Sisma: terremotato a Lourdes, “c’è rimasta solo la Madonna”

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 11 SET – “Non abbiamo più niente, capito? C’è rimasta solo la Madonna”. Armando, 74 anni, di Arquata del Tronto, il piccolo paese dell’Ascolano spazzato via dal sisma, è in viaggio verso Lourdes con un treno dell’Unitalsi che ha riservato una carrozza ai terremotati, poco più di una decina perché molti, dice il presidente della sezione marchigiana Unitalsi, hanno perduto “affetti e beni e non se la sono sentita di lasciare il territorio”. Il treno, con 300 pellegrini a bordo, è partito questa mattina dalla stazione ferroviaria di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). “Andiamo a ringraziare la Madonna – dicono alcuni sfollati – perché poteva andare peggio. La vita va avanti”. Armando, la moglie, il figlio 45enne e i nipotini di 5 e 7 anni sono tra i miracolati del sisma. “Al terremoto siamo abituati – racconta l’anziano arquatano -, ce n’è stato uno forte anche nel 1972, ma certo che una bestiaccia così non l’ho mai ricordata”.

Condividi: