Arriva la mozione di Sinistra sull’Italicum, e il Pd contrattacca

Pubblicato il 14 settembre 2016 da ansa

L'Aula della Camera il 21 settembre discuterà una mozione di Sinistra Italiana che chiede di modificare la legge elettorale entrata in vigore l'1 luglio scorso. Ma anche la maggioranza, con in testa il Pd, potrebbe presentarne una che tenga unita la coalizione, compresa la minoranza Dem

L’Aula della Camera il 21 settembre discuterà una mozione di Sinistra Italiana che chiede di modificare la legge elettorale entrata in vigore l’1 luglio scorso. Ma anche la maggioranza, con in testa il Pd, potrebbe presentarne una che tenga unita la coalizione, compresa la minoranza Dem

ROMA. – Si parlamentarizza il dibattito sulle possibili modifiche all’Italicum, iniziato dopo l’esito delle amministrative del 19 giugno. L’Aula della Camera il 21 settembre discuterà una mozione di Sinistra Italiana che chiede di modificare la legge elettorale entrata in vigore l’1 luglio scorso. Ma anche la maggioranza, con in testa il Pd, potrebbe presentarne una che tenga unita la coalizione, compresa la minoranza Dem.

L’iniziativa di SI è un po’ anomala, dato che le mozioni sono degli atti di indirizzo rivolti al governo. Il dispositivo della mozione della sinistra, invece, parte da un altro presupposto dando un indirizzo alla Camera alla quale chiede l’impegno diretto a modificare l’Italicum. Una procedura inusuale rispetto alla classica proposta di legge e alla richiesta di una sua calendarizzazione nella quota che spetta all’opposizione.

Per quanto riguarda i contenuti, la mozione (presentata il 28 giugno scorso), prende spunto dai due ricorsi alla Corte costituzionale presentati dai Tribunali di Torino e Messina, secondo i quali l’Italicum è incostituzionale in due punti: nelle modalità di attribuzione del premio di maggioranza e nelle multicandidature.

La mozione nella premessa sposa queste tesi, e nel dispositivo impegna la Camera a “ad esaminare e deliberare in merito a una riforma della legge 6 maggio 2015, n. 52 (l’Italicum ndr), al fine di eliminare dalla nuova disciplina elettorale tutti gli evidenti profili di incostituzionalità illustrati in premessa”.

Ovviamente i partiti di maggioranza che hanno votato l’Italicum non potranno votare una mozione che ne afferma “gli evidenti profili di incostituzionalità”. Potrebbe votarla la minoranza del Pd, che critica l’Italicum, tanto è vero che nel maggio 2015 non votò la fiducia posta su esso dal governo.

Il segretario del Pd e premier Matteo Renzi ha aperto a modifiche, richiesta anche dai partiti più piccoli della maggioranza. Quindi non è escluso che il capogruppo Dem, Ettore Rosato, insieme agli altri della maggioranza, possa presentare un proprio documento che inviti la Camera a valutare la possibilità di aprire il confronto, ma solo alla luce della pronuncia della Corte Costituzionale il 4 ottobre.

La maggioranza del Pd ha anche l’esigenza di evitare che la minoranza si “sfili” e voti in modo difforme. Il 20 settembre sono così previste riunioni di gruppo del Pd e di Ap. Quanto al M5s, Danilo Toninelli ha spiegato che non voterà la mozione: “Ma vi pare – ha osservato – che mentre i giudici della Corte Costituzionale stanno studiando le carte per decidere sull’Italicum, noi mischiamo quelle carte? E’ un modo per tirar loro la giacca”.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

12:58Gerusalemme: appello Papa, ‘moderazione e dialogo’

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 23 LUG - Il Papa segue "con trepidazione le gravi tensioni e le violenze di questi giorni a Gerusalemme". Lo ha detto lo stesso Francesco oggi dopo l'Angelus. "Sento il bisogno di esprimere un accorato appello alla moderazione e al dialogo. Vi invito ad unirvi a me nella preghiera, affinché il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace" ha aggiunto il pontefice.

12:35Incendiari arrestati in flagrante a Viterbo e nel messinese

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Cinque incendiari sono stati bloccati dai Carabinieri nel messinese e a Montalto di Castro, in provincia di Viterbo, mentre davano fuoco a delle sterpaglie. Sui monti Peloritani, a ridosso della strada Asi, i militari dell'Arma che stavano perlustrando la zona dopo i diversi incendi dei giorni scorsi, hanno arrestato un uomo di 28 anni: hanno visto un bagliore e, dopo essersi nascosti dietro un cespuglio, hanno sorpreso il giovane mentre si allontanava. "E' stata una bravata": così, invece, si sono giustificati 4 ragazzi, un 21enne e tre 16enni che sono stati sorpresi dai Carabinieri ad appiccare il fuoco ad un bosco di pini e cerri lungo la litoranea a Montalto di Castro. I militari hanno sorpreso i quattro amici, tutti provenienti da Roma, mentre davano alle fiamme il terzo rogo dopo averne appiccato altri due a poca distanza. Il maggiorenne è stato arrestato mentre i tre 16enni sono stati deferiti alla Procura di Roma, tutti per il reato di incendio doloso.

12:10Migranti: Usa, almeno 8 morti a San Antonio in Texas

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - E' di almeno otto morti, tra cui due bambini, il primo bilancio di un dramma dell'immigrazione clandestina a San Antonio, in Texas. Secondo FoxNews, in un camion con rimorchio, parcheggiato nei pressi di un Wal-Mart della città texana, la polizia ha trovato, oltre agli otto cadaveri, altre 30 persone, tra cui 20 in gravi condizioni. L'autista è stato arrestato. Il capo della Polizia di San Antonio, William McManus, ha detto che i corpi sono stati scoperti dopo una telefonata nella serata di sabato, riferisce la Cnn. "Abbiamo ricevuto una telefonata da un impiegato di Walmart per effettuare un controllo a un rimorchio parcheggiato lì davanti", ha detto McManus durante una conferenza stampa. "L'impiegato era stato avvicinato da qualcuno del camion che gli aveva chiesto dell'acqua. Dopo avergli dato una bottiglia ci ha chiamato e al nostro arrivo abbiamo trovato 8 cadaveri nel retro del rimorchio", ha aggiunto.

12:10Calcio: Cuadrado, “Barca è grande squadra ma anche la Juve”

(ANSA) - TORINO, 23 LUG - La Juventus "è una grande squadra e non è cambiata molto rispetto all'anno scorso". La sconfitta col Barcellona, nella prima amichevole della tournee americana, non fa cambiare idea sulla Juventus a Cuadrado. "Gli spagnoli sono un grandi avversari - aggiunge sul sito internet del club bianconero - sempre molto difficili da affrontare". Per lo juventino l'importante ora è continuare a "lavorare per trovare la migliore condizione e per conoscere il più in fretta possibile i nuovi compagni. Ora - conclude - dobbiamo prepararci bene, per arrivare pronti alla Supercoppa".

11:49Brexit: ministro Gb, deve verificarsi entro marzo 2019

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Due anni di negoziati al massimo per la Brexit, da chiudere possibilmente entro il marzo 2019, e comunque prima di elezioni politiche in Gran Bretagna. Lo suggerisce Liam Fox, un euroscettico, attualmente ministro per il commercio con l'estero. Lo stesso Fox lo ha detto oggi all'Andrew Marr Show della Bbc. Il ministro si trova attualmente negli Stati Uniti, per una serie di colloqui sulle future relazioni commerciali tra Gb e Usa.

11:32Incendi: in Sicilia continua rogo in riserva dello Zingaro

(ANSA) - PALERMO, 23 LUG - Brucia ormai da quasi 24 ore la parte sud della Riserva naturale dello Zingaro, in provincia di Trapani, dopo l'incendio scoppiato nel pomeriggio di ieri. Sul posto stanno operando forestali, vigili del fuoco e 3 Canadair, uno dei quali arrivato in supporto questa mattina ai due che già da ieri erano in azione. La parte sud della riserva è in cenere e non si possono ancora valutare i danni del resto del'area. La riserva, che si estende dal mare verso la collina, aveva già subito un incendio devastante nel 2012. Nella zona è arrivato anche l'assessore regionale all'Agricoltura, Antonello Cracolici, insieme al direttore della riserva. Il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Coppola, ha spiegato che stanotte sono stati evacuati per prudenza anche alcuni alberghi e villette, mentre gruppi di volontari hanno operato nel tentativo di creare barriere naturali alle fiamme, diserbando alcune aree.

11:31Donna seminuda trovata morta per strada a Palermo

(ANSA) - PALERMO, 23 LUG - Una donna è stata trovata morta a Palermo in corso dei Mille, una strada molto trafficata alla periferia orientale della città. A notare il cadavere, che era adagiato tra due auto, è stato un passante che ha chiamato la polizia. La donna era seminuda e con i vestiti strappati. È il secondo caso a Palermo in pochi giorni: lo scorso nove luglio il cadavere di un'altra donna era stato scoperto sempre nella zona di Corso dei Mille. La vittima, tra i 25 e i 35 anni, era stata trovata priva di documenti accanto ad alcuni cassonetti dei rifiuti; non presentava segni di violenza sul corpo. Sui due ritrovamenti indaga la squadra mobile.

Archivio Ultima ora