Siria: Mogherini, pieno sostegno Ue,ora transizione politica

(ANSA) – BRUXELLES, 10 SET – L’accordo annunciato da Kerry e Lavrov per una nuova tregua in Siria è “molto benvenuto” ed “ora tutte le parti in conflitto, ad esclusione dei gruppi designati come organizzazioni terroristiche dal Consiglio di sicurezza Onu, devono assicurarne l’effettiva messa in atto alla scopo di riprendere la cessazione delle ostilità, favorire l’interruzione di tutti gli assedi e permettere un sostenuto accesso umanitario in tutto il paese a favore di tutti coloro che ne hanno bisogno oltre a consentire progressi sulla questione dei prigionieri e delle persone scomparse”. Lo dichiara l’alto rappresentante Ue, Federica Mogherini, sottolineando che “la ripresa delle ostilità dopo la tregua iniziale ha dimostrato ancora una volta che non ci può essere soluzione militare del conflitto”.

Condividi: