Mattarella, il popolo è sovrano. Anche Merkel con Renzi

Pubblicato il 14 settembre 2016 da ansa

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della XXXVII edizione del Meeting per lamicizia fra i popoli, Rimini 19 agosto 2016. ANSA/Paolo Giandotti - Ufficio stampa Presidenza della Repubblica

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella alla cerimonia di inaugurazione della XXXVII edizione del Meeting per lamicizia fra i popoli, Rimini 19 agosto 2016.
ANSA/Paolo Giandotti – Ufficio stampa Presidenza della Repubblica

ROMA. – Non si è ancora posata la polvere sul sostegno dell’ambasciatore americano al referendum che, pur con toni meno diretti, anche la Germania si schiera a fianco delle “riforme che il premier ha avviato”. Matteo Renzi, che si è impegnato da parte sua ad una campagna “la più pacata e tranquilla possibile”, si astiene da commenti mentre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricorda che, anche in un mondo “molto interconnesso, la sovranità resta agli elettori”. Parole, unite all’auspicio di un “passaggio da vivere serenamente” che il premier sottoscrive “al 101%” trovandosi, caso raro, d’accordo con uno dei suoi più acerrimi rivali, Massimo D’Alema.

Mentre la minoranza dem aspetta a trarre il dado schierandosi per il no al referendum, il premier ha avviato la sua campagna per il Sì in giro nei teatri italiani. “Chi vota No non fa peccato mortale ma lascia le cose come sono adesso”, è la premessa di Renzi che, con in mano la scheda elettorale, ripete che la riforma Boschi “non riduce gli spazi di democrazia ma le poltrone ed i costi e rende più agile come serve per stare in un mercato globale”.

Ma, più che sugli effetti economici della riforma, il leader Pd mette l’accento, a differenza del suo principale critico Massimo D’Alema, sul fatto che questo sia l’ultimo treno per una riforma della Carta. “Se la gente vota No alla riduzione del numero dei parlamentari – sostiene – nessun parlamentare farà una nuova riforma per abbassarli. Promettono che faranno una nuova bicamerale, un altro bel patto della crostata o della crostatina, ma rinvieranno i problemi”.

Accuse al quale l’ex ministro degli Esteri non risponde, smentendo categoricamente analogie tra l’attuale riforma e quella dell’Ulivo del ’96. “Il fatto che sia Onida, che scrisse il programma dell’Ulivo sul punto, uno dei principali sostenitori del No qualcosa vorrà dire. Noi proponevamo un Senato federale, questo è Senato di serie B”.

Se il fronte interno si presenta parecchio turbolento, e domani il premier dovrà affrontare a Bologna il non facile palco del confronto con l’Anpi, sul fronte estero banche d’affari e le cancellerie sono schierate per la stabilità del governo. E quindi per la vittoria di Renzi al referendum istituzionale.

“Ovviamente non spetta al governo tedesco esprimersi su referendum che si tengono in altri Paesi” – sostiene il portavoce del governo tedesco Steffen Seibert – ma Angela Merkel “appoggia” il premier Matteo Renzi nelle “sue diverse attività di politica interna”.

“Merkel pensi agli investimenti, questo tipo di interventi rischiano di essere controproducenti”, reagisce Massimo D’Alema che esclude apocalissi in caso di vittoria del No. E per ragioni opposte la pensa così anche il vertice del Pd.

All’ipotesi di un governo di scopo, avanzato da Alessandro Di Battista, in caso di dimissioni del premier Lorenzo Guerini avverte: “Non si avventurino in ipotesi irrealistiche anche perché vince il Si”. Scenari al quale Renzi neanche accenna, non risparmiando però un affondo alla “gaffe” di Di Maio sul Pinochet venezuelano. “Chi paragona l’Italia al Cile dove gli oppositori venivano buttati via, non sta offendendo me sta offendendo la Repubblica italiana che mi onoro di servire”.

(di Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

19:00Governo:Cdm impugna legge su esposizione bandiera del Veneto

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Il consiglio dei ministri ha deciso di impugnare la legge della regione Veneto n. 28 del 05/09/2017, che riguarda l'esposizione del gonfalone con il leone di San Marco. Per il governo alcune norme della legge veneta "contrastano con la legislazione statale relativa all'uso dei simboli ufficiali. Ne consegue l'invasione nella competenza legislativa riservata allo Stato in materia di "ordinamento e organizzazione amministrativa dello Stato e degli enti pubblici nazionali", stabilita dall'articolo 117, secondo comma, lett. g) della Costituzione, nonché la violazione dei principi costituzionali di ragionevolezza, uguaglianza e di unità di cui agli articoli 3 e 5 della Costituzione". "Questa impugnativa si commenta da sé - ha replicato il governatore Zaia - Da Roma si accusa il Veneto di cercare la rissa, ma quelle a cui assistiamo sono scelte di un Governo che, con tutti problemi che è chiamato ad affrontare, non trova niente di meglio da fare che impedire a una Regione di esporre la propria bandiera".

19:00Moto: Civ, Pirro campione Sbk

(ANSA) - SCARPERIA (FIRENZE), 23 SET - Nel giorno in cui Lorenzo Zanetti (Ducati) è riuscito a vincere la prima gara stagionale, Michele Pirro (Ducati), giunto 2/o, si è laureato campione 2017 in Superbike nel CIV, il campionato italiano velocità di motociclismo che questo fine settimana fa tappa all'autodromo del Mugello per i round 9 e 10 della stagione. Zanetti si è anche tolto la soddisfazione di battere i record del circuito in qualifica e in gara. "Sapevo che Lorenzo era più veloce di me in rettilineo - ha spiegato Pirro - e per questo ho aspettato l'ultimo giro per provare a passarlo, ma alla fine non ce l'ho fatta. Avere però all'attivo 8 gare vinte e un secondo posto mi rende felicissimo". "La mia vittoria più grande l'ho ottenuta domenica scorsa con la nascita di mio figlio - ha raccontato Zanetti - Avere ottenuto i record della pista in qualifica e in gara e la mia prima vittoria della stagione è la dimostrazione che i figli non tolgono concentrazione".

18:43Calcio: Genoa, Bertolacci salta l’Inter

(ANSA) - GENOVA, 23 SET - Non ci sarà Andrea Bertolacci domani a San Siro per la sfida del Genoa con l'Inter. L'ex centrocampista del Milan infatti ha accusato un affaticamento agli adduttori durante la rifinitura odierna e non è partito con il resto del gruppo rossoblù alla volta di Milano. Il tecnico Juric potrà però contare sul ritorno di Goran Pandev dopo le ultime assenze per motivi fisici.

18:39Tennis: Atp San Pietroburgo, Fognini in finale

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Seconda finale stagionale per Fabio Fognini. L'azzurro si è infatti qualificato per l'atto conclusivo del torneo Atp di San Pietroburgo, in Russia. In semifinale il 30enne ligure ha battuto in rimonta per 2-6 7-6(9-7) 7-6 (7-5) lo spagnolo Roberto Bautista-Agut, primo favorito del seeding. Fognini ha dovuto annullare due match-point nel tie-break del secondo parziale prima di riuscire a mettere a segno il settimo successo in nove sfide con il 29enne iberico. Domani in finale Fabio troverà dall'altra parte della rete il bosniaco Damir Dzumhur che ha sconfitto per 6-3 7-5 il tedesco Jan-Lennard Struff.

18:35“Tentato stupro”, 19/enne tedesca denuncia ragazzo a Roma

(ANSA)-ROMA, 23 SET - Una tedesca di 19 anni ha denunciato di aver subito un tentativo di violenza sessuale alcune sere fa a Roma in un hotel non lontano dalla stazione Termini. Il giovane che l'avrebbe aggredita dopo una serata in un locale é stato identificato e denunciato a piede libero, ma per la Questura "allo stato non emergono elementi certi che possano confermare responsabilità". La denuncia, redatta alla presenza del ragazzo, é stata trasmessa alla procura. Secondo la ricostruzione del fatto, la giovane, a Roma in vacanza, sarebbe andata con un'amica in un locale di via Palestro e qui avrebbero conosciuto due ragazzi ventenni, con i quali avrebbero bevuto e ballato. In seguito, le ragazze sarebbero state invitate nella camera d' albergo dei due, in viale Castro Pretorio, vicino al locale. Qui l'amica della ragazza tedesca sarebbe rimasta da sola di propria volontà con uno dei due ragazzi, mentre la 19/enne si sarebbe rifiutata e avrebbe subito il tentativo di stupro da parte dell'altro.

18:31Ciclismo: Mondiali, olandese Blaak oro prova femminile

(ANSA) - ROMA, 23 SET - La ciclista olandese Chantal Blaak ha vinto la medaglia d'oro ai Campionati Mondiali in corso a Bergen, Norvegia, vincendo la prova femminile su strada. Secondo posto e medaglia d'argento per l'australiana Katrin Garfoot, terzo e medaglia di bronzo per la danese Amalie Dideriksen Delusione per l'Italia che sperava di più del decimo posto conquistato da Elena Cecchini.

18:26Trump contro star dello sport, licenziare chi non canta inno

(ANSA) - NEW YORK, 23 SET - L'ira di Donald Trump si abbatte sui campioni 'ribelli' dello sport americano, quelli che contestano la presenza del tycoon ala Casa Bianca o protestano apertamente contro le violenze della polizia verso gli afroamericani. Così il presidente americano ha chiesto alla Nfl, la lega professionistica del football americano, di licenziare i giocatori che non cantano l'inno. E ha deciso di ritirare l'invito alla Casa Bianca alla star assoluta del basket, Stephen Curry, che ha dato forfait alla visita che la sua squadra campione della Nba farà nella residenza presidenziale. "Il presidente mostra una totale mancanza di rispetto verso i nostri campioni e verso le idee degli altri", ha replicato il commissario della Nfl, Roger Goodell, alimentando una polemica senza precedenti tra la lega e la Casa Bianca.

Archivio Ultima ora