Calcio: l’addio di Platini all’Uefa ‘orgoglioso’

(ANSA) – ATENE, 14 SET – ”E’ con una grande emozione che mi presento qui oggi davanti a voi per il mio ultimo discorso al congresso Uefa a seguito del terzo mandato di presidente che Voi mi avete assegnato il 24 marzo del 2015 a Vienna”. Cosi’ inizia il discorso d’addio all’Uefa dell’ex presidente Michel Platini nel giorno dell’elezione del nuovo numero 1 dell’organo che governa il calcio europeo. ”La mia coscienza è tranquilla, certo di non aver commesso il più piccolo errore e che continuo la battaglia giudiziaria. Voglio ringraziare tutti coloro che, in questa sala hanno avuto il coraggio e la lealtà di sostenermi nel corso di questi ultimi mesi. Voglio chiarire – ha aggiunto un emozionato Platini – che non ho alcun risentimento verso chi non mi ha sostenuto. Non è grave, la cosa più importante è il calcio. Io amo il calcio. Dalla mia infanzia a oggi non ho avuto che un piacere: giocare a pallone. Una volta conclusa la mia carriera di calciatore non ho voluto interrompere questa mia maniera di servire il calcio”.

Condividi: