagli ambienti della Chiesa, i segnali cominciano a essere altalenanti, tanto da far suonare veri campanelli d’allarme. Apprezzata, a Ferragosto, era stata la visita del sindaco alla mensa Caritas di Colle Oppio, tanto che ancora oggi il direttore della Caritas diocesana, mons. Enrico Feroci, è uno dei sostenitori del fatto che “bisogna lasciar lavorare” il primo cittadino e la sua giunta. Lo stesso, con un editoriale di prima pagina, ha sostenuto il quotidiano dei vescovi Avvenire, con l’invito a dare “ancora tempo” alla Raggi.

Il traccheggiare amministrativo, l’essersi impantanata su nomine cruciali di assessori, e ora anche il ‘no’ alle Olimpiadi a Roma nel 2024 (un dossier su cui lo stesso Vaticano si era mostrato favorevole) stanno ora producendo crepe significative.

Sonora è stata la bocciatura data proprio da Avvenire al ‘no’ alle Olimpiadi. “Una prova di fedeltà agli elettori o un muro contro muro ideologico?”, si è chiesto il giornale dei vescovi. “Il rischio è che ai romani non resti, come troppo spesso in questi anni, che di guardare la loro città che muore di anoressia politica per assenza di idee e di progetti concreti”.

“Le Olimpiadi non sono il diavolo”, ha insistito il quotidiano della Cei: “la rivoluzione non è rifiutarle (il mondo ne ha ancora bisogno) ma gestirle nell’onestà”. E “mancare l’occasione può anche rivelarsi una rinuncia a governare”. Una severa bacchettata che fa il paio con l’accorato richiamo giunto poche ore prima, stavolta da Oltretevere, dal segretario di Stato vaticano Pietro Parolin affinché finalmente e una volta per tutte “l’amministrazione si metta a lavorare e ad affrontare i problemi e le difficoltà dei cittadini che a Roma sono molti”.

La situazione che si è creata a Roma, ha detto il card. Parolin, “non crea quell’ambiente di serenità che permette di lavorare a favore della gente”: ed è questo “che devono fare i politici, fare gli amministratori”. In altre parole: ora testa bassa e lavorare, il tempo del credito a scatola chiusa è finito.

(di Fausto Gasparroni/ANSA)

Ultima ora

19:32Pugilato: Europei Youth, 4 azzurri sul ring, vincono in 2

(ANSA) - ANTALYA (TURCHIA), 22 OTT - L'arena dell'OzkaymakFalez Hotel di Antalya è il ringside degli Europei Youth di Boxe. Sette gli azzurri, selezionati da coach Coletta, e 4 quelli saliti oggi sul ring nella 2/a giornata. Il primo a combattere è il veneto Adami che, superando 4-1 l'armeno Bazeyan, passa ai quarti dei 52 Kg: martedì 24 se la vedrà con il turco Demirhan. Passa ai quarti, nei 60 Kg, anche Gasparri che, battendo 4-1 il bosniaco Blazevic, si guadagna il match con il polacco Durckaz. Perde (4-1) negli ottavi dei 69 Kg Buremi, sconfitto dall'azero Njat. Sconfitta per Pugliara (ottavi 91 Kg) nel match con il georgiano Yordanyan. "Buon match quello di Adami - commenta il ct Coletta -, che avuto il solo difetto di essersi lasciato prendere dalla confusione dell'avversario. Vittoria, comunque, strameritata. Buremi ha perso un match in cui ha dato veramente tutto, avendo un fortissimo dolore al deltoide. Bene Gasparri: ha vinto in maniera chiara e netta ed è in crescita".

19:21Gb: testimone, sequestratore sarebbe marito d’una dipendente

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - L'uomo armato che risulta aver preso oggi in ostaggio due persone della sala da bowling 'Bowl Mfa', nell'area commerciale e di divertimento del Bermuda Park di Nuneaton, in Inghilterra, sarebbe "il marito" o il fidanzato o un ex di una delle dipendenti della struttura. Lo ha detto a SkyNews il chief executive della stessa struttura, Mehdi Amshar.

19:21Referendum: Bossi, spero più del 34% in Lombardia

(ANSA) - MILANO, 22 OTT - "Spero di più": così il presidente della Lega, Umberto Bossi, ha risposto sull'obiettivo del 34% di affluenza fissato dal governatore Maroni per il referendum sull'autonomia della Lombardia. Bossi è stato interpellato al seggio di via Fabriano, non lontano dalla sede federale di via Bellerio a Milano, dove ha da poco votato. Bossi è apparso incuriosito dal voto elettronico. "Per me sì", l'indipendenza resta un sogno. Ma i referendum di Lombardia e Veneto "non sono inutili, sono l'unica possibilità di tamponare la crisi sociale che arriva", ha detto Bossi, rispondendo ai giornalisti al seggio in cui ha votato a Milano. E se non passano i referendum? "Vuol dire che quelli del Nord - ha risposto - vogliono l'indipendenza e sono stufi dei farabutti romani che hanno alle spalle e prendono i loro soldi. L'autonomia blocca l'indipendenza".

19:07Nudo davanti a David Michelangelo, denunciato da polizia

(ANSA) - FIRENZE, 22 OTT - Si è completamente denudato davanti al David di Michelangelo alla Galleria dell'Accademia di Firenze, in mezzo a decine di visitatori sorpresi: è accaduto nel pomeriggio di oggi nella Tribuna che ospita la celebre scultura per vedere la quale ogni giorno c'è una lunga coda di turisti. Protagonista del gesto un giovane uomo che, una volta liberatosi degli indumenti e rimasto completamente nudo, ha assunto una posa plastica davanti alla statua gridando anche frasi incomprensibili. I custodi in servizio alla Galleria hanno cercato di coprirlo e lo hanno convinto ad avviarsi all'uscita, mentre altri addetti chiamavano la polizia che, intervenuta, lo ha denunciato per atti osceni in un luogo pubblico frequentato anche da minori. Si tratta, secondo quanto appreso, di uno spagnolo 28enne che, tre anni fa, aveva compiuto un gesto simile davanti alla Venere di Botticelli, agli Uffizi: anche allora scattò un'analoga denuncia.(ANSA).

19:01Chiesa: S.Antonio Padova, accolto nuovo delegato pontificio

(ANSA) - PADOVA, 22 OTT - La Basilica di Sant'Antonio, a Padova, ha accolto mons. Fabio Dal Cin, che prende il posto di mons. Giovanni Tonucci, come delegato pontificio. Varcata la soglia principale, Dal Cin ha baciato il Crocifisso e ha celebrato la messa; quindi, dopo la comunione, ha offerto una lampada votiva alla tomba del Santo con cui illuminare il cammino della comunità, ha chiesto a Sant'Antonio di sostenerlo nel suo compito e ha posato la mano sulla pietra della tomba. "Vi ringrazio tutti della presenza e delle preghiere che farete per me - ha detto - Rivolgo a papa Francesco la mia gratitudine per questo incarico, che mi permetterà di tenere un piede in Veneto. Perché questa è la mia terra e vi sono molto legato". Tra i presenti anche il sindaco Sergio Giordani, che ha dato il benvenuto a monsignor Dal Cin ricordando la figura di Sant'Antonio: "In una società attraversata, oggi più che mai, da tensioni e violenze, la voce di sant'Antonio, il suo messaggio di pace, risuona forte e limpido in tutto il mondo".

19:01Gb: allerta in bowling, ‘non è terrorismo’

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - "L'incidente" in corso nella sala bowling del Beruda Park di Nuneaton, in Inghilterra centrale, "non è legato ad alcuna attività terroristica". Lo assicura la polizia locale, precisando che gli agenti sono al lavoro per cercare di sbloccare la situazione. Il servizio ambulanze di zona precisa da parte sua di aver inviato alcuni mezzi a scopo precauzionale, ma che al momento non risultano feriti.

18:52Gb: testimone, ‘uomo armato e due ostaggi in bowling’

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - Sarebbero 2 gli ostaggi trattenuti da un uomo armato nella sala bowling del Bermuda Park, un'area commerciale di Nuneaton, in Inghilterra. Lo riferisce un testimone citato dal Mail online, mentre altri affermano di aver sentito parlare gli agenti di "ostaggi", ma senza fare numeri. La situazione appare ora di stallo, con una trentina di poliziotti che circondano l'area sorvolata pure da un elicottero. Il Bermuda Park, affollato di famiglie e bambini nel pomeriggio domenicale, è ora bloccato: non si entra né si esce.

Archivio Ultima ora