Renzi, io come Pinochet? Di Maio offende la Repubblica

(ANSA) – ROMA, 14 SET – “Il nostro rispetto e la nostra amicizia a tutti, rispetto per chi voterà No. Ma non giochiamo con parole pesanti. Libertà, dittatura e fascismo sono più grandi di noi. Chi paragona l’Italia al Cile dove gli oppositori venivano buttati via, non sta offendendo me sta offendendo la Repubblica italiana che mi onoro di servire e alla cui bandiera rivolgo un deferente omaggio”. Lo dice il premier Matteo Renzi a Cuneo, commentando quanto scritto ieri da Luigi Di Maio. “Non so perché lo fa, forse per coprire magagne interne”, aggiunge.

Condividi: