39enne uccisa a Parma: inquirenti valutano premeditazione

(ANSA) – PARMA, 12 SET – E’ attesa la convalida del fermo di Luigi Colla, ex fidanzato e presunto omicida di Elisa Pavarani, 39enne di Sala Baganza uccisa sabato nell’appartamento dell’uomo a Parma. Per ora il 42enne operaio parmigiano è accusato di omicidio volontario, ma sono in corso le indagini da parte degli inquirenti per verificare se ci sia stata o meno premeditazione. I Cc valutano se l’uomo, quando ha invitato Elisa per un incontro che doveva ufficialmente essere quello dell’addio definitivo fra i 2, non avesse già pianificato il tragico epilogo. Luigi Colla ha solo parzialmente ammesso le responsabilità; anche sulla dinamica del delitto si attendono ulteriori riscontri dall’autopsia. Elisa Pavarani è stata uccisa con quattro fendenti all’addome inferti con un coltello da cucina, in dotazione nella casa di Colla e già sequestrato. Ancora da stabilire con esattezza l’ora del decesso. Per i Centri antiviolenza è il sesto femminicidio del 2016 in Emilia-Romagna, mentre altri quattro sono stati tentati.