Sub disabile stabilisce nuovo record permanenza immersione

(ANSA) – NARDO’ (LECCE), 11 SET – Rimanendo in immersione 51 ore e 56′ l’atleta disabile Paolo De Vizzi 42enne di Manduria (Taranto) è riuscito a stabilire il nuovo record mondiale di permanenza in immersione subacquea con erogatore. Rimasto disabile a 22 anni in seguito ad un incidente stradale, De Vizzi si è immerso l’8 settembre scorso ad una profondità di dieci metri in uno specchio d’acqua antistante il porticciolo della piccola marina di Nardò. E’ riemerso stamattina dopo oltre due giorni e superando di 33′ il record per disabili che era stato stabilito l’anno scorso da un medico iperbarico egiziano a Sharm el Sheik con 51 ore e 23′. Durante la permanenza in acqua ha anche giocato a scacchi e ha dovuto lottare contro il freddo assistito da un team specializzato composto da medici e sub.

Condividi: