Pupone no limits

Pubblicato il 12 settembre 2016 da Emilio Buttaro

Francesco Totti con il giornalista Emilio Buttaro in una foto dei primi anni 2000

Francesco Totti con il giornalista Emilio Buttaro in una foto dei primi anni 2000

Dopo il temporale, all’Olimpico di Roma è arrivato un raggio di sole, così luminoso da far splendere tutta la capitale e dintorni, in un momento non troppo magico per la città eterna. Tra un paio di settimane il più longevo dei fuoriclasse italiani, compirà 40 anni eppure è ancora l’autentica stella polare della sua squadra. Entra in campo, assist per Dzeko, rigore trasformato e trionfo. E allora come dice lo stesso Francesco Totti, perchè smettere? Alla causa giallorossa e forse non solo, lui sembra davvero indispensabile ancora oggi.

Intanto c’è una Juventus che sembra di un altro pianeta, Higuain è il suo marziano, Pjanic, Khedira e Dybala formano un trio tanto spettacolare quanto impressionante. Nei primi trenta minuti contro il Sassuolo, la squadra di Allegri ha ricordato tantissimo il Barcellona di Guardiola e non dimentichiamoci che all’appello manca ancora Claudio Marchisio.

Dalle parti del Vesuvio,adesso c’è Callejon che fa Higuain, in una squadra che convince parecchio ma che per avvicinarsi ai campioni d’Italia deve osare di più.

Il gioco dell’Inter fatica ancora a decollare e ci deve sempre pensare Icardi, ma la prima di Joao Mario è quasi una gara da leader. Dovrà lavorare parecchio Montella: la manovra dei rossoneri è lenta e macchinosa mentre Bacca sembra adesso il lontano cugino di quel bomber spaccatutto della prima giornata. Tra le neopromosse malgrado la sconfitta, la più convincente è il Pescara con in panca un tecnico giovane e tosto dal futuro assicurato.

E adesso godiamoci una settimana di coppe tra Champions ed Europa League: si parte con il Napoli di Sarri e si chiude con l’Inter di De Boer, in mezzo c’è la Roma dell’eterno Totti.

emiliobuttaro
Emilio Buttaro

Classe 1967 ha iniziato a svolgere attività giornalistica all'età di sedici anni. Nell'85 ha vinto il concorso nazionale "Vota lo speaker" indetto dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) e l'anno dopo è stato il più giovane cronista accreditato al Festival di Sanremo. Laureato in scienze politiche, si occupa anche della conduzione di eventi sempre con uno stile giornalistico. Ha collaborato e collabora con varie testate nazionali tra cui: Il Messaggero, La Stampa (redazione sportiva), Radio 24 - Il Sole 24 Ore, Radio Tv Capodistria, SBS emittente radiotelevisiva continentale australiana, Agenzia di Stampa Italpress




Ultimi articoli


22 maggio 2017

Juve, come te nessuno mai



02 maggio 2017

Inzaghi re di Roma



20 febbraio 2017

Riapre Zemanlandia



08 febbraio 2017

Il festival del gol



30 gennaio 2017

Juve normal, Inter dream!!!



16 gennaio 2017

Giochi riaperti



09 gennaio 2017

Anno nuovo, vita vecchia



19 dicembre 2016

Juve 100 punti in 12 mesi



13 dicembre 2016

L’anti-Juve si chiama Roma



29 novembre 2016

La rinascita di Candreva



21 novembre 2016

Insigne riconquista Napoli



31 ottobre 2016

La carica del Capitano



24 ottobre 2016

L’aeroplanino ora vola davvero



26 settembre 2016

Cuore Toro



19 settembre 2016

Vita da bomber



29 agosto 2016

E’ sempre Napoli champagne



22 agosto 2016

Partita la caccia alla Juve



25 luglio 2016

Altafini, l’ex core ‘ngrato



08 luglio 2016

Quel Contismo da preservare