Mattarella, il popolo è sovrano. Anche Merkel con Renzi

Pubblicato il 14 settembre 2016 da ansa

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della XXXVII edizione del Meeting per lamicizia fra i popoli, Rimini 19 agosto 2016. ANSA/Paolo Giandotti - Ufficio stampa Presidenza della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della XXXVII edizione del Meeting per lamicizia fra i popoli, Rimini 19 agosto 2016.
ANSA/Paolo Giandotti – Ufficio stampa Presidenza della Repubblica

ROMA. – Non si è ancora posata la polvere sul sostegno dell’ambasciatore americano al referendum che, pur con toni meno diretti, anche la Germania si schiera a fianco delle “riforme che il premier ha avviato”. Matteo Renzi, che si è impegnato da parte sua ad una campagna “la più pacata e tranquilla possibile”, si astiene da commenti mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda che, anche in un mondo “molto interconnesso, la sovranità resta agli elettori”. Parole, unite all’auspicio di un “passaggio da vivere serenamente” che il premier sottoscrive “al 101%” trovandosi, caso raro, d’accordo con uno dei suoi più acerrimi rivali, Massimo D’Alema.

Mentre la minoranza dem aspetta a trarre il dado schierandosi per il no al referendum, il premier ha avviato la sua campagna per il Sì in giro nei teatri italiani. “Chi vota No non fa peccato mortale ma lascia le cose come sono adesso”, è la premessa di Renzi che, con in mano la scheda elettorale, ripete che la riforma Boschi “non riduce gli spazi di democrazia ma le poltrone ed i costi e rende più agile come serve per stare in un mercato globale”.

Ma, più che sugli effetti economici della riforma, il leader Pd mette l’accento, a differenza del suo principale critico Massimo D’Alema, sul fatto che questo sia l’ultimo treno per una riforma della Carta. “Se la gente vota No alla riduzione del numero dei parlamentari – sostiene – nessun parlamentare farà una nuova riforma per abbassarli. Promettono che faranno una nuova bicamerale, un altro bel patto della crostata o della crostatina, ma rinvieranno i problemi”.

Accuse al quale l’ex ministro degli Esteri non risponde, smentendo categoricamente analogie tra l’attuale riforma e quella dell’Ulivo del ’96. “Il fatto che sia Onida, che scrisse il programma dell’Ulivo sul punto, uno dei principali sostenitori del No qualcosa vorrà dire. Noi proponevamo un Senato federale, questo è Senato di serie B”.

Se il fronte interno si presenta parecchio turbolento, e domani il premier dovrà affrontare a Bologna il non facile palco del confronto con l’Anpi, sul fronte estero banche d’affari e le cancellerie sono schierate per la stabilità del governo. E quindi per la vittoria di Renzi al referendum istituzionale.

“Ovviamente non spetta al governo tedesco esprimersi su referendum che si tengono in altri Paesi” – sostiene il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert – ma Angela Merkel “appoggia” il premier Matteo Renzi nelle “sue diverse attività di politica interna”.

“Merkel pensi agli investimenti, questo tipo di interventi rischiano di essere controproducenti”, reagisce Massimo D’Alema che esclude apocalissi in caso di vittoria del No. E per ragioni opposte la pensa così anche il vertice del Pd.

All’ipotesi di un governo di scopo, avanzato da Alessandro Di Battista, in caso di dimissioni del premier Lorenzo Guerini avverte: “Non si avventurino in ipotesi irrealistiche anche perché vince il Si”. Scenari al quale Renzi neanche accenna, non risparmiando però un affondo alla “gaffe” di Di Maio sul Pinochet venezuelano. “Chi paragona l’Italia al Cile dove gli oppositori venivano buttati via, non sta offendendo me sta offendendo la Repubblica italiana che mi onoro di servire”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

02:41Manchester: esplosione a concerto, forse terrorismo

(ANSA) - LONDRA, 23 MAG - Paura e sangue in Gran Bretagna, nella Manchester Arena, dove una potente esplosione ha causato morti e feriti. L'episodio è trattato dagli inquirenti come un fatto di terrorismo. Alcune testimonianze fanno riferimento ad almeno "20-30 persone" viste a terra. L'episodio, descritto subito dagli investigatori come "un serio incidente", ha tutta l'aria di essere un attacco compiuto con un ordigno, anche se al momento non vi sono conferme. E' avvenuto ieri sera subito dopo la fine di un concerto di Ariana Grande - pop star americana 24enne, rimasta illesa secondo una sua portavoce - e ha scatenato il panico fra la gente. La struttura, la più grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. Mentre la polizia accorreva in forze e così pure i mezzi di soccorso.

01:47Wp, Trump sollecito’ aiuto due capi 007 contro Fbi

(ANSA) - WASHINGTON, 23 MAG - Donald Trump chiese invano lo scorso marzo ai capi di due agenzie di intelligence di negare pubblicamente l'esistenza di qualsiasi prova di collusione tra il suo entourage e i russi per smontare l'inchiesta dell'Fbi. Lo rivela il Wp citando due dirigenti americani attuali e due ex. La richiesta fu rivolta a Daniel Coats, capo della National Intelligence (Dia), e all'ammiraglio Michael S. Rogers, direttore della National Security Agency (Nsa).

01:44Manchester: morti e feriti a concerto

(ANSA) - LONDRA, 22 MAG - Ci sono alcuni morti e feriti a causa dell'incidente avvenuto in serata alla Manchester Arena, dove e' stata udita 'almeno una esplosione' che ha scatenato il panico fra migliaia di persone subito dopo la conclusione di un concerto della cantante americana Ariana Grande. Lo riferisce la polizia della città britannica. Stando alle prime informazioni l'esplosione sarebbe avvenuta nella zona delle biglietterie, subito fuori dall'arena, che può contenere circa 20.000 spettatori.

01:44Svezia: tracce esplosivo in borsa, evacuato scalo

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - E' stato evacuato in Svezia l'aeroporto internazionale di Goteborg Landvetter, dopo che in un bagaglio lasciato incustodito sono state rilevate tracce di esplosivo. La borsa abbandonata era nell'area partenze, che è stata subito evacuata, transennata e raggiunta da polizia e artificieri. L'allarme è scattato verso le 21 di ieri. Il bagaglio sospetto è stato trovato vicino a un banco informazioni e dopo che la sicurezza non è riuscita a trovarne il proprietario sono scattati gli accertamenti, dai quali è risultata la presenza di tracce di esplosivo. La polizia svedese afferma che per ora non si può parlare di una situazione di "minaccia effettiva", ma le indagini sono ancora in corso.

23:47Calcio: Quagliarella, a Schick dico di restare alla Samp

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Consiglio a Schick di restare un altro anno alla Sampdoria per confermare quanto di buono fatto e continuare a crescere. Non ho mai giocato con un calciatore simile". Fabio Quagliarella, vincitore del 22esimo 'Premio Gentleman', suggerisce al suo compagno di aspettare a lasciare Genova, ma concede un indizio sull'altro oggetto del desiderio del mercato, Muriel: "Muriel è nell'età giusta per poter partire se ci sono delle richieste che soddisfano il presidente. Contro l'Udinese non ha fatto una cosa bella, ma si è reso conto dell'errore. Non c'è stato alcuna rissa con Danilo e alla fine ha chiesto scusa". Quagliarella conferma il suo desiderio di restare alla Samp ("ho ancora due anni di contratto") e spende parole al miele per Francesco Totti: "E' una leggenda. Sono orgoglioso si averci giocato contro. Un ragazzo eccezionale, c'e solo da togliersi il cappello. Non mi permetto di dire nulla a Spalletti, ma Totti non va trattato così".

23:44Calcio: Montella, il Milan vuole tenere Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Il rinnovo di Donnarumma? So che la società sta facendo degli sforzi enormi per riconoscere le grandi qualità di Gigio. Voglio bene come a un figlio a Donnarumma, ma ora deve fare una scelta e capire cosa vuole fare da grande perché é anche diventato maggiorenne. Ma con la massima serenità perché la società sta facendo di tutto per tenerlo". Così Vincenzo Montella a margine del 22esimo Premio Gentleman, parla delle trattative per il rinnovo di Donnarumma, ma non svela nulla su chi sarà il prossimo centravanti del Milan: "Chi sarà il prossimo numero 9 tra Keita, Kalinic e Morata? Forse nessuno dei tre. La maglia numero 9 è di Lapadula e per il momento se la tiene lui".

23:15Calcio: Pescara batte Palermo 2-0

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - Il Pescara ha battuto 2-0 il Palermo nel posticipo della 37/a giornata della serie A di calcio, partita che ha messo di fronte due formazioni già retrocesse. Gli abruzzesi sono passati in vantaggio al 15' con la prima rete in A del croato Robert Muric. Nel finale dell'incontro è giunto il raddoppio siglato dal suo sostituto, il romeno Mitrita. Il Pescara ha così vinto la terza partita in campionato.

Archivio Ultima ora